Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Pacco alla Sicurezza Privata?
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 766
Offline
Come da comunicato sindacale notiamo la classificazione personale, tra decretato e non, operazione volta a legittimare un figura ibrida nel CCNL con il mero scopo del dumping, per distruggere una categoria/professionale oggi economicamente non vantaggiosa, per colpe imprenditoriali ed in particolare istituzionali.

Perché le imprese dimenticando che la sicurezza non può essere considerata un semplice costo o meglio concetto economico, hanno lanciato un boomerang che gli è tornato indietro danneggiando il proprio core business, che però vede e vedrà vittime solo i lavoratori del comparto perché le imprese hanno trovato l’escamotage cercando la legittimazione di una figura ibrida, inserendola già nel 2013 nella stessa piattaforma contrattuale grazie al supporto di alcune OO. SS. per poi perfezionare il piano diabolico di sostituzione professionale accorciando le distanze, sempre in nome del profitto d’impresa, giusto per carità, ma non è giusto e normale fare impresa sulle spalle dei lavoratori.

Tutto questo sotto l’egida sorveglianza del Ministero degli Interni?

Le Guardie Giurate D’Italia devono gridare No a questo CCNL, anzi pretendere in primo luogo l’applicazione del CCNL scaduto a partire dall’art. 2, CCNL mai applicato (come ama dire un noto sindacalista di categoria UGL Sicurezza Civile) e poi in secondo luogo la RIFORMA DELLA SICUREZZA PRIVATA ormai non più rinviabile, con il fine di un contratto di lavoro esclusivo che restituisca dignità professionale ai professionisti del settore.

Mentre ai non decretati un loro CCNL.

No al DUMPING previsto per Contratto.

EP
Ufficio Stampa

https://varesepress.info/2019/04/05/pa ... gGJDIuyj6Kw1Angk9N5RGqZFI

Data invio: 10/4 19:36
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Pacco alla Sicurezza Privata?
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1822
Offline
Ecco, perché è vitale elevarci professionalmente.
Quando si arriva a sostituire le gpg con il portierato anche negli obiettivi sensibili, si capisce che non c'è nessuna lungimiranza (del privato e soprattutto dello Stato) sulla sicurezza a 360°.
Qui non stiamo discutendo sui possibili privilegi garantistici della figura di un "possibile" pubblico ufficiale 24 h.
La società civile è sempre più sotto attacco da parte della delinquenza, la più pericolosa quella di strada, fuori controllo. Si parla tanto di ampliare le sinergie con le ff.oo., sull'ordine pubblico ma poi, tutto è fermo come prima.
Chiacchiere e nient'altro!
Sappiamo benissimo che le ff.oo., non ce la fanno a fare tutto ma il nostro aiuto, spesso, viene interpretato come un'invasione di campo.
E allora tutto va a farsi fottere!
E la legge della giungla continua...

Data invio: 11/4 7:52
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate