Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Prende a pugni un agente di polizia e una guardia giurata sul treno Lecce-Bari, arrestato
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21797
Offline
Prende a pugni un agente di polizia e una guardia giurata sul treno Lecce-Bari, arrestato

L'intervento delle forze dell'ordine si è reso necessario dopo la segnalazione di alcuni passeggeri sullo stato di alterazione dell'uomo
Bari - giovedì 31 ottobre 2019 12.05
12 condivisioni
Dà in escandescenze sul treno Frecciargento Lecce-Bari-Roma e viene arrestato dopo una colluttazione con gli agenti di polizia e le guardie del servizio di sorveglianza interno al treno. Il fatto lo scorso 29 ottobre, quando a Bari centrale gli agenti della polfer, su segnalazione di due guardie giurate e di alcuni cittadini, sono saliti a bordo del treno Frecciargento 8326 (Lecce-Bari-Roma), dove nella carrozza 6 c'era un uomo, 46enne originario della provincia di Lecce, in forte stato di agitazione, che infastidiva i viaggiatori. Lo stesso, alla vista della polizia, ha reagito violentemente colpendo con un pugno in pieno viso uno degli agenti, mentre una guardia giurata intervenuta in aiuto degli stessi, è stata raggiunta da un pugno allo zigomo. L'aggressore, con precedenti di polizia, bloccato con non poche difficoltà, è stato condotto negli uffici del reparto operativo ed arrestato per i reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. L'agente ferito è stato trasportato in ospedale, dove, nella mattinata di oggi è stato sottoposto ad intervento chirurgico alle ossa nasali. Per il quarantaseienne arrestato, si è reso necessario l'intervento del personale del 118.

Inoltre, nel corso della giornata, un cittadino nigeriano è stato indagato per il reato di rifiuto delle generalità, mentre un giovane italiano per percosse alla fidanzata. I controlli hanno interessato anche le zone limitrofe alla stazione centrale (estramurale Capruzzi, Piazza Moro, Corso Italia) e le stazioni ferroviarie della Ferrotramviaria, delle Ferrovie Appulo Lucane e delle Ferrovie del Sud Est, dove sono state effettuate verifiche e ispezioni nelle sale di attesa, nelle biglietterie, nei sottopassaggi, a bordo dei treni, lungo i marciapiedi di arrivo e partenza dei convogli e negli esercizi commerciali.

Oltre all'arresto del 46enne salentino, il bilancio dell'attività della polfer a Bari centrale nella giornata del 29 ottobre è di 313 identificati, di cui 48 stranieri e 33 con precedenti penali, un centinaio di bagagli controllati e tre persone segnalate all'autorità amministrativa per possesso di sostanze stupefacenti.

https://www.bariviva.it/notizie/prende ... eno-lecce-bari-arrestato/

Data invio: 31/10 17:31
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate