Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Guardie giurate, Aquila srl revoca otto licenziamenti
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21834
Offline
Guardie giurate, Aquila srl revoca otto licenziamenti



La decisione dell’istituto di vigilanza al termine di una lunga trattativa con Uiltucs Uil Abruzzo e Fisascat Cisl Abruzzo Molise
Redazione

Guardie giurate, Aquila srl revoca otto licenziamenti


Revocati otto licenziamenti all'istituto di vigilanza Aquila srl di Ortona: ne danno notizia la Uiltucs Uil Abruzzo e la Fisascat Cisl Abruzzo Molise, rimasti ieri al tavolo della trattativa ottenendo il prezioso risultato a tutela dei lavoratori e delle loro famiglie.

“La revoca dei licenziamenti è la dimostrazione che la perseveranza al tavolo delle trattative paga sempre - comementano Mario Miccoli, segretario Uiltucs Uil Abruzzo, e Davide Frigelli, segretario di Fisascat Cisl Abruzzo Molise - il tavolo è stato invece abbandonato quasi subito dalla Filcams Cgil, che già alle prime schermaglie non ha ritenuto ci fossero le condizioni per andare avanti. Uiltucs Uil e Fisascat Cisl, invece, hanno fatto della pazienza e della determinazione a mantenere sereni rapporti sindacali, a tutto vantaggio dei lavoratori e della stessa azienda, l’arma vincente, riconoscendo in particolare ad Aquila srl la buona volontà nel risolvere il problema della puntualità dei pagamenti".

Così, dopo ore di trattativa, i due sindacati sono riusciti nell’intento principale: salvaguardare i posti di lavoro.

“Aquila srl - prosegue Miccoli - in coerenza agli impegni assunti con noi di Uiltucs Uil e Fisascat Cisl utili al superamento delle criticità, ha revocato i licenziamenti: questa azione certamente avvalora ancora di più il percorso intrapreso per salvaguardare il posto di lavoro di trecento padri e madri di famiglia in un territorio che non ha certo bisogno di ulteriori procedure di licenziamenti collettivi o ricorsi agli ammortizzatori sociali”.

“La coerenza delle nostre azioni - aggiunge Frigelli - ci ha imposto di provare a salvaguardare un principio fondamentale per i sindacati: la salvaguardia occupazionale di tutti i lavoratori di Aquila srl. Le problematiche che stanno interessando le aziende dei nostri territori sono molteplici: il nostro compito è di provare ad individuare soluzioni per aziende e lavoratori per superare la tempesta che sta devastando la platea occupazionale abruzzese”.


Potrebbe interessarti: https://www.chietitoday.it/economia/gu ... vocati-licenziamenti.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/ChietiToday/252983314738998

Data invio: 21/11/2019 18:41
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate