Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Il bancomat non funziona: utente spacca il naso al vigilante
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 496
Offline
Picchia vigilante perché il bancomat è rotto | Aggressione davanti alla banca Carige di via Pastrengo a Moncalieri
Il bancomat non funziona: utente spacca il naso al vigilante

Un 35enne italiano residente a Moncalieri è stato arrestato nella giornata di ieri, lunedì 6 febbraio 2018, per avere aggredito un vigilante che stava lavorando per ripristinare il dispositivo bancomat della Carige di via Pastrengo 60, a Moncalieri, che era stato danneggiato da un tentativo di furto la notte di sabato 3.

L'uomo ha detto alla guardia che aveva bisogno di prelevare del denaro e, quando quest'ultima ha cercato di spiegargli la situazione, lui l'ha colpita con un pugno che ha provocato una frattura del setto nasale.

Il vigilante è stato trasportato al vicino ospedale Santa Croce dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 24 giorni.

L'aggressore deve rispondere di lesioni aggravate. I carabinieri, che lo hanno bloccato, stanno cercando di accertare se fosse ubriaco.

Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/cronaca/ban ... vigilante-moncalieri.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/TorinoToday

Data invio: 8/2 21:57
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Il bancomat non funziona: utente spacca il naso al vigilante
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1615
Offline
O ubriaco o arrabbiato per fatti suoi, quel pirla non ha giustificazioni valide per le lesioni procurate al collega!
E ritorniamo sempre al solito discorso: le ff.oo., e per ultimi noi, non siamo ne tutelati e ne messi in condizione di prevenire (e non dico reagire) a tali aggressioni.
L'ordine pubblico e il quieto vivere si mantiene quando, chi è preposto a tale scopo viene "Rispettato" sia dalle Istituzioni sia dai cittadini.
Ma qui in Italia le cose vanno molto diversamente!

Data invio: 9/2 10:28
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Il bancomat non funziona: utente spacca il naso al vigilante
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 496
Offline
Guardia Giurata aggredita Moncalieri, 21 giorni di prognosi
La Guardia Giurata, trasportata al Pronto Soccorso dell'Ospedale Santa Croce, è stata dimessa con 21 giorni di prognosi.

Voleva versare 100 euro nella cassa automatica della banca Carige di via Pastrengo, a Borgo Mercato, ma quando si è accorto che il bancomat era fuori servizio avrebbe perso il controllo e avrebbe aggredito una Guardia Giurata.
Secondo quanto spiegato, un 30enne di Vinovo è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di lesioni aggravate. Probabilmente l’uomo non si era accorto che il distributore automatico della filiale era stato distrutto nella notte da una banda di ladri che aveva sfondato un’intera vetrina con un furgone.
I banditi non erano riusciti a portare via nulla, ma era stato necessario l’intervento di una squadra di operai per rimettere in sicurezza l’istituto di credito.
In base a quanto appurato, quando i manovali avrebbero tentato di spiegarglielo, però, il vinovese sarebbe andato su tutte le furie e la Guardia Giurata sarebbe intervenuta per calmarlo.
In base alle dichiarazioni del sorvegliante l’uomo, senza un motivo apparente, l’avrebbe spintonato e fatto cadere a terra con pugni al volto e in altre parti del corpo. Alla fine, grazie all’intervento dei due muratori e di alcuni amici, la furia del vinovese si è placata e, dopo l’arrivo della pattuglia, è finito in manette. Il GIP ha convalidato l’arresto, ma lo ha immediatamente scarcerato e sottoposto ad obbligo di firma. La Guardia Giurata, trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Santa Croce, è stata dimessa con 21 giorni di prognosi.

http://www.cronacatorino.it/cronaca/g ... i-21-giorni-prognosi.html

Data invio: 9/2 22:50
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Il bancomat non funziona: utente spacca il naso al vigilante
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
25/4/2008 13:25
Da Nord(Napoli nel cuore!)
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 3236
Offline
Qualcuno gli dice che c'è l'articolo 336 c.p.?

Data invio: 12/2 23:11
_________________
Tutti sappiano che cio' che ho in animo non e' capriccio
di persona, non e' libidine di Governo, non e' passione ignobile, ma e' soltanto
amore sconfinato e possente per la PATRIA...
B.Mussolini.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate