Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Verona, gli spari dopo una lite sulla strada: guardia giurata ferisce un nomade
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21761
Offline
Verona, gli spari dopo una lite sulla strada: guardia giurata ferisce un nomade

Sparati diversi colpi di pistola. Il testimone: «Ho visto l’uomo con la pistola fuggire»




di Francesco Sergio (ha collaborato Davide Orsato)
VERONA Sangue e paura martedì sera in via Villafranca, nel quartiere di a Santa Lucia. Erano circa le 18 quando i residenti hanno sentito il rumore di alcuni spari provenire dalla strada. Uno di loro, molto allarmato, ha perciò chiamato la polizia. Sul posto sono subito arrivate le volanti, la Squadra mobile e la Scientifica, che ha provveduto a delimitare la strada per i rilievi. Sul luogo della sparatoria, è giunta anche la polizia locale. Secondo le prime ricostruzioni, ancora parziali, due uomini - uno è una guardia giurata italiana di 46 anni, l’altro sarebbe un nomade - si sarebbero incontrati poco prima del civico 87. La loro conversazione sarebbe poi sfociata in una lite. La guardia giurata sarebbe stata minacciata dal nomade e a quel punto avrebbe estratto la pistola aprendo il fuoco. I proiettili esplosi hanno colpito l’uomo al braccio destro e all’addome, ma è riuscito comunque a mettersi in fuga a bordo di un’auto, forse guidata da un’altra persona. L’auto sarebbe poi riuscita a raggiungere il pronto soccorso dell’Ospedale di Borgo Roma e il ferito è stato poi portato all’Ospedale di Borgo Trento dove è stato operato nella notte. La guardia giurata, dopo aver sparato, ha chiamato il 113 dicendo agli agenti che c’era stata una sparatoria. L’uomo è stato quindi rintracciato dagli agenti delle volanti e accompagnato in Questura per gli accertamenti. Verrà sentito dalla Squadra mobile. Resta da capire se gli agenti siano riusciti a risalire a lui dalla targa dell’auto o lo abbiano raggiunto nelle vicinanze.
I curiosi

Sul luogo della sparatoria, mentre la Scientifica procedeva ai rilievi, sono arrivati anche molti curiosi e dai balconi degli appartamenti, che danno sulla strada, si sono affacciati diversi residenti. «Lavoro qui vicino - afferma Mirko - Ho sentito un rumore come di motorino vecchio che s’accende e una sgommata di un auto che è partita a forte velocità». «Stavo andando nell’orto qui vicino a casa - racconta Severino Filippi, residente della zona - Uscendo ho visto un’Alfa station wagon scura parcheggiata davanti al passo carrabile con una donna all’interno. Mi è sembrato strano, ma sono andato verso l’orto. A quel punto, ho sentito gli spari. Quando sono arrivato in strada, l’auto non c’era più. C’era però un uomo che non avevo mai visto prima che teneva un’arma in mano mentre fuggiva verso le scale che portano in via Valeggio». Per Filippi, che abita nel quartiere da molti anni «è una zona tranquilla. Non è mai successa una cosa del genere prima».
https://corrieredelveneto.corriere.it/ ... 1a15e.shtml?refresh_ce-cp

Data invio: 12/6 12:30
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate