Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Sciopero Vigilanza privata, risultato storico
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 784
Offline
1 e 2 febbraio 2019 sono due date storiche per il settore della Vigilanza Privata e di tutto il comparto della Sicurezza non decretata.

Per la prima volta è stato fatto uno sciopero di 2 giorni consecutivi.

Nonostante il sacrificio economico, nonostante il tentativo delle imprese di spaventarvi e di confondervi, l’adesione è stata altissima, come lo scorso 4 maggio.

Si sono toccate punte anche del 90%!!!

Questo vuol dire che le lavoratrici ed i lavoratori hanno alzato la testa e che sono pronti a proseguire la mobilitazione per avere “DIGNITÀ, RISPETTO E REGOLE”!!!

Queste sono infatti state le parole ricorrenti negli interventi di tutte e tutti le delegate ed i delegati.

E queste saranno le parole che dovranno accompagnarci nei prossimi giorni, settimane, mesi ed anni!

Questi sono gli obiettivi che dobbiamo darci, sia per il rinnovo del Ccnl che per il confronto con le Istituzioni.

Grazie a tutte le lavoratrici ed i lavoratori che hanno aderito con convinzione allo sciopero, grazie a tutti coloro che sono venuti a Milano e Napoli, nonostante il lungo viaggio ed il brutto tempo, grazie alle delegate ed ai delegati ed al loro impegno quotidiano, grazie a tutte le nostre strutture che hanno organizzato la partecipazione e le assemblee pur avendo a disposizione solo due settimane!

Un grazie particolare a Filcams, Fisascat e Uiltucs Lombardia, Milano, Campania e Napoli che ci hanno ospitato ed hanno organizzato le manifestazioni al meglio!

https://uiltucs.it/sciopero-vigilanza-privata-risultato-storico/

Data invio: 5/2 11:05
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Sciopero Vigilanza privata, risultato storico
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1840
Offline
Bene, ora bisogna stare sempre sul pezzo, evitando facili fregature o contentini.
Il sacrificio di chi ha scioperato deve portare a dei frutti, altrimenti, sarebbe un suicidio definitivo.
Ovviamente, bisogna interloquire e contrattare (seriamente e con tempi certi) con le varie associazioni datoriali senza dimenticarci che il vero ago della bilancia è rappresentato dallo Stato che deve fare la sua parte.
Una vera qualifica e garanzie istituzionali, durante il nostro operato.
Lo Stato non deve dimenticare che collaboriamo attivamente con tutte le sue ff.oo. sulla sicurezza a 360° e i vari protocolli come "mille occhi sulla città" senza di noi non valgono niente!

Data invio: 5/2 11:32
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate