Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi

(1) 2 »


penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
12/7/2007 19:55
Da Rimini
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 818
Offline
Riassumendo quanto detto fino ad ora nella discussione "sostanzioso aumento" sembra sia emerso che penalizzare già chi si trova in malattia sembra poco saggio. Il problema emerso è la difficoltà a capire chi è realmente malato da chi non lo è.
A questo punto sono gli organi di controllo che non fanno un lavoro adeguato.

Data invio: 21/10/2007 9:32
_________________
Don't worry, be happy
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Maestro
Iscritto il:
10/9/2007 14:54
Da imola
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 236
Offline
Capisco che i primi due giorni di malattia vengono pagati dall'azienda (questo avviene anche per altri settori) ma non credo che questo possa bastare per dire che è più dannoso chi stà a casa due giorni piuttosto che un mese.
Chi rimane a casa per molto tempo lo fà per problemi seri e generalmente queto tipo di malattia viene giustificato con certificati "ospedalieri" in caso di ricovero o con certificati rilasciati da "specialisti" in caso di problemi seri...
Se una persona puntualmente si ammala una settimana al mese o sotto le festività la cosa diventa antipatica e dannosa per l'azienda.
Non concordo con chi dice che l'assenteismo non reca danno ai colleghi perchè il lavoro non svolto da chi rimane a casa deve comunque essere effettuato ed è impensabile che un IVP assuma una persona per sostituire quella malata.
Pertanto reputo sacrosanto premiare chi si assenta meno degli altri, non decurtando lo stipendio a chi rimane a casa, ma aumentandolo a chi puntualmente si presenta al lavoro.
Nell'azienda metalmeccanica dove lavoravo prima non esisteva la 14°, l'azienda ha istituito un premio (pari ad una 14° mensilità) che veniva calcolato in base alla malattia effettuata durante l'anno; più giorni stavi a casa meno premio ti spettava alla fine dell'anno.
Credo che questo tipo di ragionamento possa essere trasferito anche nel nostro settore, si può istituire un premio pari ad una 15° mensilità che viene distribuito in base alle assenze che si fanno, ragazzi questa si chiama meritocrazia e trovo sacrosanto premiare chi si impegna di più!

Data invio: 21/10/2007 14:07
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
12/7/2007 19:55
Da Rimini
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 818
Offline
Bella la 15esima mensilità! Solo che il problema malattia rimane. In effetti è davvero difficile capire se uno sta male oppure fa finta. Come quando da piccoli si metteva il termometro sopra il termosifone e poi si faceva finta di avere la febbre (e non so come da me non ha mai funzionato!)

I controlli che ci sono adesso non sono adeguati.
Ho pensato magari alla possibilità da parte delle aziende di poter controllare tramite un medico loro se la GPG stia o meno male.
Solo che siamo sempre lì. Mi sembra quasi che poi diventi come la caccia alle streghe ... quella volta che tocca a te e stai davvero male finisce che devi fare i salti mortali per provarlo ... no, non va bene ...
Davvero non mi vengo idee decenti al proposito ... un po' come il maledetto termometro ... sapevo che non funzionava ma non sapevo cos'altro inventare!!!

Data invio: 21/10/2007 15:07
_________________
Don't worry, be happy
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Maestro
Iscritto il:
10/9/2007 14:54
Da imola
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 236
Offline
Secondo me non bisogna fare nessun distinguo perchè come dice giustamente Itaca è imposibile stabilire la veridicità di una malattia...il discorso della 15° mensilità come premio aggiuntivo è semplice, ogni giorno che fai di malattia te lo detraggo da questo premio extra, in questo modo la cosa è oggettiva e non bisogna indagare come agenti segreti.
In fondo è un qualcosa in più, quindi non si penalizza nessuno.

Data invio: 21/10/2007 17:15
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
24/2/2007 16:38
Da MILANO
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 2071
Offline
itaca ma ci pensi che applicando quello che dici, a rimetterci e sempre il più' debole, perché' male che vada il soggetto che finge a la forza di trovarsi un altro lavoro, invece il soggetto malato non può trovare nulla, e viene paragonato ad un lavativo, o fa finta di stare male! sai in Italia chi e malato veramente viene additato come lavativo, invece chi e lavativo e furbo.
medita e poi aggiusta il tiro, devi sempre separare il buono e il cattivo.
e facile sentire dire che sei sempre in malattia dai colleghi, ma chi parla non sa il vero stato di salute del soggetto! magari ti regalerebbe volentieri un po del suo disaggio, per poter venire a lavoro tranquillo e in salute.

Data invio: 21/10/2007 18:50
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
12/7/2007 19:55
Da Rimini
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 818
Offline
Forse Anubys mi spiego male io. Il titolo è ripreso da un'altra discussione e non è una proposta. Sono perfettamente d'accordo con te. Non si scherza su chi è malato. Quello che mi piacerebbe trovare è un metodo diverso di controllo. Se vuoi saperlo a me è capitato di star male, sono venuti a fare il controllo e io non li ho sentiti perchè stavo dormendo. Non è valso a nulla andare il giorno dopo dal loro medico a farmi visitare ... febbre a 39 altra settimana di malattia ma tre giorni non me li hanno pagati.
Sto dicendo che il metodo di controllo non è dei migliori ma anche che non ho assolutamente idea di come altro si potrebbe fare.
Non avendo niente di intelligente da proporre penso che alla fine vadano bene le cose così come stanno.
Comunque pensando bene a quanto riletto finora ... se ci pensiamo bene già perdere le indennità e i buoni pasto è un bel danno per chi rimane a casa ... e la 15esima non è affatto male.

Data invio: 21/10/2007 19:46
_________________
Don't worry, be happy
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Guru
Iscritto il:
21/3/2007 18:26
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 1506
Offline
anubys leggi qua
ciao

Data invio: 21/10/2007 21:01
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Donatore VIP
Iscritto il:
30/3/2007 9:55
Da cremona
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 2053
Offline
La penalizzazione di chi va in malattia, a prescindere vera o falsa, già viene penalizzata, mi spiego meglio, nel C.I.P. di Cremona, il premio produzione è ( individuale )è viene calcolato per le presenze effettive al lavoro, tutte le assenze ingiustificate, la quale una è la malattia, vengono defalcate dal premio, pertanto chi in un'anno si fa 15 gg ha casa , vero o falso, non prende nemmeno un centesimo, il calcolo è zero, non è tanto, forse qualcuno dirà, ma meglio di prima lo è, perchè quando veniva calcolato sulla base collettiva, alla fine veniva penalizzato anche chi non aveva fatto nemmeno un'assenza, con il nuovo C.I.P. invece, chi lavora lo prende, chi non lavora lo prende nel............. spero che avete capito cosa e dove.

Data invio: 23/10/2007 2:37
_________________
"" Non abbiate paura ad avere coraggio ""
faccina1 ( Papa Giovanni Paolo II )
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
24/2/2007 16:38
Da MILANO
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 2071
Offline
e sbagliato berretta il disabile e tendenzioso a fare malattia durante l'anno quindi viene discriminato a priori dal premio!!
rifletti e dammi risposta!!

Data invio: 10/11/2007 14:11
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: penalizzare maggiormente chi rimane in malattia
Donatore GuardieInformate Moderatore
Iscritto il:
27/3/2007 19:13
Da Nell'isola che non c'e'
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 3900
Offline
Concordo pienamente con Anubys, infatti non si puo' fare di un erba tutto un fascio.

Data invio: 10/11/2007 15:33
_________________
Il fine giustifica i mezzi.

Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva
(1) 2 »

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate