Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi

(1) 2 3 4 ... 6 »


Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21832
Offline
Rapina a portavalori finisce nel sangue
a Taranto uccisa una guardia giurata

Il colpo compiuto poco dopo le 15 nei pressi della filiale Unicredit del quartiere Tamburi. Il vigilante colpito alla testa dai banditi, è morto sul colpo
di MARIO DILIBERTO




Rapina a un portavalori finisce nel sangue. Un vigilante è stato ucciso durante un conflitto a fuoco con due rapinatori che l'attendevano davanti alla filiale Unicredit in via Ursini al quartiere Tamburi di Taranto, dov'era in corso il trasporto di denaro dal furgone alla banca. L'agguato è avvenuto poco dopo le 15: il commando, pare formato da due uomini armati di pistola, ha atteso l'arrivo del portavalori per entrare in azione. Uno dei banditi si è avvicinato alla guardia giurata ordinandogli di consegnare il sacco di denaro. Di fronte a un accenno di reazione del vigilante non ha esitato a fare fuoco centrando l'uomo alla testa. Il gruppo è poi fuggito.

Le condizioni del vigilante sono apparse subito gravissime. Quando l'ambulanza del 118 è arrivata sul posto, ha tentato qualche manovra per rianimarlo, ma ormai non c'era più nulla da fare. Sul posto sono ancora al lavoro le forze dell'ordine per trovare qualche indizio che possa portare al fermo dei responsabili della rapina. Posti di blocco sono stati organizzati, anche con l'ausilio di un elicottero che perlustra la zona.

http://bari.repubblica.it/

Data invio: 19/12/2011 16:18
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Maestro
Iscritto il:
4/10/2011 10:34
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 382
Offline
onore alla gpg caduta,con la speranza che questi maledetti paghino per l'assasinio che hanno compiuto...condoglianze alla povera moglie e ai suoi due figli...RIPOSA IN PACE COLLEGA.

Data invio: 19/12/2011 17:00
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Matricola
Iscritto il:
19/12/2011 16:51
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 15
Offline
onore al collega giuseppe e condoglianze alla famiglia..

morire cosi a 35 anni è una barbaria..

vedremo quanto spazio daranno i tg della notizia..

Data invio: 19/12/2011 17:03
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Esperto
Iscritto il:
9/1/2011 0:12
Da Varese
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 532
Offline
Dicono abbia accennato una reazione e gli hanno sparato... riposa in pace.

Data invio: 19/12/2011 17:25
_________________
"Il posto fisso al giorno d'oggi è monotono..."
Parola di Monti (coro: "Rendiamo grazie a Monti")
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Esperto
Iscritto il:
25/3/2011 0:00
Da piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 854
Offline
siamo alle solite a piangere un collega che per pochi euro onesti è rimasto vittima di bestie senza anima e cuore ! oltre al danno di perdere tutto il bene che è la vita ci sara la beffa di non vedere marcire in galera questi barbari ! Si deve estirpare l'erba grama con i dovuti mezzi ,è un lavoro pericoloso e difficile almeno potessimo farlo nelle condizioni migliori almeno alla pari con gli agressori

Data invio: 19/12/2011 17:54
_________________
Perdi se ti arrendi ! se ti arrendi meriti di perdere !!
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Maestro
Iscritto il:
28/5/2008 17:38
Da toscana
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 366
Offline
onore e gloria al collega giuseppe e condoglianze alla famiglia..

Data invio: 19/12/2011 17:57
_________________
BARCOLLO MA NON CROLLO
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Maestro
Iscritto il:
28/5/2008 17:38
Da toscana
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 366
Offline
BASTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
DOBBIAMO FARCI SENTIRE è UNA MATTTTTAAAAAANZA
SIA DI VITE UMANE, CHE DI PERDITE DI LAVORO

Data invio: 19/12/2011 18:00
_________________
BARCOLLO MA NON CROLLO
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Maestro
Iscritto il:
2/3/2011 12:26
Da roma
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 475
Offline
ennesima vittima quante ne dobbiamo pagare ancora? e quello che mi fa' piu' girare le palle sono i giornalisti che ancora usano il termine disprezzativo di vigilantes, se potessero scriverebbero anche sceriffo.

Data invio: 19/12/2011 18:13
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Maestro
Iscritto il:
10/3/2010 11:20
Da BARI
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 482
Offline
Ogni volta che un collega muore e' come se morisse un mio fratello.Riposa in pace collega.

Data invio: 19/12/2011 18:26
_________________
Vivi e lascia vivere
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Rapina a portavalori finisce nel sangue a Taranto uccisa una guardia giurata
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21832
Offline
Taranto – Trentacinque anni, due figli e una casa non lontana dal luogo dove è stato ucciso. Francesco Malcore era un vigilante. Come accadeva da ormai diversi anni, oggi era al seguito di un furgone portavalori che doveva consegnare ad alcune banche della zona denaro contante. Davanti alla filiale Unicredit del rione Tamburi (quartiere periferico del capoluogo ionico), però, ecco l’imprevisto. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, due banditi con il volto coperto e armati con pistole hanno atteso l’arrivo del furgone portavalori dinanzi alla banca, in via Orsini. Francesco Malcore era appena sceso dal mezzo blindato, il suo collega era rimasto al posto di guida. Mentre il vigilante stava per entrare in banca, uno dei due si è avvicinato e, pistola puntata contro, gli ha intimato di consegnare il denaro. Francesco Malcore ha estratto la sua arma di ordinanza e ha cercato di difendersi. Purtroppo per lui, però, il malfattore è stato più rapido: un solo colpo, alla fronte. Per Malcore non c’è stato nulla da fare. I rapinatori, invece, si sono impossessati del sacco col denaro e sono fuggiti. Sul posto, insieme a polizia e carabinieri, sono giunti il procuratore della Repubblica, Franco Sebastio, e il procuratore aggiunto Pietro Argentino.

Dei rapinatori per ora si sono perse le tracce. Le ricerche vengono compiute anche con l’ausilio di un elicottero, mentre sono in corso posti di blocco, perquisizioni e interrogatori in tutta la città. Al vaglio degli inquirenti ci sono anche le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza.

http://www.ilfattoquotidiano.it

Data invio: 19/12/2011 18:32
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva
(1) 2 3 4 ... 6 »

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate