Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Incendio a Badia a Settimo: il video incastra la guardia giurata
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da PIEMONTE
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 448
Offline
Sarebbe stato lui stesso ad appiccare il fuoco alla pelletteria. Dopo dette l'allarme e rimase a guardare le operazioni dei vigili del fuoco
di LUCA SERRANO'
15 Aprile 2017

La notte del 19 gennaio fu il primo a dare l’allarme per un incendio in una ditta di pelletteria, a Badia a Settimo (Firenze), poi restò tutto il tempo a guardare le operazioni dei vigili del fuoco. L’uomo, una guardia giurata di 52 anni, originario di Palermo ma da tempo residente in Toscana, è finito agli arresti domiciliari in esecuzione di una misura cautelare firmata dal gip di Firenze, con l’accusa di aver appiccato lui stesso il rogo: a incastrarlo sono state le immagini di alcune telecamere, che l’hanno ripreso mentre incendiava alcuni cartoni nei pressi dell’azienda che avrebbe dovuto sorvegliare.


Gli accertamenti dei carabinieri, coordinati dal pubblico ministero Christine Von Borries, proseguono ora per chiarire il movente. La guardia giurata non ha infatti dato spiegazioni, ma il comportamento tenuto durante e dopo il raid spingono chi indaga a escludere un gesto di ritorsione e a ipotizzare che si tratti di un piromane. Per questo motivo si lavora su altri casi registrati nelle zona, anche se al momento non sarebbero saltati fuori collegamenti o particolari analogie.



L’incendio provocò pesanti danni alla pelletteria e distrusse due auto parcheggiate poco distante. Subito l’attenzione dei militari della stazione di Badia a Settimo e della compagnia di Scandicci fu catturata da un filmato delle telecamere di sorveglianza, in cui si vedeva la sagoma di un uomo armeggiare nei pressi di alcuni cartoni e poi accendere una “torcia” con un cumulo di carta. Per risalire alla guardia giurata si sono rivelati poi decisivi altri particolari ripresi dalle telecamere: il modello di veicolo utilizzato e una serie di adesivi attaccati sulla vettura. L’istituto di vigilanza, risultato completamente estraneo alla vicenda, ha poi confermato che il cinquantenne era in servizio al sera stessa, con il compito di controllare anche la ditta di pelletteria.

http://firenze.repubblica.it/cronaca/ ... uardia_giurata-163055035/

Data invio: 16/4 3:31
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate