Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



"Il Controllo di vicinato non basta": 30 famiglie pagano i vigilantes
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 475
Offline
MIRANO - Il Controllo del vicinato? Una buona idea ma a qualcuno non basta. A Zianigo, la frazione più popolosa di Mirano, un gruppo di famiglie è pronto a pagare di tasca propria dei vigilanti privati. Una trentina di persone, pur di non vivere con l’incubo dei furti in casa, sono intenzionate a sottoscrivere un abbonamento collettivo con un istituto di vigilanza. Nelle prossime settimane sarà organizzato un incontro ad hoc.
«L’intenzione - spiegano nella frazione - è quella di avere un servizio più sicuro e professionale. I vigilanti controllerebbero strade e cortili dalle 22 alle 6. Gli abbonati avrebbero la possibilità di collegare l’allarme di casa. Si pagherebbero 36 euro al mese. In poche settimane abbiamo avuto una trentina di adesioni. Tutta Zianigo potrebbe trarne beneficio».
L’iniziativa arriva proprio nel momento in cui è scoppiata una polemica tra il comitato di Campocroce e l’associazione del Controllo di vicinato. Il comitato ha organizzato delle “passeggiate” serali, l’associazione si è dichiarata contraria a questo modo di agire.

http://m.ilgazzettino.it/nordest/articolo-2189176.html

Data invio: 12/1 2:46
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate