Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Non so che dire...
Donatore GuardieInformate Moderatore
Iscritto il:
29/7/2007 14:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 4133
Offline

Data invio: 1/2/2016 18:03
_________________
Vivo la vita per dominarla...non per esserne schiavo!
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Non so che dire...
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
13/4/2009 11:13
Gruppo:
Utenti registrati
Donatori
Messaggi : 175
Offline
Da non credere....e' arrivato il paladino della giustizia...quindi,secondo questa testa "fina", tutti quelli che hanno difficolta' possono rubare e commettere reati? Massima solidarieta' al collega...e' pagato per evitare queste cose e lo ha fatto. Sai quanti di questi "poveri vecchi" sono dei veri delinquenti?per non parlare di quelli che rubano solo per abitudine....alcuni di loro muoiono vivendo nella poverta' piu' assoluta...ma con conti a 6 zeri in banca, appurato di persona. Detto questo...io faccio il mio lavoro e non sbaglio, e' chi ruba che va messo alla gogna.

Data invio: 1/2/2016 20:55
_________________
Arma : Meglio averla e non doverla usare che doverla usare e non averla
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Non so che dire...
Esperto
Iscritto il:
12/12/2008 21:32
Da Palermo
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 616
Offline
La vera problematica è che molte di queste figure svantaggiate, sono in continua crescita...e quindi se noi guardie lasciassimo perdere ogni eventuale fermo all 'interno del centro commerciale solo perché dovremmo immedesimarci nella figura dell'anziano, allora la nostra figura di guardia e il nostro dovere finisce cosi...
il collega ha fatto il suo lavoro....al momento, che poi alla fine non si tratti di merce di un certo valore quello è un altro discorso.

Data invio: 1/2/2016 21:51
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Non so che dire...
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
25/4/2008 13:25
Da Nord(Napoli nel cuore!)
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 3253
Offline
Che vuoi dire.Ho guardato su fb il profilo di quello che difndeva la persona anziana,meglio lasciar perdere.

Data invio: 11/3/2016 22:54
_________________
Tutti sappiano che cio' che ho in animo non e' capriccio
di persona, non e' libidine di Governo, non e' passione ignobile, ma e' soltanto
amore sconfinato e possente per la PATRIA...
B.Mussolini.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Non so che dire...
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1953
Offline
Ognuno deve fare il suo compito per il quale è preposto! Certamente non è simpatico fermare un anziano che "probabilmente" versa in condizioni disagiate ma se non lo facessimo, verrebbe meno la nostra utilità e il rispetto della "Legge"! Su ciò (il rispetto delle regole) potremmo discutere all'infinito ma non possiamo generalizzare. Se poi, qualcun'altro (il direttore del supermercato; le ff.oo. o gli stessi clienti) lascia correre o addirittura paga per questa persona non c'interessa. Tra elemosinare o rubare, preferisco di gran lunga la prima opzione.
Anche se ormai, tutte le postazioni sono presidiate da persone professioniste che sanno fingere alla perfezione di versare in condizioni disagiate. Viviamo in' un mondo difficile e il lavoro sporco, purtroppo qualcuno lo deve pur fare.

Data invio: 12/3/2016 11:14
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate