Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Aggrediscono vigilante per rubargli la pistola. Tornano liberi
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 1023
Offline
Diano Marina, aggrediscono vigilante per rubargli la pistola. Tornano liberi
Hanno patteggiato un anno e sei mesi, con pena sospesa

di Alice Spagnolo

Imperia. Sono tornati in libertà Mattia Castelein, 19 anni, e Giovanni Gaglioti, 20 anni: i due giovani del golfo dianese arrestati lo scorso fine settimana dalla polizia per aver tentato di rapinare una guardia giurata in via Milano, a Diano Marina. Castelein e Gaglioti sono comparsi stamani davanti al collegio giudicante del tribunale di Imperia, difesi dal loro legale, l’avvocato Luca Ritzu. Hanno patteggiato un anno e sei mesi, con sospensione della pena. I giudici hanno inoltre disposto la revoca degli arresti domiciliari e la rimissione in libertà per i due imputati. A giocare a loro favore, il fatto che fossero incensurati e l’offerta di un risarcimento economico alla parte offesa.


I fatti. E’ notte fonda quando un uomo, dipendente di una società di vigilanza privata parcheggi la propria auto di servizio in via Milano per controllare un negozio. Qui viene avvicinato da tre giovani che si aggiravano per la via in evidente stato di alterazione. Due dei tre ragazzi, Mattia Castelein e Giovanni Gagliotti, secondo la ricostruzione dell’accusa, insultano e minacciano la guardia giurata. Ma la situazione degenera nel momento in cui il vigilante, trovandosi in difficoltà, prende il telefono per chiedere aiuto alla Sala Operativa. Uno dei due aggressori, infatti, dice: «Se chiami ti riempio di botte» e tenta invano di sottrargli il telefono spingendolo, strattonandolo e infine colpendolo con un pugno al volto. Interviene anche il secondo giovane: cerca di prendere la pistola alla guardia giurata, afferrando il calcio dell’arma contenuta nella fondina. La guardia si difende, opponendo resistenza, e alla fine decide di utilizzare lo spray al peperoncino contro i due aggressori, che mollano la presa e scappano. In quel momento, però, sul posto arriva la volante della polizia: gli agenti inseguono i due giovani. Poi l’arresto per tentata rapina e resistenza.


https://www.riviera24.it/2019/10/diano ... la-tornano-liberi-606822/

Data invio: 25/10/2019 13:45
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Aggrediscono vigilante per rubargli la pistola. Tornano liberi
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 948
Offline
Per la libertà concessa ai malviventi, nulla di nuovo...siamo in Italia, ma complimenti alla GPG per il modo in cui ha agito!

Data invio: 27/10/2019 13:24
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate