Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Un arsenale dentro casa
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
8/2/2012 10:18
Da milano
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Donatori
Messaggi : 6259
Offline
Bocche da fuoco - Nelle nostre abitazioni custodiamo in media un’arma ogni 9 abitanti. In Provincia di Udine la densità più alta


In Friuli Venezia Giulia le armi da fuoco di certo non scarseggiano. Per la precisione sono 133 mila 708, in media una ogni 9,24 abitanti, secondo i dati forniti dall’ufficio stampa della Polizia.

E’ del tutto evidente che su questo numero incide la presenza dei cacciatori, se si tiene conto del fatto che nelle provincie di Udine, Gorizia e Pordenone le Questure attestano 9.233 licenze per porto di fucile ad uso venatorio, cui vanno sommate le 7.654 licenze per porto di fucile uso tiro a volo, riservate queste ultime a chi si reca con la propria arma in poligono di tiro.

La provincia più armata in assoluto e con la maggiore densità in ragione dei residenti è Udine, nel cui territorio risultano detenute quasi 80 mila armi da fuoco, in pratica una ogni 6,5 abitanti. Segue Pordenone con 23.045 armi (una ogni 13.6 abitanti), Trieste con 16.815 armi (una ogni 14 abitanti e dunque la provincia con minore densità) e Gorizia che ne ha 13.851 armi (una ogni 10 residenti)

Tanti appassionati

Il numero degli effettivi possessori di armi è verosimilmente di gran lunga meno elevato. Ogni porto di fucile autorizza alla detenzione di più armi e qualsiasi cacciatore o appassionato di tiro, di solito, nell’armadio conserva alcuni fucili e pure qualche arma corta. Bisogna poi tenere conto che in regione ci sono molti collezionisti di un certo livello, che conservano in apposite stanze a prove di furto anche un centinaio di pezzi.

Con la pistola al fianco

Ben più limitate, in compenso, le licenze per il porto d’arma corta, che autorizzano il titolare a circolare con una pistola e i relativi colpi: in tutto 326, sempre nelle tre provincie prese in esame, da suddividere tra coloro che hanno ottenuto la licenza per difesa personale e 248 guardie giurate. Nel primo caso il porto d’arma per difesa personale viene rilasciato solo a chi abbia concretamente dimostrato di dover girare armato, a causa della propria attività lavorativa (per esempio chi trasporta preziosi), a causa delle minacce subite, al fatto di risiedere in luoghi isolati.

La valutazione dell’effettiva necessità di girare armati non è in realtà “codificata”, ma è rimessa alla discrezionalità del prefetto e, in alcuni casi, del questore. Nel procedere alla valutazione delle motivazioni addotte si dovrà, comunque, tenere conto della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nell’ambito provinciale, valutando, altresì, se l’esposizione a rischio dell’incolumità personale da parte del richiedente, in relazione all’attività da questi svolta ed alle altre condizioni personali, possa considerarsi “nella norma”, oppure se questa si debba considerare effettivamente superiore alla media. Su questi porti d’arma i controlli sono particolarmente assidui e tali da garantire che chi va in giro armato non rappresenti in alcun modo un pericolo.

Caccia e tiro a volo

Scendendo più nel dettaglio dei permessi rilasciati dalle questure, risultano attualmente valide 6.029 licenze per uso venatorio e 4.789 per il tiro a volo: quella udinese ne ha rilasciate rispettivamente 3.948 e 3.777, il Commissariato di Tolmezzo 1.158 e 496 e, per finire, il Commissariato di Cividale con 323 e 516. A Pordenone le licenze per uso caccia, nel 2012, sono state 2.341, cui si sommano le 2.270 per tiro a volo.

A Gorizia, infine, le licenze valide per uso venatorio sono attualmente 863 e quelle per tiro a volo 595, mentre le denunce di detenzione armi e munizioni sono 10.571.

Denuncia obbligatoria

Vale la pena di ricordare che le licenze abilitano al trasporto dell’arma scarica e del relativo munizionamento, mentre le semplici denunce di detenzione autorizzano al possesso dell’arma (non però al suo utilizzo) esclusivamente all’interno di un’abitazione. Infine, chi detiene un arma se per caso intende acquistare munizioni, deve inoltrare una nuova richiesta di nulla osta.

Di armi dentro casa, dunque ne abbiamo parecchie, un vero e proprio arsenale, ma appare evidente che i meccanismi di autorizzazione e controllo, senza dimenticare le pene severissime in termini di sanzioni penali e pecuniarie per chi sgarra, sono tali da offrire adeguate garanzie sul loro corretto utilizzo.

Alessandro Di Giusto

29 giugno 2013
http://www.ilfriuli.it/index.php/top- ... arsenale-dentro-casa.html

Data invio: 29/6/2013 11:44
_________________
VIRTUDE ET FIDE.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Un arsenale dentro casa
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
13/4/2009 11:13
Gruppo:
Utenti registrati
Donatori
Messaggi : 175
Offline
"Vale la pena di ricordare che le licenze abilitano al trasporto dell’arma scarica e del relativo munizionamento, mentre le semplici denunce di detenzione autorizzano al possesso dell’arma (non però al suo utilizzo) esclusivamente all’interno di un’abitazione."


Diversi errori nell'articolo. La denuncia di detenzione autorizza al possesso e l'arma PUO' essere utilizzata per difesa abitativa,e non esclusivamente all'interno dell'abitazione ma anche nelle relative attinenze...ad esempio uno spiazzo esterno o un cortile (sempre nelle pertinenze del domicilio). Non sono dettagli, ma cose importanti...chi scrive è sicuramente in buona fede..ma questi articoli spesso non fanno chiarezza e confondono un pò le idee.

Data invio: 29/6/2013 16:26

Modificato da vigilante8 su 29/6/2013 16:51:41
_________________
Arma : Meglio averla e non doverla usare che doverla usare e non averla
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Un arsenale dentro casa
Esperto
Iscritto il:
18/1/2013 18:03
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 613
Offline
Uhm. La "difesa legittima" non è in virtù della Denuncia di detenzione. Ma è sempre una "giustificata effrazione di divieto". Bisogna sempre tenerlo a mente, anche nella difesa legittima con Licenza di PdA per difesa.
Nessuna Legge o Licenza ti autorizza a sparare a qualcuno; invece col PdA puoi "solo" portare l'arma che in caso di difesa sarai "giustificato" ad usare solo in caso di necessità.
In tribunale non si discuterà sulla Denuncia o Licenza, ma piuttosto sulla "giustificazione" che ti ha portato a evadere la Legge che proibisce di tentare alla vita di altro individuo.

Data invio: 29/6/2013 20:41
_________________
Saluti Bafometto
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate