Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21775
Offline
CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero

invito a leggere l allegato
se qlcn riesce a farmi avere il testo lo pubblico,
cosi nn riesco a copiarlo e incollarlo
grazie

Allega:


pdf CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero.pdf Dimensione: 1,367.24 KB; Letture: 84

Data invio: 29/6 17:39
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 834
Offline
Nuovo sciopero della vigilanza privata il 1° e 2 agosto

Fronte sindacale compatto per il rinnovo del contratto scaduto nel 2015 e che interessa circa 70 mila lavoratori. “È tutto fermo, vogliamo risposte”. Stop posticipato al 6 settembre per i soli addetti dei siti aeroportuali
Saranno di nuovo in sciopero il 1° e il 2 agosto i circa 70 mila addetti della vigilanza privata e dei servizi fiduciari in attesa del nuovo contratto nazionale scaduto nel 2015. Per i soli addetti alla vigilanza dei siti aeroportuali, lo sciopero è differito per l’intero turno del 6 settembre. La mobilitazione è stata indetta dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs per sollecitare un avanzamento dei negoziati che sono fermi nonostante le proteste degli ultimi mesi e le sollecitazioni alle associazioni imprenditoriali di settore Univ, Anivip, Assiv e delle imprese cooperative Legacoop Produzione e Servizi, Confcooperative Federlavoro e Servizi e Agci Servizi sul necessario rinnovo contrattuale nel comparto dei servizi in appalto particolarmente esposto al dumping contrattuale.

Così i sindacati in una nota: “Il negoziato avviato ormai da più di tre anni non ha ancora sciolto i nodi in ordine a incremento salariale, cambio di appalto, bilateralità, contrattazione di secondo livello, classificazione del personale e salute e sicurezza, temi sui quali abbiamo presentato una concreta proposta di riforma”. Ulteriori distanze si sono registrate negli ultimi incontri sul tema dell’orario di lavoro. I sindacati hanno infatti “respinto fermamente le proposte articolate dalle imprese volte per lo più alla definizione di un sistema orario flessibile, privo di regole, ad appannaggio esclusivo imprenditoriale”. Le tre sigle si sono comunque rese disponibili “a trattare e a individuare la flessibilità contrattata per i servizi di sicurezza finalizzando l’intervento all’omogeneità dell’orario di lavoro riferito ad una unica classificazione del personale”.

A nulla sono valsi i tentativi di raffreddamento. Nonostante le distanze le parti torneranno al tavolo il 12, 22, 23 e 24 luglio, mentre l’attivo nazionale unitario delle strutture e dei delegati si riunirà a Roma il 22 luglio per fare il punto sullo stato delle trattative e per definire i dettagli della nuova mobilitazione.

https://www.rassegna.it/mobile/articol ... a-privata-il-1-e-2-agosto

Data invio: 2/7 18:54
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1863
Offline
___Le tre sigle si sono comunque rese disponibili “a trattare e a individuare la flessibilità contrattata per i servizi di sicurezza finalizzando l’intervento all’omogeneità dell’orario di lavoro riferito ad una unica classificazione del personale”.___

E ti pareva che non si inchinavano a 90°.

___Nonostante le distanze le parti torneranno al tavolo il 12, 22, 23 e 24 luglio___

Ancora?
Ma state scherzando?

Data invio: 3/7 7:24
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Guru
Iscritto il:
26/6/2007 17:03
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 2945
Offline
Al peggio....non c'è Mai fine in questo belpaese

Data invio: 7/7 11:53
_________________
L'Utopia mi spinge ad affermare che con persone giuste -al posto giusto- si potrebbero raggiungere miglioramenti delle problematiche nel Mondo...Tant'è ...Che Non è Così!
Io dico: la vita è una sola, la si deve rispettare!!
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Matricola
Iscritto il:
19/3/2018 17:09
Da Veneto
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 49
Offline
Scusate la scarsa patrecipazione dell'ultimo periodo, per la flessibilità considero sbagliato concederla a livello nazionale e generale, ma andrebbe trattata localmente a fronte di reali esigenze oggettive ( tipo picchi stagionali ai porti turistici per esempio ) e sempre e comunque con contropartite. Il fatto che si continui a trattare nonostante la proclamazione dello sciopero no è un male, molti colleghi sono stufi della mancanza di risultati e qualcuno inizia a mettere in dubbio l'efficacia del tutto. A tal proposito pregherei tutti di far girare il più possibile tra tutti i contatti quanto posterò di seguito, al fine di portarlo all'attivo nazionale CGIL del 16 e all'unitario sempre nazionale delle tre sigle il 22 a Roma.

Data invio: 11/7 14:08
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Matricola
Iscritto il:
19/3/2018 17:09
Da Veneto
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 49
Offline
Come lavoratori della vigilanza privata e dei servizi fiduciari denunciamo la mancanza di democrazia che si sta attuando e affermando nella trattativa per il rinnovo del CCNL ormai scaduto dal 2015.

Le associazioni di categoria continuano a forzare proposte peggiorative delle condizioni di lavoro che sono e devono restare assolutamente irricevibili, costringendo le segreterie a condurre la vertenza a porte chiuse, condividendo solo parzialmente il lavoro svolto.

Abbiamo in questi mesi scioperato per 3 giorni, aderendo con numeri che mai si erano visti nel nostro comparto, che come noto è uno dei peggio retribuiti.

Nonostante le attuali tabelle retributive, alcuni livelli raggiungono 4,50 euro l'ora, collocando l'attuale contratto vigente tra i peggiori esistenti nel mercato del lavoro.

Siamo stanchi di essere trattati come dei minus abens, gli arbitri del nostro destino siamo noi.

Abbiamo bisogno del vostro sostegno per fermarci in maniera incisiva, l'unico modo a nostro parere per dare una svolta definitiva alla vertenza, che deve essere condotta a tutti i costi con i lavoratori presenti al tavolo evitando in maniera categorica gli incontri in “ristretta”.

Siamo consapevoli che siamo soggetti alla legge che regolamenta il diritto di sciopero ma dobbiamo forzare la mano anche utilizzando in maniera più incisiva il trasporto valori, settore non soggetto alle restrizioni di legge in materia.

A tal proposito consideriamo i soli due giorni di sciopero non efficaci, in quanto i problemi creati alle aziende ed ai loro clienti vengono risolti con straordinari e furgoni stracarichi nei giorni precedenti e successivi alle giornate di sciopero, senza contare che le eventuali penali dovute dalle aziende ai clienti vengono coperte dalla mancata corresponsione ai dipendenti delle giornate non lavorate, rendendo di fatto inutile lo sforzo da noi profuso.

Chiediamo quindi il vostro sostegno ed appoggio per calendarizzare una serie di scioperi organizzati in modo da rendere totalmente inefficaci le contromisure adottate dalle aziende, avendo il coraggio e la forza di revocare lo sciopero del 1 e 2 Agosto e proclamandone una serie formata da tre giorni di sciopero anticipati e seguiti da altrettanti giorni di astensione dagli starordinari con una proposta di calendario come segue:
astensione dagli straordinari dal 27 al 29 Settembre, sciopero dal 30 Settembre al 2 Ottobre e astensione dagli straordinari dal 3 al 5 Ottobre;
astensione dagli straordinari dal 28 al 30 Ottobre, sciopero dal 31 Ottobre al 2 Novembre e astensione dagli straordinari dal 3 al 5 Novembre;
astensione dagli straordinari dal 26 al 28 Novembre, sciopero dal 29 Novembre al 1 Dicembre e astensione dagli straordinari dal 2 al 4 Dicembre;
astensione dagli straordinari dal 28 al 30 Dicembre, sciopero dal 31 Dicembre al 2 Gennaio 2020 e astensione dagli straordinari dal 3 al 5 Gennaio 2020.

Se doveste ritenere troppo controproducente procedere alla revoca dello sciopero del 1 e 2 Agosto nonostante quanto abbiamo dichiarato sopra, vi esortiamo in ogni caso a procedere all'immediata proclamazione della calendarizzazione come sopra prospettata al fine di avere un peso ancora maggiore al tavolo delle trattative che, ribadiamo, non deve essere più condotto in forma “ristretta”.

Data invio: 11/7 14:11
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Matricola
Iscritto il:
19/3/2018 17:09
Da Veneto
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 49
Offline
Mi spiace che qui dentro non ci siano stati riscontri, comunque pubblico di seguito la versione modificata e corretta della proposta che porterò al collettivo nazionale CGIL del 16 e, se approvato dalla maggioranza dei delegati, poi all'unitario nazionale del 22. Ho tenuto conto di quanto espresso dalla maggioranza dei colleghi in altre piattaforme, prego quindi tutti di spingerlo e condividerlo il più possibile, grazie.

Data invio: 14/7 21:14
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: CCNL_Vigilanza Privata _proclamazione sciopero
Matricola
Iscritto il:
19/3/2018 17:09
Da Veneto
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 49
Offline
Come lavoratori della vigilanza privata e dei servizi fiduciari denunciamo la mancanza di democrazia che si sta attuando e affermando nella trattativa per il rinnovo del CCNL ormai scaduto dal 2015.

Le associazioni di categoria continuano a forzare proposte peggiorative delle condizioni di lavoro che sono e devono restare assolutamente irricevibili, costringendo le segreterie a condurre la vertenza a porte chiuse, condividendo solo parzialmente il lavoro svolto.

Abbiamo in questi mesi scioperato per 3 giorni, aderendo con numeri che mai si erano visti nel nostro comparto, che come noto è uno dei peggio retribuiti.

Nonostante le attuali tabelle retributive, alcuni livelli raggiungono 4,50 euro l'ora, collocando l'attuale contratto vigente tra i peggiori esistenti nel mercato del lavoro.

Siamo stanchi di essere trattati come dei minus habens, gli arbitri del nostro destino siamo noi.

Abbiamo bisogno del vostro sostegno per fermarci in maniera incisiva, l'unico modo a nostro parere per dare una svolta definitiva alla vertenza, che deve essere condotta a tutti i costi con i lavoratori presenti al tavolo evitando in maniera categorica gli incontri in “ristretta”.

Siamo consapevoli che siamo soggetti alla legge che regolamenta il diritto di sciopero ma dobbiamo forzare la mano anche utilizzando in maniera più incisiva il trasporto valori, settore non soggetto alle restrizioni di legge in materia.

A tal proposito consideriamo i soli due giorni di sciopero non efficaci, in quanto i problemi creati alle aziende ed ai loro clienti vengono risolti con straordinari e furgoni stracarichi nei giorni precedenti e successivi alle giornate di sciopero, senza contare che le eventuali penali dovute dalle aziende ai clienti vengono coperte dalla mancata corresponsione ai dipendenti delle giornate non lavorate, rendendo di fatto inutile lo sforzo da noi profuso.

Chiediamo quindi il vostro sostegno ed appoggio per calendarizzare una serie di scioperi organizzati in modo da rendere totalmente inefficaci le contromisure adottate dalle aziende, avendo la forza ed il coraggio di proclamarne una serie formata da tre giorni di sciopero anticipati e seguiti da altrettanti giorni di astensione dagli starordinari con una proposta di calendario come segue:
astensione dagli straordinari dal 27 al 29 Settembre, sciopero dal 30 Settembre al 2 Ottobre e astensione dagli straordinari dal 3 al 5 Ottobre;
astensione dagli straordinari dal 28 al 30 Ottobre, sciopero dal 31 Ottobre al 2 Novembre e astensione dagli straordinari dal 3 al 5 Novembre;
astensione dagli straordinari dal 26 al 28 Novembre, sciopero dal 29 Novembre al 1 Dicembre e astensione dagli straordinari dal 2 al 4 Dicembre;
astensione dagli straordinari dal 28 al 30 Dicembre, sciopero dal 31 Dicembre al 2 Gennaio 2020 e astensione dagli straordinari dal 3 al 5 Gennaio 2020.

Siamo convinti che questa calendarizzazione, proclamata prima dello sciopero del 1 e 2 Agosto prossimi, vi aiuterà ad avere un peso ancora maggiore al tavolo delle trattative che, ribadiamo, non deve essere più condotto in forma “ristretta” e vi esortiamo quindi a procedere all'immediata proclamazione della calendarizzazione come sopra prospettata.

Data invio: 14/7 21:15
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate