Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Vigilanza privata: serve una nuova legge
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 738
Offline
Il comunicato dei vigili fiorentini

Angelo Sifrido

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday


Il lavoro delle guardie private è nato per tutelare la proprietà terriera, Poi la tutela fu estesa anche agli altri beni mobili e immobili, in seguito è stato regolamentato il settore, dando l’attività di Vigilanza Privata a strutture organizzate, Istituti di Vigilanza che utilizzavano personale debitamente addestrato

La vecchia legge non risponde più alle moderne esigenze dei lavoratori della Vigilanza Privata e dell’utenza che di essi si serve. Desideriamo ricordare che sempre più le GPG sono presenti in postazioni che prima erano di esclusiva competenza delle forze dell’ordine come gli Aeroporti, Ministeri, Stazioni Ferroviarie e di Metropolitana, Caserme delle Forze Armate, Ambasciate straniere, senza dimenticare il trasporto valori che permette l’approvvigionamento di denaro alle banche, ai servizi commerciali e alla media/grande distribuzione, ecc.

E’ sempre più impellente il bisogno di una legge di riforma che tuteli maggiormente sia l’utenza di cui sopra sia le stesse GPG che giornalmente, rischiano la vita anche per l’inadeguatezza delle leggi/controlli in materia di sicurezza. Nelle due ultime legislature ci sono stati dei tentativi per varare questa legge di riforma ma si sono arenati miseramente. Da cittadini e da elettori chiediamo fortemente l’impegno a questo Governo di varare nel più breve tempo possibile la legge di riforma della Vigilanza Privata, considerando che la nuova legge potrebbe evitare delle morti inutili, anzi poniamo nelle Vostre mani il fardello di queste morti, evitabili da una legge che tuteli maggiormente queste persone che sono sì al servizio del privato, ma che di fatto tutelano anche il bene pubblico e integrano la sicurezza delle varie Forze dell’Ordine. A tale proposito ci permettiamo di segnalare come diverse sentenze della Suprema Corte di Cassazione ha dato un riconoscimento giuridico certo e inequivocabile alle Guardie Giurate.


Potrebbe interessarti: https://www.firenzetoday.it/social/seg ... ma-vigilanza-privata.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/FirenzeToday

Data invio: 7/1 18:47
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Vigilanza privata: serve una nuova legge
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 738
Offline
Guardie Giurate, un esercito che nessuno vuole regolamentare.

"Vi scrivo in merito ai recenti e innumerevoli fatti di sangue, assalti a portavalori e rapine, che quasi quotidianamente vengono riportati dai vari mass media e coinvolgono le Guardie Particolari Giurate, nello svolgimento delle loro innumerevoli mansioni. In Italia ci sono più di sessantamila Guardie Particolari Giurate (G.P.G.), quasi una polizia parallela, un esercito di Guardie Giurate che nessuno vuole regolamentare. Secondo i dati di Federsicurezza e Censis, che riporto fedelmente, nel 2017 il settore della vigilanza privata propriamente detta contava su 1.594 imprese, in crescita dell’11,3% dal 2011 e del 2,4% nell’ultimo anno, per un totale di 64.443 dipendenti, aumentati del 16,7% dal 2011 e del 3,2% dal 2016, con una media di 40 operatori per ogni azienda. Il fatturato totale complessivo del settore, e di 3 miliardi e 300 milioni di euro. A dicembre 2015 è scaduto il nostro contratto nazionale di categoria e di conseguenza, innumerevoli integrativi Regionali, c’è un bisogno sempre più impellente di una legge di riforma che ci tuteli maggiormente, attualmente siamo regolamentati dal Regio Decreto del 18 giugno 1931 (TULPS). Dal allora molte cose sono cambiate e sempre maggiori compiti sono divenuti di competenza della Vigilanza Privata e delle Guardie Particolari Giurate. Questa legge obsoleta non risponde più alle moderne esigenze dei lavoratori della Vigilanza Privata e dell’utenza che di essi si serve. Le Guardie Giurate sono molto di più che metronotte. Oltre alle classiche mansioni di controllo di clienti privati gli Istituti di Vigilanza operano in diversi scenari: scorta valori, armi o munizioni, affiancamento alle attività delle Forze dell'Ordine, cash management e controllo in snodi logistici (porti, aeroporti ecc...) o agli ingressi di palazzi istituzionali (tribunali, prefetture ecc...). Un universo di attività e specializzazioni che si declina in decine di servizi che ogni giorno e ogni notte decine di migliaia di uomini e donne offrono all'intera comunità. La categoria delle Guardie Particolari Giurate, si appella alle Istituzioni, affinché compiti, spettanze e limiti della Vigilanza Privata debbano essere definiti per legge, ora che il nostro impiego è così vasto e generalizzato. Lo Stato, ponga fine all’anomala situazione giuridica che si trascina inesorabile da decenni e che pregiudica la vita e il normale svolgimento del nostro lavoro, non può fare sempre finta di niente, lasciandoci privi di tutele e sicurezza".

Angelo Sifrido Mancin


Potrebbe interessarti: http://www.ilpiacenza.it/social/segna ... egolamentare-6319560.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/ilPiacenza.it

Data invio: 7/1 18:51
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate