Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Bari, si accascia davanti ai passeggeri poi sviene: guardia giurata sotto stress all’Aeroporto. Inte
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21797
Offline
Bari, si accascia davanti ai passeggeri poi sviene: guardia giurata sotto stress all’Aeroporto. Interviene il 118
Ha prima un malore davanti ai passeggeri, poi, soccorso da un paio di colleghi, cade in bagno e si procura un trauma cranico sbattendo la testa al lavandino. Torniamo a occuparci delle guardie giurate Securpol in servizio all’Aeroporto di Bari. Una di loro non ha retto ai turni massacranti di 12 ore a cui sono sottoposti, in alcuni casi fatti senza godere di recuperi e riposi per lunghi periodi.


L’uomo stava coprendo il turno dalle 5 alle 17, dopo aver lavorato per alcuni giorni dalle 18 alle 6 del mattino. Quando si è sentito male la prima volta, la guardia giurata era impegnata nelle operazioni di controllo ai varchi di sicurezza. Davanti ad alcuni passeggeri la guardia giurata è stramazzata al suolo. Soccorso da un paio di colleghi, l’addetto è stato accompagnato in bagno, ma qui è stato colto da un nuovo malore ed è caduto battendo rovinosamente la testa, tanto da procurarsi un trauma cranico.

La guardia giurata è stata portata nell’infermeria dell’Aeroporto, dove successivamente sono giunti i soccorritori del 118 per trasportarla al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo. Non è la prima guardia giurata ad avere mancamenti importanti. Esattamente due anni fa, il 23 ottobre del 2017, avevamo raccontato dell’incidente stradale capitato a un altro addetto alla sicurezza dell’Aeroporto. Anche in quel caso la dipendente Securpol era stata sottoposta a un periodo di lavoro massacrante.

Le guardie giurate sono stremate. Negli ultimi tempi hanno manifestato pubblicamente il proprio disappunto, ma le loro condizioni lavorative non sono cambiate. Alcuni dei dipendenti assunti a tempo determinato hanno lasciato il lavoro prima della scadenza del contratto, proprio a causa dello stress. Ciò che gli addetti non riescono a spiegarsi è la mancanza di controlli da parte delle autorità competenti. Aeroporti di Puglia, per esempio, il 28 novembre dell’anno scorso, ricordava alla Securpol che: “Il personale in servizio ai varchi non deve essere impegnato in turni prolungati che possano compromettere il livello di security, in caso di ritardi imprevisti. Provvedere al cambio del personale sul posto”. La firma della comunicazione, contenente anche altre precisazioni, era quella del security manager. Si tratta tuttavia di un ripasso che Aeroporti di Puglia invia a Securpol di tanto in tanto.

C’è poi il controllo che la Polizia dovrebbe esercitare sull’attività delle guardie giurate, evidentemente anche nella circostanza dei turni di lavoro, che rischiamo di compromettere la sicurezza ai varchi. Tra le guardie giurate, soprattutto per via del prossimo appalto, la tensione è alle stelle. Persino l’Enac sulla questione non si è mai espressa. C’è chi è stanco e ormai pensa di rivolgersi al Prefetto o addirittura alla Procura della Repubblica per chiedere quando valga l’economicità del servizio a fronte della reale sicurezza delle guardie giurate, dei passeggeri e più in generale dell’Aeroporto.

https://bari.ilquotidianoitaliano.com/ ... viene-il-118-251949.html/

Data invio: 28/10 9:35
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate