Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Tentata rapina a un portavalori sulla strada tra Foggia e Candela: traffico in tilt
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21625
Offline
Tentata rapina a un portavalori sulla strada tra Foggia e Candela: traffico in tilt









Un commando composto da diversi rapinatori armati ha compiuto un assalto a un furgone portavalori della “Cosmopol” sulla strada provinciale 655, che collega Foggia a Candela, all’altezza del bivio per Castelluccio dei Sauri. L’assalto fallito grazie all’autista del furgone. Sul posto i carabinieri.

Disagi, con code e traffico in tilt, lungo la strada provinciale 655 che collega Foggia a Candela, teatro stamane di una tentata rapina a un portavalori. A quanto emerso, intorno alle 8 del mattino, un commando composto da un numero imprecisato di persone ha compiuto un assalto a un furgone portavalori della “Cosmopol” sulla provinciale 655 e in particolare all’altezza del bivio per Castelluccio dei Sauri. I rapinatori, che secondo alcune fonti erano almeno quattro, sono arrivati sul posto con un’automobile Lancia Delta nera e una autogru e hanno affiancato il portavalori tentando di bloccarlo. I malviventi erano anche armati e se alla fine l’assalto è fallito è stato per merito dell'autista del furgone portavalori, che è riuscito a scappare a gran velocità, imboccare la strada che porta a Troia e chiedere così aiuto sfuggendo ai rapinatori. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per le indagini del caso.





window._fpcmp.push(function(gdpr)
{
googletag.cmd.push(function () {
googletag.display("div-banner-8");

});
});



Auto incendiate e chiodi sulla strada per tentare la rapina – Secondo la ricostruzione dei quotidiani locali, il portavalori proveniente dal casello autostradale di Candela ha imboccato la SS 655, ma tra il bivio per Castelluccio dei Sauri e quello per Orta Nova, il conducente avrebbe scorto l’autogru procedere contromano e, dopo aver capito quanto stava per accadere, avrebbe quindi invertito la marcia e, procedendo a sua volta per un breve tratto contromano, è uscito allo svincolo di Castelluccio dirigendosi verso Troia. A quanto emerso, i rapinatori avevano anche provveduto a bloccare l'altro senso di marcia con un mezzo in fiamme e cospargendo l'asfalto di chiodi al fine di rallentare l'arrivo delle forze dell'ordine. A causa della interruzione della circolazione si è formata una lunga coda di mezzi. Per alcune ore la carreggiata, in direzione Candela, non è stata percorribile.





Susanna Picone



continua su: https://www.fanpage.it/tentata-rapina- ... candela-traffico-in-tilt/
http://www.fanpage.it/

Data invio: 1/11 18:10
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate