Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Moncalieri, addetto alla sicurezza aggredito all’Esselunga: braccio rotto
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 988
Offline
di Elisa Sola

Aveva chiesto a un uomo che “importunava” i clienti dell’ipermercato chiedendo l’elemosina di allontanarsi. E lo stesso uomo lo ha aggredito mentre era in bagno, con una serie di pugni in faccia. E’ successo a un “portiere” (operatore dei servizi fiduciari) della Sicuritalia mentre lavorava all’Esselunga di Moncalieri, mercoledì pomeriggio intorno alle 16.

L’uomo, che lavora per la ditta che si occupa di sicurezza privata, da alcuni mesi era in servizio al parcheggio del supermercato con il compito di allontanare parcheggiatori abusivi e persone che chiedono denaro ai clienti “con troppa insistenza”. Era già stato aggredito un mese fa. Mercoledì pomeriggio è andato alla toilette ed è stato raggiunto da un uomo di origine rumena che gli ha sferrato un pugno sopra l’occhio e in viso. L’aggressore gli ha anche rotto un braccio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la vittima è stata portata in ospedale a Moncalieri.

«Questi operatori sono pagati 4,90 euro all’ora – denuncia Gianluca Mennuti, segretario generale del sindacato Confintesa - gli fanno fare in divisa attività di vigilanza che non potrebbero fare. Il tipo di mansione che fa la vittima è di pertinenza delle guardie giurate. Invece lui era un portiere. Non si può rischiare la vita, questi ragazzi non hanno tutele e pur di portare due soldi a casa sono costretti a stare zitti”. “Abbiamo denunciato più volte episodi simili e l’utilizzo inappropriato degli operatori – prosegue il sindacalista – ma il problema è talmente diffuso sul territorio che è difficile da arginare. Serve da parte del ministero degli Interni una revisione delle nome sull’apparato sanzionatorio che ad oggi risulta inefficace».

http://torino.corriere.it/cronaca/18_ ... 8-88e7-5b815ecb2975.shtml

Data invio: 5/4/2018 18:30
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Moncalieri, addetto alla sicurezza aggredito all’Esselunga: braccio rotto
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1917
Offline
Hai voluto la bicicletta..., beh ora pedala!
In questo marasma istituzionale, non esiste più una regola certa: è tutto relativo, tutto opinabile e soprattutto taroccabile.
La "sicurezza" è una Cenerentola nel nostro paese.
Già noi gpg facciamo servizi oltre il limite dell'indecenza e della sicurezza personale e delle utenze, ora anche il portierato è costretto a fare servizi vomitevoli, senza nessuna precauzione e garanzia.
Il portierato è un lavoro più nero del nostro a bassissimo costo, più pericoloso ed esiste in barba alle leggi vigenti che non controllano i campi di applicazione.
Ne vedremo delle belle..., statene certi!

Data invio: 5/4/2018 22:31
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Moncalieri, addetto alla sicurezza aggredito all’Esselunga: braccio rotto
Matricola
Iscritto il:
23/3/2010 15:56
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 37
Offline
E' ora di finirla con sto portierato.
Dove non ci possono stare devono essere smantellati. Stop!

Data invio: 6/4/2018 14:39
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate