Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi

« 1 2 (3) 4 5 6 ... 9 »


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4497
Offline
romeo78_s, non ho mai messo in dubbio la non-lucidità dell'agente. Piuttosto ho messo in risalto quella impercettibile lina di confine che fa la netta differenza, tra lo stato di bisogno e la prevenzione.

A buon esito (come ho spiegato), anche per la gpg tutto fila liscio.

Ma se in aula di giudizio fosse accertato la tua "prevenzione" avesse scatenato una reazione negativa che ha causato il male di qualcuno, oltre che avere sulla coscienza (spero bene) chi ci ha rimesso fisicamente, ti verrebbe senza dubbio riferita quella differenza sopra esposta, dove, mancando lo stato di necessità, (la minaccia non sussisteva continuando uno stato della persona come all'arrivo dopo il trasporto), la prevenzione sarebbe stata di dovere dei altri organi addetti sicuramente possibilitati per competenza e numero (non certo come per il personale medico che è accorso in tuo aiuto, cui per il ruolo dovevi presupporre che ciò potesse non succedere e ti saresti ritrovato da solo con probabili esiti nefasti).

Altra cosa se rilevavi reale minaccia (e non il prevedere di questa). Allora sarebbe stato sicuramente tuo dovere intervenire in modo diretto e senza tanti riguardi (se estraeva l'arma con cattive intenzioni se era fortunato che prima non lo "impiombavo", con una mano lo fermavo e con l'altra, altro che telefonino!: gli tiravo 'na mazzata che si svegliava per Natale dell'anno prossimo!)

Diversamente avresti dovuto contattare c.o. o direttamente le ff.o. piantonando in modo strategico l'interessato.

La mia valutazione non ha escluso le ragioni per cui ti ritrovi forzatamente elogiato (prova a riportare un doverosissimo articolo nelle cronache locali, vedrai che non c'è e se c'è tu non giungi...); ne a trascurato le gravi possibilità cui hai rischiato grosso di incappare (e allora vedevi che bei articoloni ti avrebbero dedicato).

L'addestramento e la professionalità, ci insegnano ad agire d'istinto (pensando poco), nel rispetto delle regole.

Data invio: 24/11/2009 13:35
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guest_
baffometto appena dico una cosa metti sempre il puntino sulla i sei bravo come ti dicevo in passato conosci le leggi ma secondo me o tu vivi su marte oppure trovami come di dico spesso un ivp dove vengono rispettate le regole ,e ti ripeto o forse tu sei stato sempre seduto su una poltrona oppure sono io che in quasi 19 anni non ho capito un c.... in certe situazioni devi agire con istinto altrimenti porti a ca sa o meglio portano a casa dei tuoi un libro con su scitto tutte le regole ma in tanto ci rimetti la vita.p.s. ogni tanto sii un attimino realista che di professori in giro c,è ne sono tanti

Data invio: 24/11/2009 15:50
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guest_
LEGGI IL REGOLAMENTO

Data invio: 24/11/2009 15:56

Modificato da ADMIN su 25/11/2009 7:33:13
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guru
Iscritto il:
2/7/2009 21:19
Da Provincia di Novara
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 1706
Offline
Citazione:

romeo78_s ha scritto:
....sono d'accordo con te sul fatto che è sempre meglio adottare un certo protocollo tecnico-operativo anzichè l'istinto, nel mio caso come altri, tengo a sottolineare solo che non sempre è possibile.


Quoto l'affermazione.
Ancora complimenti per l'operato.

Data invio: 24/11/2009 17:56
_________________
vivi come se dovessi morire domani,pensa[/
b] come se non dovessi morire mai
[b]by AVVY
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Allievo
Iscritto il:
23/11/2007 21:48
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 78
Offline
Cari colleghi con questo ultimo post spero di far luce sull'accaduto e fornire una visione più realistica e non da manuale. Da una poltrona e con il senno di poi è sempre più semplice criticare ma mai prevedere e prevenire. Il tempo non l'ho avuto di avvisare nessuno! Con una mano tenevo il gomito appoggiato alla barella e giusto sul punto del gomito in modo da limitare il movimento e con l'altra mano gli tenevo stretto pugno su pugno il calcio della pistola per evitare che muovesse le dita e le mettesse sul grilletto anche solo per istinto e per errore; non di sicuro perchè era cattivo, ma era agitato ed incapace e a me bastava ad evitare che lo stesso tirasse fuori l'arma dovendomi trovare anche in una situazione di stanarlo. Ho avuto paura e per fortuna non ho esitato, non ho pensato e non ho perso tempo. Mi sarebbe servita un altra mano per telefonare ed un altro cervello per pensare, tutto questo è durato non più di due interminabili minuti. Mi è andata di fortuna e stop; in quel momento non ero a conoscenza di altri metodi. Sul cosa fosse successo sè..! Non me lo pongo neanche e se me lo fossi posto, forse non potevo raccontarvi questo evento o nella migliore delle ipotesi non ero più un vostro collega. Ribadisco che è fondamentale la formazione professionale, la conoscenza delle limitazioni giuridiche, il temperamento o l'autocontrollo e ci tengo a precisare che non è stato un atto eroico, ma semplicemente il proprio imprescindibile dovere. Non esiste legge morale o emotiva, ma semplicemente il rispetto di un giuramento a cui facciamo riferimento, quello che penso racchiuda la saggezza della giusta misura e del buon senso anche a fare cose estreme, e qualcuno dovrebbe ricordarsene...

Data invio: 25/11/2009 3:27
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4497
Offline
max71, mi pare evidente che ripeti il giochetto di voler sviare la discussione facendola degenerare in noiosa bagarre.

- Provochi (“ovviamente e un mio punto di vista agire d,istinto in certe situazioni lo dico xchè gia so che qualcuno adesso tirerà fuori leggi e sentenze”)

-cadi sul personale (“mi sa che tu in tanti anni non ai mai fatto na mazza baffo”);

- offendi (“evita di fare il saputello dei miei stivali , scendi dall,altare”); e come al solito al mio ribattere per toni, dichiarerai il contrario, che ti ho offeso io per primo;

- cerchi l’intervento dello staff che chiuderà (legittimamente) la discussione ormai degenerata, nel rispetto delle regole ma cadendo (lo staff) inesorabilmente nel tuo solito trucchetto.

Quindi ,quanto ti gira, m’azzittisci perché non replico (molto difficile) tanto per fare contento lo staff e gli utenti che non vogliono sorbirsi la minestra comprensiva però della mia legittima difesa; o m’azzittisci perché lo staff chiude comunque il thread. Un giochetto vecchio come il cucco.

Ecco l’ultima volta come si è svolto la trafila per filo e per segno come ho descritto e che a quanto pare si direbbe stia per ripetersi: QUI.

Mettiamoli ‘sti puntini sulle “i” di oltre un ventennio di onorato servizio:

1. ho sempre svolto servizi operativi con logiche conseguenze in fatto di interventi anche armati
2. ho sempre condotto una politica legittima in azienda, sindacale e personale, con lecite iniziative anche moto forti
3. ho sempre intrapreso degli aggiornamenti pratici e teorici, anche a mie spese, al fine di apprendimento e della professionalità, cercando come in questo forum, di instillarne le radici ai meno esperti


E ora rispondo alle tue affermazioni.

Non “noi” facciamo spesso quello che non dovremmo fare, ma bensì sono gli sprovveduti o chi per facile opportunismo a comportarsi in questo ingrato modo!

La professionalità, come ti ho già spiegato in diverse discussioni, è la capacità di apprendere determinate cose, facendole sfociare con il continuo allenamento e studi, in azioni istintive da procedura.

Neppure al cane si lascia fare d’istinto, ma si indirizza il suo istinto nei migliori dei modi con l’addestramento!

Il tuo istinto senza una preparazione base non ti serve a niente! Prova a frequentare un semplice campo di tiro dinamico e vedrai l’istinto del pivello quante belle cappelle ti fa fare: e stai solo giocando!

Prova a difenderti con le mani o con oggetti contundenti in palestra e non per strada, contro chi lo fa per mestiere: il tuo bel istinto preso miseramente da solo farà sorridere l’altra parte!

Non credo che lavoriamo alla Nasa come tu scrivi, ma credo invece che l’informazione puzzi. Puzza che le guardie siano informate nei modi corretti e nelle regole anche pratiche. Con un poca di buona immaginazione si capisce a chi può puzzare tutto questo.

La guardia all’ospedale se nel disarmare un poliziotto nel prevenire un ipotetico atto indiscriminato, avesse scatenato una reazione che come si è visto poteva coinvolgere innocenti, sarebbe stato giudicato con grossissime responsabilità.

La vita delle persone innocenti, la propria incolumità e per ultimo il lavoro, non devono essere basati sull’istinto oltre tutto poco ponderato e la fortuna.

La sua azione di contrasto avrebbe trovato unicamente consensi in tutti i casi anche nefasti, se il suo intervento non fosse stato preventivo ma di stato di soccorso.

Questo volente o dolente è la trafila.

Aggiungo in questo post, che se fossi il marito (in caso di donna), il padre o il fratello dell’ipotetico addetto che si trovasse attinto perché coinvolto per un intervento scapestrato della guardia, un mio salutino a quest’ultimo non glielo toglierebbe nessuno; e lì si che darei sfogo a tutti i miei istinti primordiali… peccato pure per questi , unitamente alle capacità professionali acquisite.

Ora, siccome sento sentore di prossima chiusura, pregherei lo staff di rileggersi i post ultimi e di fare le dovute ponderazioni.

Data invio: 25/11/2009 3:34
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21432
Offline
max 71 un altro intervento cosi e andrai a scrivere da qlc altra parte,
LEGGIAMO IL REGOLAMENTO.

Data invio: 25/11/2009 7:32
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guest_
partiamo da un dato di fatto frequentare poligoni come dici tu baffometto non mi interessa affatto io faccio la gpg non faccio parte dei corpi speciali ,in un conflitto a fuoco se ai la fortuna di rispondere al fuoco e se sei fortunato riesci ad esplodere al massimo una 2 cartucce sempre se la prima che i malviventi ti espolodono contro non ti abbia beccato.professionalità regole leggi io dico e sfido chiunque a dire il contrario quando ti trovi in certe situazioni di pericolo ad esempio di notte solo e con 2 -3 persone davanti voglio vedere il tempo che ai per pensare a quello che la legge ti permette di fare o non fare in quel momento devi o meglio sei costretto ad agire piu che pensare probabilmente io sarò anche un cane che agisce di istinto ma il dato di fatto e che fino ad oggi o sempre portato la pelle alla mia cuccia,professionalità delle gpg dove quando se la maggior parte delle gpg che scrivono qui si occupano solo di dire cosa secondo voi e meglio la glok 17 la beretta la tanfoglio oppure la distanza per poter sparare con il fucile a pompa (dove siamo in guerra)x quanto riguarda il mio difendermi a mani nudi non credo di averne bisogno io faccio la gpg non il poliziotto il mio compito e molto diverso da che svolge ordine publico.ribadisco i miei complimenti al collega e se solo il poliziotto e come dici tu la mamma o la moglie dello stesso avessero un briciolo di cervello ringrazierebbero il collega .

Data invio: 25/11/2009 11:08
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guest_
caro ADMIN piu volte il sig.baffometto citando il cane come esempio di animale che agisce con l,istinto si riferiva al mio comportamento di agire d,istinto paragonandomi ad un cane ,probabilmente le sue offese dette con parole belle sfuggono al vostro controllo?

Data invio: 25/11/2009 11:15
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Quando è una GpG a disarmare un poliziotto....
Guest_
visto che sono una persona molto coerente chiedo scusa prima al signor baffometto anche se condivido ben poco il suo modo di vedere e poi allo staff,ma voglio spiegarmi anche se a parole mie spero che qualcuno riesca a comprendermi, verissimo che esistono delle leggi e vanno rispettate o almeno andrebbero rispettate ma io intendo dire che in certe situazioni non ai il tempo o meglio sei costretto ad essere istintivo ,cito un esempio e se vuoi baffometto ti fornisco in forma privata la documentazione cartacea,9 agosto 05 un mio collega ri reca per poter fare il suo giro in un noto ristorante della zona ma abbastanza isolato premetto che e stato luogo di diverse rapine ai danni di svariate gpg preoccupato per la sorte del giovane collega in servizio da pochi mesi mi dirigo sul posto anche io in qualità di cz giunti sul posto una croma con 4 elementi a bordo ci chiude l,unica via duscita uno di loro estrae un arma sai come siamo riusciti a tornare a casa semplicemente perchè gli ho tirato dietro mezzo caricatore pur non dando il tempo ai cosidetti malviventi il tempo di esplodere un solo proiettile ,ho infranto la legge ma come vedi sono ancora qui ho agito con il mio istinto di sopravvivenza.noto negozio di eletrodomestici t.... spaccata durante la notte ci rechiamo sul posto eravamo a 100 metri quindi fortunati ad essere li sventiamo spaccata con arresto di 2 rumeni ammanettati da noi e quando sono giunti sul posto i cc tutto regolare ,un mio carissimo collega riceve dalla co un allarme trattasi di una azienda molto famosa di fama mondiale che fornisce macchinari per pannolini dotata di video sorveglianza la c.o. mi contatta io via cavo parlo con il collega i malviventi sono all,interno il mio collega spinge sull acceleratore viene fermato da una pattuglia di p.s. gli fanno un cicchetto della ,madonna ma nel frattempo si fermano i cc che stavano andando sul nostro allarme essendo collegato anche a loro ti assicuro che il poliziotto che aveva fermatomilo collega il giorno dopo e stato costretto in presenza del mio collega ed il suo superiore ed il marescialllo dei cc a chiedere scusa nel fratempo io e un altro collega fermiamo i ladri e li ammanettiamo , sono sempre qui voglio dire tutto bene le regole la legge ma se sei costretto ad agire lo fai e basta non sempre ai il tempo di riflettere cosa ti e consentito fare o cosa non ti e consentito.cmq ribadisco le mie scuse .max 71

Data invio: 25/11/2009 14:20
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva
« 1 2 (3) 4 5 6 ... 9 »

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate