Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi

(1) 2 »


I vantaggi di un contratto indeterminato
Matricola
Iscritto il:
5/3/2020 10:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 24
Offline
Salve, ho una curiosità e chiedo a chi da tempo lavora in un'ivp con contratto indeterminato.
Ho letto nel forum alcune risposte su contratti e alcuni precisano che un contratto indeterminato nelle Ivp non da poi tanta sicurezza per il futuro rispetto ad altri contratti indeterminati, ma perché?
Me lo sto chiedendo perché io mi reputo uno dei fortunati in quanto ho avuto la trasformazione a indeterminato con contratto di portierato. La mia azienda vinse la gara di appalto presso un ufficio pubblico e il datore mi disse: ritieniti davvero fortunato perché hai la possibilità di rimanere lì per moltissimi anni.
Questo significa che anche dopo la scadenza dell'appalto non avrò problemi?
O è a causa della scadenza degli appalti che nelle Ivp non è una sicurezza nemmeno l'indeterminato?

Data invio: 22/2 8:42
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 1209
Offline
Salve Barron,

Avere un contratto a tempo indeterminato è sicuramente una grande fortuna, e questo vale per tutti.

Riguardo gli IVP però bisogna fare alcune precisazioni poiché a causa delle caratteristiche del settore, un istituto può avere bisogno di 250 tra guardie giurate e portierato oggi, ma tra 2/3 anni essere costretto a chiudere causa fallimento...ovviamente poi dipende anche dall'IVP (fatturato, grandezza, gestione ecc), infatti ci sono alcuni istituti piccoli che esistono da 50 anni ed altri grandi che chiudono dopo 5 o magari cambiano proprietà frequentemente o vengono assorbiti, il caso I.V.R.I. ne è un esempio.

Data invio: 22/2 9:14
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Matricola
Iscritto il:
5/3/2020 10:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 24
Offline
Quindi il problema diciamo che sta nel fatto che sono comunque aziende private e che possono andare in contro a problematiche negli anni.
Comunque, avendo un contratto indeterminato, in caso di assorbimento o appalto scaduto, dovrei conservare il posto con l'ivp subentrante o sbaglio?
In media un appalto quanto dura?

Data invio: 22/2 9:23
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 1209
Offline
Citazione:

Quindi il problema diciamo che sta nel fatto che sono comunque aziende private e che possono andare in contro a problematiche negli anni.


Esatto

Citazione:
Comunque, avendo un contratto indeterminato, in caso di assorbimento o appalto scaduto, dovrei conservare il posto con l'ivp subentrante o sbaglio?


In teoria si, ma a volte fanno gli strxnzi


Citazione:
In media un appalto quanto dura?


Non c'è una durata fissa, di solito si va da 1 anno a 5 anni

Data invio: 22/2 11:39
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
25/4/2008 13:25
Da Nord(Napoli nel cuore!)
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 3257
Offline
In realta'non possono fare quello che vogliono,perche'comunque ci sono i contratti nazionali di lavoro.Gia'nel precedente rinnovo si e'parlato del cambio di appalto e mi sembra che sia stato risolto,in qualche modo.
Riguardo al contratto a tempo indeterminato,alle aziende conviene assumere in questo modo,poiche',se non erro,e'ancora attivo il jobs act,cioe'se un'azienda ti assume puo'anche licenziarti,purche'abbia una determinata giustificazione,come adf esempio una perdita di appalto.Pero',sempre se non erro,deve corrispondere al lavoratore 14 mensilita'.

Data invio: 23/2 11:49
_________________
Tutti sappiano che cio' che ho in animo non e' capriccio
di persona, non e' libidine di Governo, non e' passione ignobile, ma e' soltanto
amore sconfinato e possente per la PATRIA...
B.Mussolini.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 1209
Offline
Si, è vero lumax, c'è il CCNL che parla chiaro, ma purtroppo qualcuno che fa il furbo nei cambi d'appalto c'è sempre...

Data invio: 24/2 7:59
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Matricola
Iscritto il:
5/3/2020 10:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 24
Offline
Leggendo l'articolo non ci ho capito una mazza. Chi me lo spiega?

Art. 212 - Cambio di appalto: procedura di assunzione obbligatoria - Ogniqualvolta vi sia un cambio di
appalto che interessi almeno 10 (dieci) G.P.G. o l’8% (otto per cento) delle G.P.G. impiegate dall’Istituto uscente nella Provincia dell’appalto, il subentrante dovrà assumere, con le procedure previste al presente Titolo che
seguono, almeno l’80% (ottanta per cento) del personale richiesto nell’appalto, con gli arrotondamenti all’unità
più vicina o, in caso di parità, all’unità superiore.

Data invio: 24/2 15:29
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 1209
Offline
Citazione:

Barron ha scritto:
Leggendo l'articolo non ci ho capito una mazza. Chi me lo spiega?

Art. 212 - Cambio di appalto: procedura di assunzione obbligatoria - Ogniqualvolta vi sia un cambio di
appalto che interessi almeno 10 (dieci) G.P.G. o l’8% (otto per cento) delle G.P.G. impiegate dall’Istituto uscente nella Provincia dell’appalto, il subentrante dovrà assumere, con le procedure previste al presente Titolo che
seguono, almeno l’80% (ottanta per cento) del personale richiesto nell’appalto, con gli arrotondamenti all’unità
più vicina o, in caso di parità, all’unità superiore.


E' semplice, ti faccio un esempio per spiegartelo;

L'Istituto A ha attualmente l'appalto presso l'azienda X, per un servizio che richiede 100 GGPPGG.
L'appalto però è annuale, quindi ogni anno l'azienda X rifà una gara d'appalto per vedere se riesce ad ottimizzare i costi.
Alla gara partecipano gli istituti A (che attualmente ha l'appalto), B e C.
Una volta avuti i risultati, si scopre che l'istituto A ha perso l'appalto mentre l'istituto B ha vinto.
Ora, l'istituto A, nella provincia dove ha sede l'azienda X, ha in tutto 250 guardie giurate impegnate in vari servizi.

In base all'art. 212, succede questo:
Siccome l'appalto dell'azienda X richiede 100 guardie e l'istituto "uscente" (che ha perso l'appalto) ne ha in tutto 250 nell'intera provincia (quindi le 100 impegnate presso l'azienda X sono più dell'8 % in tutta la provincia), l'istituto "entrante" (cioè l'istituto B che ha vinto la gara) è obbligato ad assumerne l'80%. Alla fine quindi, il nuovo istituto si ritroverà ad effettuare il servizio nell'azienda X con 80 guardie prese dal vecchio istituto e 20 guardie prese dal proprio personale.

Spero di essere stato chiaro.

Data invio: 25/2 10:56
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Matricola
Iscritto il:
5/3/2020 10:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 24
Offline
Citazione:

independent ha scritto:
Citazione:

Barron ha scritto:
Leggendo l'articolo non ci ho capito una mazza. Chi me lo spiega?

Art. 212 - Cambio di appalto: procedura di assunzione obbligatoria - Ogniqualvolta vi sia un cambio di
appalto che interessi almeno 10 (dieci) G.P.G. o l’8% (otto per cento) delle G.P.G. impiegate dall’Istituto uscente nella Provincia dell’appalto, il subentrante dovrà assumere, con le procedure previste al presente Titolo che
seguono, almeno l’80% (ottanta per cento) del personale richiesto nell’appalto, con gli arrotondamenti all’unità
più vicina o, in caso di parità, all’unità superiore.


E' semplice, ti faccio un esempio per spiegartelo;

L'Istituto A ha attualmente l'appalto presso l'azienda X, per un servizio che richiede 100 GGPPGG.
L'appalto però è annuale, quindi ogni anno l'azienda X rifà una gara d'appalto per vedere se riesce ad ottimizzare i costi.
Alla gara partecipano gli istituti A (che attualmente ha l'appalto), B e C.
Una volta avuti i risultati, si scopre che l'istituto A ha perso l'appalto mentre l'istituto B ha vinto.
Ora, l'istituto A, nella provincia dove ha sede l'azienda X, ha in tutto 250 guardie giurate impegnate in vari servizi.

In base all'art. 212, succede questo:
Siccome l'appalto dell'azienda X richiede 100 guardie e l'istituto "uscente" (che ha perso l'appalto) ne ha in tutto 250 nell'intera provincia (quindi le 100 impegnate presso l'azienda X sono più dell'8 % in tutta la provincia), l'istituto "entrante" (cioè l'istituto B che ha vinto la gara) è obbligato ad assumerne l'80%. Alla fine quindi, il nuovo istituto si ritroverà ad effettuare il servizio nell'azienda X con 80 guardie prese dal vecchio istituto e 20 guardie prese dal proprio personale.

Spero di essere stato chiaro.


Perdonami se ti chiedo ulteriori delucidazioni.
1) Ma lo stesso Ivp può concorrere alla stessa gara d'appalto più volte? Perché sapevo che per gli appalti bisogna evitare che una stessa azienda possa concorrere più di una volta.
2) si calcola il numero di unità che l'azienda uscente ha nella provincia dove ha sede l'ente che ha istituito la gara d'appalto, oppure nella provincia dove vengono collocate le unità che devono operare? Ad esempio se è la Regione ad istituire la gara per presidiare uffici nelle varie province.

Data invio: 25/2 11:21
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: I vantaggi di un contratto indeterminato
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 1209
Offline
1) Si

2) Non ho capito. La regione Lazio ad esempio, ha sede a Roma. Se l'ente fa una gara d'appalto per la vigilanza in quegli uffici, la provincia di riferimento sarà Roma.

E' questo che intendi?

Data invio: 25/2 11:57
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva
(1) 2 »

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

 IL VIGILANTE

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate