Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Guardia giurata abbandonava il posto di lavoro: giudice legittima licenziamento
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21598
Offline
Guardia giurata abbandonava il posto di lavoro: giudice legittima licenziamento

Frosinone - Altrettanto legittimo è stato ritenuto l’aver controllato lo stesso lavoratore attraverso un investigatore privato e un gps installato sulla vettura di servizio


Abbandono del posto di lavoro, legittimo il licenziamento di una guardia giurata particolare. Come altrettanto legittimo è stato ritenuto l'aver controllato, per un breve periodo, lo stesso lavoratore attraverso un investigatore privato e un gps installato sulla vettura di servizio. Così ha deciso il giudice del lavoro del tribunale di Frosinone Rossella Giusi Pastore, respingendo il ricorso proposto dal lavoratore. Per il giudice legittimo è il licenziamento disposto dalla società di vigilanza, assistita dall'avvocato Danilo Giaccari. Il magistrato ha sostenuto che «deve ritenersi provato» che il lavoratore «ha abbandonato il servizio per appartarsi con l'auto di servizio in luoghi nascosti e incompatibili con il precorso di servizio assegnato. Deve altresì ritenersi provato che egli compilava falsamente i rapporti di servizi (per i giorni oggetto di contestazione disciplinare), omettendo altresì l'indicazione del chilometraggio effettuato».
Dal canto suo, il lavoratore denunciava di aver subito una condotta discriminatoria e che le contestazioni che ne avevano determinato il licenziamento erano pretestuose e legate alla sua attività di sindacalista. Tuttavia, il giudice sulla base delle testimonianze escusse ha ritenuto che i contrasti tra dipendente nelle vesti di sindacalista e azienda erano datati nel tempo, risalenti anche a sei anni prima e che non vi è prova del diretto collegamento. In più è stata ritenuta decisiva la relazione dell'investigatore privato che ha seguito, anche con l'ausilio del gps il lavoratore. Il giudice ha ritenuto tali modalità di controllo non invasive e comunque non in violazione della privacy del dipendente. Il ricorso del lavoratore è stato respinto con condanna al pagamento delle spese legali per 1.600 euro.


R.C.
https://www.ciociariaoggi.it/news/cron ... e-legittima-licenziamento

Data invio: 9/3 12:44
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate