Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Paura e voglia di difendersi? A ruba la pistola al peperoncino
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 921
Offline
Ponsacco (Pisa), 24 marzo 2017
Non è letale come una pistola che spara piombo, ma riesce a mettere ko l’aggressore in una manciata di secondi già a tre metri di distanza. È potente quanto un’arma, ma per averla in mano, ovunque, non occorrono licenze. È la pistola al peperoncino, ovvero l’evoluzione tecnologica del normale spray urticante, figlia di una sempre maggiore richiesta di sicurezza personale. Una richiesta, appunto, in crescita a fronte di una microcriminalità che non risparmia ormai neppure i paesi. Il dispositivo nasce in Svizzera e trova mercato in tutta Italia grazie a una giovane start-up di Ponsacco, che ha accettato la scommessa lanciandola sul mercato: è la ‘MiDifendo.it’, ideata da Massimiliano Casarosa e Gionata Lenzi.

E’ stata loro l’intuizione imprenditoriale di lanciare il prodotto all’interno di una campagna di sensibilizzazione che porterà presto a organizzare anche corsi di autodifesa ad hoc per questo apparecchio.

Che cos’è la pistola al peperoncino? E come funziona?

«I nostri dispositivi sono caricati con un composto irritante, il Piexol. Alla base c’è il capsicum, cioè una miscela di paprika e peperoncino di Cayenna. In assoluto il più piccante».

Un principio, dunque, naturale ma affidabile per l’autodifesa?

«Assolutamente sì. La pistola al peperoncino permette a chi preme il grilletto di immobilizzare il proprio assalitore per tre quarti d’ora, senza però procurargli danni permanenti, tantomeno mortali. E’ tutto legale perché su ‘MiDifendo.it’ ci sono apparecchi adattati alla legge italiana con tanto di garanzia di conformità».

Chi sono i vostri clienti?

«Sono donne, anziani, uomini d’affari, camperisti e viaggiatori. Ma anche i professionisti più a rischio come negozianti, tabaccai, benzinai, gioiellieri, tassisti e guardie giurate. Le pistole al peperoncino, per la loro semplicità di utilizzo, sono diventate il regalo da farsi e da fare ai genitori che vivono da soli o alla moglie. Per la Festa della donna, per esempio, c’è stato un vero boom».

Questo dispositivo di autodifesa è facile da usare?

«Le pistole al peperoncino sono semplici da usare anche nei momenti di panico totale, perché hanno un’impugnatura istintiva. Sparano da qualsiasi angolazione e sono efficaci anche se non si colpisce direttamente al volto».

http://www.lanazione.it/pontedera/cro ... ola-peperoncino-1.2987716

Data invio: 24/3/2017 22:22
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate