Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Il presidente di Eav, impossibile garantire guardie giurate 24 ore su 24 per i costi eccessivi.
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 762
Offline
Stupro in Circum, De Gregorio (Eav): “La ragazza faccia attenzione alle amicizie”
Stupro di gruppo su una 24enne nella stazione Circum, il presidente di Eav, Umberto De Gregorio: “Dico alla ragazza  di guardarsi dalle amicizie perché questi che l’hanno violentata pare che fossero amici”. Polemiche sul capo dell’azienda di trasporti: il sindacato Usb accusa la carenza di controlli delle telecamere di sicurezza da parte di un operatore.


È una dichiarazione destinata a far polemica, quella di Umberto De Gregorio, il presidente di Eav, Ente autonomo Volturno, la società controllata dalla Regione Campania e responsabile di Circumvesuviana, Cumana e linee flegree. De Gregorio parla dello stupro, avvenuto ieri, nell'ascensore della stazione Vesuviana di San Giorgio a Cremano: una 24enne è stata abusata da tre uomini, poi arrestati l'indomani. "Dico alla ragazza  – dichiara Umberto De Gregorio – di guardarsi dalle amicizie perché questi che l'hanno violentata pare che fossero amici".

"Mi sento di dire che è una cosa drammatica – continua – le sono vicino io ho due figlie, ragazze, quindi posso capire il sentimento della famiglia. Credo che tutte le persone sensibili rispetto a una cosa del genere sostanzialmente non hanno parole". Il presidente di Eav sottolinea come sia impossibile garantire guardie giurate 24 ore su 24 per i costi eccessivi. C'è chi attacca: "Probabilmente se fossero state installate delle telecamere nell'ascensore, tenute funzionanti e controllate a vista le immagini sul monitor, da parte di un operatore, si sarebbe potuta evitare l'ennesima violenza sociale, stupro di una donna, lanciando per tempo l'allarme alle forze dell'ordine" è la posizione del sindacato Usb espressa dal segretario provinciale di Napoli Adolfo Vallini.

"Il presidente di Eav deve dimettersi perché l'azienda da lui diretta è palesemente incapace di garantire i minimi standard di sicurezza nelle stazioni della Circumvesuviana e di prevenire i crimini che si verificano di continuo, per i quali non sono sufficienti le telecamere". Lo ha dichiarato il segretario federale di Sud protagonista, Salvatore Ronghi. "De Gregorio sottolinea che le telecamere sono servite in maniera determinante, ma solo per individuare gli aggressori, ma non di certo a prevenire questo atto criminale ai danni di una giovane donna", ha aggiunto Ronghi, per il quale "il problema vero e' quello della prevenzione, ad esempio con agenti della vigilanza armata privata, e della protezione delle migliaia di utenti e lavoratori che, quotidianamente, sono costretti a viaggiare nel degrado e nella illegalità, che si consuma sui treni della Circum".

continua su: https://napoli.fanpage.it/stupro-in-ci ... attenzione-alle-amicizie/
http://napoli.fanpage.it/

Data invio: 6/3 20:40
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate