Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Spintonato il capotreno. Le guardie giurate non c'erano
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 784
Offline
Spintonato il capotreno. Le guardie giurate non c'erano ma per Moranduzzo è la ''dimostrazione che i provvedimenti proposti dalla Lega sono necessari''
La lite è nata dal fatto che il passeggero non parlava bene l'italiano e nonostante avesse biglietto e abbonamento non riusciva a spiegarsi e non capiva quanto gli diceva il controllore. Ne è nata una lite. Montani (Cgil): ''Evidente che quella dei vigilantes non è una soluzione strutturale. Finita la sperimentazione proporremo altro''


Di Luca Pianesi


TRENTO. La vicenda del capotreno aggredito sulla Trento-Malé, domenica pomeriggio (QUI ARTICOLO), insegna due cose: sono fondamentali per gli stranieri i corsi di lingua italiana, sospesi dalla giunta Fugatti, visto che tutto è nato da un malinteso tra il controllore e l'utente del servizio; sono inutili interventi a spot come le guardie giurate sui treni, volute dalla giunta Fugatti, visto che la volta che servivano (ma forse è meglio così perché certe situazioni è bene vengano affrontate dalle forze dell'ordine che sono addestrate e preparate come si deve) a bordo non c'erano.



''Massì - commenta Stefano Montani della Cgil trasporti - è evidente che quella delle guardie giurate non è una soluzione strutturale. Non voglio fare polemica in merito all'accaduto e possiamo dire che se ci sono possono garantire maggiore serenità al personale viaggiante però non possono essere dappertutto, in ogni momento. In questo caso si è trattato di una lite dovuta a un'incomprensione ed esprimo piena solidarietà al capotreno. Secondo noi, terminata la sperimentazione, si dovrebbe fare come fa Trenitalia sulle tratte regionali a rischio: il controllore viene accompagnato da altri due o tre operatori interni. In questo modo si potrebbe aumentare il personale e stabilizzarlo. La Trento-Malé non è una tratta a rischio e i dipendenti hanno più bisogno di contratti adeguati che di vigilantes''.



Per il consigliere provinciale Moranduzzo, invece, quella di domenica è stata la dimostrazione di come il provvedimento preso dalla giunta vada nella direzione giusta. Su Facebook ha commentato: “Ennesima dimostrazione che i provvedimenti proposti dalla Lega sono necessari''. Il che ha del paradossale visto che il provvedimento è già operativo e, a quanto pare, non è servito a niente nell'unico caso vero che si è presentato nelle ultime settimane. Saremmo d'accordo con Moranduzzo se i vigilantes fossero intervenuti a placare gli animi evitando che si arrivasse agli spintoni ma così non è stato. Ma d'altronde è impossibile pensare che questa possa essere la soluzione a meno di non militarizzare ogni treno, ogni carrozza e possibilmente anche il maggior numero di posti a sedere.

Ma mentre una persona su due si trasforma in guardia giurata, si dota di un arma ed è pronta a farsi giustizia da sé si potrebbe cercare di insegnare l'italiano a queste persone che così, parlando con il controllore, potrebbero spiegare che hanno obliterato il biglietto e anche l'abbonamento, contemporaneamente, e potrebbero capire quanto risponderà loro il capotreno evitando che si infiammino gli animi ad ogni confronto e garantendo tranquillità e sicurezza agli uni e agli altri.

https://www.ildolomiti.it/politica/201 ... dalla-lega-sono-necessari

Data invio: 12/2 6:22
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate