Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Gennaro guardia giurata muore dopo 4 mesi: “Assassinato 2 volte da un giovane criminale”
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21600
Offline
Gennaro muore dopo 4 mesi: “Assassinato 2 volte da un giovane criminale”


Il 18enne, esperto di arti marziali, lo ha colpito con una ginocchiata alla testa


By Daniele Bahri

- 11 settembre 2018


NAPOLI – “Morto due volte, assassinato due volte dalla mano del giovane criminale che ti aggredì e dallo stato che non ti ha protetto“. Questo il duro commento del Presidente Emerito dell’ Associazione nazionale guardie particolari giurate Giuseppe Alviti in merito alla tragica notizia della scomparsa di Gennaro Schiano, il vigilantes pestato a sangue alla stazione “La Trencia” di Pianura dopo un diverbio con un giovane di 18 anni.





PUBBLICITÀ


Il 64enne originario di Quarto Flegreo, è deceduto sabato scorso ma la notizia della sua morte è trapelata solo questa mattina in quanto è stata tenuta sotto la massima riservatezza. Il vigilante no guardia giurata ma operatore non armato quindi dei servizi fiduciari venne aggredito da un giovane di 18 anni di Pianura lo scorso 8 maggio. Il giovane lo colpì con una ginocchiata alla testa e l’uomo perse i sensi e sbattette rovinosamente il capo su un marciapiede.

LA LITE

Tra il vigilantes ed il giovane diciottenne c’è stata una lite per futili motivi a bordo del treno. Il diverbio, proseguito fino alla stazione d’arrivo dei due, è terminato nel sangue quando il giovane ha aggredito fisicamente l’uomo. Il 18enne, esperto di arti marziali, nello specifico di kick boxing, lo ha colpito con una ginocchiata alla testa facendolo cadere a terra. Nella caduta, il 64enne ha battuto la nuca contro il marciapiede.

LA CORSA IN OSPEDALE

Nonostante il sangue copioso sul viso, l’uomo non sembrava in gravi condizioni e i medici dell’ospedale San Paolo, dopo averlo medicato, lo dimettevano con una prognosi di sette giorni. A casa l’uomo iniziò ad avvertire forti dolori alla testa. I parenti lo portarono immediatamente all’ospedale Cardarelli, dove l’uomo fu sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza per ridurre una forte emorragia celebrale. Dopo quattro mesi di agonia però, per il 64enne di Quarto non c’è stato nulla da fare. Gennaro è morto sabato scorso lasciando tutti nel dolore e nell’incredulità.

Il giovane Giorgio Landolfi di 18 anni ora è ai domiciliari e per lui potrebbe scattare l’accusa di omicidio preterintezionale.

http://www.ilmeridianonews.it/2018/09 ... -da-un-giovane-criminale/

Data invio: 11/9 11:19
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate