Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Trani, su WhatsApp le foto delle guardie giurate con le salme all'obitorio: aperta l'inchiesta
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 1058
Offline
L'esposto in Procura cita anche i vertici aziendali inseriti nella chat, che non hanno postato "commenti di disapprovazione di tali gesti o adottato provvedimenti mirati a punire o impedire il ripetersi di tali azioni"
di GIOVANNI DI BENEDETTO
15 Marzo 2017

TRANI - Un esposto anonimo indirizzato al capo della Procura di Trani perché la magistratura valuti eventuali responsabilità penali a carico di alcuni soggetti. I nomi sono quelli dei vertici aziendali e di numerosi dipendenti di un istituto di vigilanza metronotte di Ruvo di Puglia, gli stessi che avrebbero fatto parte di una chat su WhatsApp nella quale, fra le altre, ci sono anche le foto di alcune guardie giurate che, secondo quanto si legge, si sarebbero introdotte clandestinamente all'interno dell'obitorio del cimitero facendosi ritrarre in posa con alcuni defunti che "stazionavano la notte prima del rito funebre".

Gli accessi, secondo la circostanziata denuncia, sarebbero avvenuti a fine agosto dello scorso anno e all'inizio di gennaio. Nell'esposto è scritto che tra le mansioni dei vigilanti non è compreso il controllo dell'obitorio, che deve essere chiuso durante la notte: motivo per il quale gli accessi "avvenivano sicuramente in maniera abusiva". Chi ha denunciato, pare si tratti di un dipendente dell'istituto di vigilanza, trova "sconcertante" che da parte dei vertici aziendali inseriti nella chat "non siano mai stati inseriti commenti di disapprovazione di tali gesti o adottato provvedimenti mirati a punire o impedire il ripetersi di tali azioni ripugnanti".

Anzi, nel gruppo - si legge ancora nella denuncia - si suscitava il "macabro divertimento dei partecipanti che si concretizzava con commenti di ilarità". La Procura di Trani ha aperto un'inchiesta: il fascicolo è a carico di ignoti, ma presto potrebbe contenere i nomi dei primi indagati.

http://bari.repubblica.it/cronaca/201 ... sta-160645292/?refresh_ce

Data invio: 16/3/2017 11:30
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate