Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Guardie giurate, l'Ugl chiede alle questure romagnole pattuglie doppie nei servizi
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 173
Offline
La proposta è quella di obbligare gli istituti di vigilanza a inviare non meno di due guardie giurate armate in ogni servizio di perlustrazione

Il segretario regionale dell'Ugl Sicurezza civile Emilia-Romagna, Filippo Lo Giudice, rilancia la proposta di obbligare gli istituti di vigilanza a inviare non meno di due guardie giurate armate in ogni servizio di perlustrazione. "Adesso - spiega - c’è un precedente, la circolare adottata dalla Questura di Napoli del 26 giugno, che supera la prescrizione di legge del settore (il cosiddetto decreto Maroni) che limitava ad una le guardie da spedire nelle pattuglie di zona". "Chiediamo che il servizio di ronda diurno e notturno sia svolto, come in passato, da pattuglie doppie per fronteggiare al meglio agguati, aggressioni e intimidazioni - prosegue Lo Giudice -. Crediamo che sia un intervento necessario che a bordo di ogni autovettura impiegata per il servizio di ronda possano operare contemporaneamente due guardie giurate, così da garantire al meglio l’incolumità dei lavoratori della vigilanza privata che devono sovraintendere alla sicurezza delle nostre città ed in modo particolare alla sicurezza delle zone più esposte alla criminalità". Per centrare questo obiettivo l’Ugl ha convocato il direttivo regionale del settore Ugl Sicurezza Civile (la categoria delle guardie giurate) invitando tutti i segretari/Rsa della Romagna a partecipare il 13 luglio alle 15.30 nella sede regionale di Forlì alla riunione dove si discuteranno le iniziative da intraprendere unitariamente. Lo Giudice annuncia che per sua competenza "chiederà incontro ai questori di Forlì e Rimini per invitarli a seguire la linea tracciata dalla Questura di Napoli pochi giorni fa. Inoltre ricorda che "compito primario del sindacato è tutelare in primis la sicurezza dei lavoratori che in questo comparto si sentono sempre più spesso nel mirino della micro e macrocriminalità". L’Ugl infine comunica che "i contenuti dell'incontro verranno trasmessi al ministro dell'Interno all'interno, Matteo Salvini, con una lettera ufficiale, affinché venga informato della richiesta delle guardie giurate dell’Emilia-Romagna".

Fonte: http://www.forlitoday.it/cronaca/guar ... e-doppie-nei-servizi.html

Data invio: 5/7 14:52
_________________
Si Vis Pacem Para Bellum
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Guardie giurate, l'Ugl chiede alle questure romagnole pattuglie doppie nei servizi
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1688
Offline
La circolare del questore di Napoli che impone agli IV di formare pattuglie di zona con due gpg, ha fatto da spartiacque: ormai è tutto un rivendicare (finalmente) di tali garanzie di sicurezza personale sul lavoro.
Oasi tranquille non ce ne sono più (perchè, ce n'erano?) eppure, ci sono voluti casi di gpg aggredite o morte sul lavoro per sbloccare tale diritto.
Vedremo come si evolverà la situazione ma è già un passo da gigante, epocale.

Data invio: 5/7 18:33
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate