Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



L’appello di Napoli e la rapina malriuscita
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
8/2/2012 10:18
Da milano
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Donatori
Messaggi : 6260
Offline
25 novembre 2012
I punti chiave dell’Appello di Napoli, siglato qualche giorno fa – a Villa Rosebery – tra i Capi di Stato di Italia, Germania e Polonia sono sei: 1) prevenire la pericolosa tendenza al nazionalismo di alcune forze politiche antieuropee; 2) accelerare in direzione di un’autentica “unione politica”; 3) fondare la solidarietà sul rispetto di regole comuni;

Lucia Murgolo
4) proseguire la politica di allargamento dell’Unione in direzione dei Paesi balcanici e dell’Area mediorientale; 5) declinare l’economia sempre più nel senso di una “crescita sostenibile”; 6) dare effettiva priorità alla scienza e alla ricerca come “condizioni indispensabili per assicurare prosperità e futuro. In un inedito summit tra i tre Paesi membri dell’Unione Europea, Giorgio Napolitano, Joachim Gauck e Bronislaw Komorowski lanciano dal capoluogo partenopeo un messaggio d’incoraggiamento ai cittadini e soprattutto ai giovani europei “nella convinzione che l’Europa riuscirà a superare la grave crisi economica”. Il summit rappresenta una novità nelle formazioni d’incontri intraeuropei. Due Paesi fondatori e il più importante dei paesi dell’Est si sono riuniti a Napoli per concentrare l’attenzione su cosa hanno in comune e su come, partendo da questa comune consapevolezza, si possano ripensare le linee direttrici di una nuova governance delle strutture economiche dell’area continentale. Non semplici petizioni di principio, ma precise richieste a chi dovrà intervenire operativamente sulla fisionomia dell’Europa del futuro. Napolitano, Gauck e Komorowski fanno riferimento al Premio Nobel per la pace ottenuto dall’Unione Europea, per dire che si tratta di un incoraggiamento “a far avanzare ancora di più l’Europa a essere all’altezza delle sue responsabilità”. Mentre era in corso l’incontro, un corteo non autorizzato di oltre 200 giovani ha tentato di raggiungere piazza Plebiscito, lanciando uova, pomodori e frutta contro la polizia. Le solite proteste, ma l’episodio più significativo dell’evento – a mio avviso – è capitato a una guardia del corpo del presidente tedesco: durante una passeggiata serale nelle strade intorno all’Hotel Excelsior, a ridosso del lungomare di via Caracciolo, uno degli addetti alla sicurezza del presidente Gauck è stato rapinato dell’orologio. In questura non ci sono denunce dell’episodio, ma a riferirlo ad alcuni colleghi italiani sarebbe stato lo stesso poliziotto tedesco, che avrebbe preferito non denunciarlo ufficialmente, perché, a suo dire, l’orologio era la copia di un Rolex, e non un originale. Ad aggredire l’addetto alla sicurezza sarebbero stati alcuni giovani napoletani che gli hanno puntato contro una pistola e gli hanno sfilato dal polso l’orologio. Si potrebbe dire – a commento – che gli italiani hanno rapinato i tedeschi, ma il bottino è stato un “tarocco” di scarso valore. Sembra la metafora di tante malriuscite intese su patto di stabilità ed equilibri finanziari tra Italia e Germania. Intanto, il Consiglio dei ministri europei, a Bruxelles, sta negoziando il Quadro finanziario pluriennale 2014-2020, la bussola da cui dipenderà l’orientamento di tutte le prossime scelte strategiche dell’Unione. Lì, probabilmente, gli italiani dovranno restituire il maltolto e qualcosa di più.
Lucia Murgolo

http://ilnuovomolise.it/42414/lappell ... i-e-la-rapina-malriuscita

Data invio: 25/11/2012 16:48
_________________
VIRTUDE ET FIDE.
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate