Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Le GPG vigilano, ma i ladri non dormono: controparola.
Donatore GuardieInformate Moderatore
Iscritto il:
2/2/2007 21:47
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 1601
Offline
Come accennato nel titolo, i ladri non dormono mai: un recente fenomeno che sta interessando alcune province è quello di sconosciuti, probabilmente malintenzionati, che cercano di carpire informazioni al fine di perpetrare i loro disegni criminali.

Il modo di agire è pressapoco questo:

1 - effettuano, come hanno sempre fatto, un sopralluogo dell'attività da colpire;

2 - verificano la presenza di un allarme collegato ad un IVP, soprattutto grazie ai "dischetti" pubblicitari adesivi, che è consuetudine attaccare all'esterno delle attività vigilate (cosa che continuo a reputare una fesseria enorme);

3 - perfettamente a conoscenza delle nostre procedure operative (evidentemente), chiamano il responsabile dell'attività con una scusa (magari una segnalazione anomala da parte dell'impianto o il cambio di orari di apertura/chiusura del periodo estivo) e cercano di carpire la password, spacciandosi per responsabili commerciali oppure per operatori di centrale;

4 - in alcuni casi hanno avuto la faccia tosta di contattare la centrale operativa, dell'IVP interessato, per "integrare" la password del titolare con un'altra, dicendo (ad esempio) che sarebbe servita ad un dipendente (magari un autista) per accedere in orari diversi da quelli consueti;

5 - ripetono l'operazione, per capire se il responsabile o l'operatore hanno "fiutato" qualcosa e, se tutto "fila liscio", colpiscono.

Ora mi chiedo: quanti dei nostri responsabili commerciali sensibilizzano gli utenti a scegliere, oltre alla loro password, anche quella identificativa dell'IVP (controparola), per le comunicazioni più riservate ?

Siete mai incappati in simili situazioni ?


Nelle province piccole come la mia, si stabilisce un certo rapporto tra operatore di centrale ed utente, quindi è facile scoprire l'inganno, ma in province o IVP più grandi, in cui non esistono semplici centrali operative ma veri e propri "call centre", vengono presi provvedimenti per "tamponare" questa "falla" ?

Questo è solo uno dei motivi per cui non tutti possono svolgere al meglio la funzione di operatore di centrale, che deve essere una persona capace, scaltra e particolarmente flessibile, visto il ruolo che ricopre.

Penso ad alcune situazioni che vedo ogni giorno e non so se ridere o piangere.

Inoltre, queste fughe di informazioni - come per altri settori quali, ad esempio, il trasporto valori - provengono sicuramente dalla gran massa di persone che "transitano" nel settore della vigilanza privata, in veste di precari, sfruttate, armate e poi lasciate a sé stesse.

Perché (le risposte sono scontate) i Prefetti ed i Questori, pur avendo il potere di farlo, non impediscono agli IVP questi comportamenti malsani, che ogni giorno forniscono nuove armi e personale alla criminalità ?

Che stupido che sono, dimenticavo che ora abbiamo le "ronde": scordate le mie parole, l'emergenza criminalità è terminata ...

Igor

Data invio: 26/5/2009 23:30
_________________
"Cuore saldo non fallisce il colpo".
"Tiocfaidh ar la": Il nostro giorno verra'." Bobby Sands
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Le GPG vigilano, ma i ladri non dormono: controparola.
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1867
Offline
Concordo pienamente, Igor.
La nostra C.O., da poco copre tre province e i nuovi operatori addetti a gestire tutto questo pandemonio (ovviamente) non conoscono neanche il territorio dov'è situata la sede dell'IV, figuriamoci le altre due province!
Ci sono troppe ambiguità ormai consolidate, difficili da estirpare e non esiste nessuna vera professionalità, a nessun livello, ivi compresi gli addetti a stipulare i nuovi contratti.
La nostra realtà è simile a una "piramide di fannulloni" dove chi decide (anzi, non decide...) o ha qualche mandato si crede superiore a tutti gli altri.
Sono burattini messi apposta su quelle poltrone, perché non devono pensare ma solo ubbidire a ordini dall'alto.
E' proprio di questi tipi che bisogna stare molto attenti, specialmente se dimostri di avere ottime capacità organizzative e progetti rivoluzionari.

Data invio: 27/5/2009 0:26
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Le GPG vigilano, ma i ladri non dormono: controparola.
Matricola
Iscritto il:
5/2/2007 10:17
Da modena
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 25
Offline
>>E' proprio di questi tipi che bisogna stare molto attenti, specialmente se dimostri di avere ottime capacità organizzative e progetti rivoluzionari.>>>
quoto al 100% questa è la migliore strada per essere silurati, le mezze tacche temono quelli più in gamba e sanno solo buttare #non si scrivono parolacce,moderiamo il linguaggio# alle spalle.

Data invio: 27/5/2009 8:47
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Le GPG vigilano, ma i ladri non dormono: controparola.
Matricola
Iscritto il:
25/3/2008 11:27
Da CATANIA
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 28
Offline
vero igor ora risolvono tutto le ronde...
comunque fino a ora non mi è capitato nulla del genere.. però certo bisogna stare molto attenti..
ciao buon lavoro

Data invio: 27/5/2009 18:18
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Le GPG vigilano, ma i ladri non dormono: controparola.
Allievo
Iscritto il:
8/3/2009 22:48
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 116
Offline
Sono pienamente d'accordo con te.
La responsabilità più grande però va ai commerciali, che vengono da una realta diversa da chi opera sul campo.
Per quanto riguarda gli op. di c.o. bisogna essere davvero " molto furbi" per dare informazioni riservate al telefono.
Fortunatamente nel mio ivp non è ancora successo, domani....

Data invio: 27/5/2009 20:50
_________________
Perchè i cattivi vincano, basta che i buoni si fermino.
P. Borsellino
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Le GPG vigilano, ma i ladri non dormono: controparola.
Maestro
Iscritto il:
3/4/2008 21:03
Da milano
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 386
Offline
ciao, il commerciale vive di percentuali quindi, piu schifezze vende piu guadagna!! l ivp risparmia su tutto quindi carica il servizio della gpg in modo di farlo produrra e sinceramente del furto non gline frega nulla infatti se una guardia è distante 20 km dal utenza (sua) in allarme il ladro ha tutto il tempo x fare il suo lavoro ,, il delinquente lo sa e agisce di conseguenza ha il compagno che rompe un vetro molto lontano ,ma sul giro della gpg e il gioco è fatto, x quello che dici tu sul carpire informazioni ,, come prima cosa ce lo scanner e è risaputo che le gpg abbiano la lingua talvolta troppo lunga (chiedo comprensione)e molto vero che i commerciali una volta fatto il contratto non applichino quelle cautele di cortesia presso il cliente (tanto il loro guadagno è al sicuro)ma è anche vero che spesso il cliente fregandosene del tutto da le pasword a tutti dal portiere a l ultimo dei personaggi presenti nell azienda solo x non dover intervenire a bisogno quindi la parola d ordine è una cosa <scritta sul muro> e poi ce il fattore piu grande <<il ladro è il ladro quindi fuuuuuuurrrrrrrrrbbbbbboooooooo>>daccordo con tutti x considerare una maggior serieta dei commerciali e farli partecipi del lavoro
IO sono milanese e a milano ce una canzone che dice << el dundina quan l è ciuc el va in gir a ciapà i luch>
il tutto riferito alle ronde,, in quanto il famoso <dundina> era un sorvegliante che quando era ubriaco girava x milano a redimere gli stolti ....... vedete voi ciao raga ha ha ha

Data invio: 27/5/2009 22:50
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Le GPG vigilano, ma i ladri non dormono: controparola.
Matricola
Iscritto il:
31/1/2009 22:21
Da Brindisi
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 14
Offline
Per quanto riguarda l'istituto dove lavoro, lascia scegliere al cliente se utilizzare una contro parola o no e comunque anche la contro parola, viene scelta dal cliente stesso.
Facendo una stima degli abbonati direi che al momento siamo a un 70% che non la utilizzano contro un 30% che utilizzano la controparola.
ReyBit

Data invio: 15/6/2009 12:31
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate