Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi

(1) 2 »


cambi turni, preavviso.
Matricola
Iscritto il:
14/1/2010 5:51
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 50
Offline
una volta che i servizi sono stati assegnati, per gli eventuali cambi turno quante ore di preavviso bisogna avere.
grazie per l'attenzione.

Data invio: 27/7/2011 18:11
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Maestro
Iscritto il:
28/5/2008 17:38
Da toscana
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 366
Offline
almeno 24h

Data invio: 27/7/2011 18:22
_________________
BARCOLLO MA NON CROLLO
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Esperto
Iscritto il:
18/11/2010 18:16
Da Lecce
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 801
Offline
Davvero,almeno 24h???A me martedi e mercoledi un ora e mezza prima mi hanno detto di montare prima al supermercato e poi di fare il mio turno notturno.Poi oggi giovedi avevo la giornata libera e ieri alle 19e30 mi hanno comunicato che mi hanno messo di riposo(quindi ho avuto solo ore di riposo e non un giorno)e oggi mi comunicano dove devo andare a fare servizio...bòòòòò

Data invio: 28/7/2011 11:44
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
8/11/2010 6:25
Da Lombardia
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 6169
Offline
Se hanno bisogno,il turno,te lo cambiano da un minuto all'altro.Sta a noi farci rispettare e non soccombere,se riteniamo che tale comportamento ci danneggi.

Data invio: 28/7/2011 13:14
_________________
Open in new window
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Allievo
Iscritto il:
27/10/2009 16:27
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 117
Offline
Se il turno (servizio o riposo che sia)ti viene cambiato senza le 24h di preavviso di devono riconoscere il disagio che ti verà messo in busta...

Data invio: 29/7/2011 2:15
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Maestro
Iscritto il:
23/5/2010 18:51
Da trieste
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 245
Offline
sasuke, potresti indicare i riferimenti per farsi pagare in caso ci sia un cambiamento con preavviso inferiore alle 24 ore? (ho paura che ti riferisca a qualche contratto aziendale che non riguarda tutti)

Data invio: 31/7/2011 15:17
_________________

Beati gli assetati di giustizia, perché saranno giustiziati.

Angelo Cecchelin (1894 – 1964)
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Allievo
Iscritto il:
27/10/2009 16:27
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 117
Offline
Art. 72 - Riposo giornaliero
Il lavoratore ha diritto a 11 ore di riposo consecutivo ogni 24 ore.
In attuazione di quanto previsto dall’art. 7 del D.lgs 66/2003, tenuto conto della
esigenza di non esporre comunque i beni pubblici e privati oggetto di vigilanza
a gravi rischi e comunque con esclusione della turnazione ordinaria, con
modalità da concordare tra le parti a livello aziendale o interaziendale, potranno
essere utilizzati gli strumenti in deroga previsti dall’art. 17 D.lgs 66/2003
per quanto concerne l’art. 7 riguardante il riposo giornaliero.
In tal caso le ore mancanti al raggiungimento del limite fissato dall’art. 7
Dgls 66/2003, non godute nell’arco delle 24 ore, dovranno essere obbligatoriamente
recuperate entro i trenta giorni successivi.
Qualora il recupero di dette ore avvenga dopo i trenta giorni successivi, dovrà
essere corrisposto un risarcimento danni pari al 40% della quota oraria
della normale retribuzione di cui all’art. 105 CCNL per ogni ora recuperata
oltre il termine.
Art. 73 - Riposo settimanale
Il dipendente ha diritto ai sensi delle vigenti leggi in materia, ad un giorno
di riposo settimanale che può anche non decorrere dalle ore 24 ai sensi degli
artt. 3 e 16 della Legge 22/02/1934 n. 370, fermo restando che tale riposo
non assorbe quello giornaliero di cui al precedente articolo.
Per il personale tecnico operativo, potrà cadere, in un giorno diverso dalla
domenica.
In relazione all’ esigenza di non esporre comunque i beni pubblici e privati
oggetto di vigilanza a gravi rischi, in attuazione a quanto previsto dall’art.
9 comma 2 lettera D del D.lgs. 66/2003 e 17 comma 4, si conviene che, il
personale può essere chiamato per esigenze di servizio a prestare la propria
opera nei giorni di riposo settimanale e che, il periodo di riposo previsto dall’art.
9, 1° comma del D.lgs. 66/2003 di 24 ore consecutive da cumulare con
il risposo giornaliero di 11 ore, possa essere ridotto.
Fermo restando quanto previsto dal precedente art. 72, in materia di riposo
giornaliero, il dipendente chiamato a prestare la propria opera nel giorno di
riposo settimanale avrà diritto oltre al recupero della giornata di riposo, ad
un compenso pari al 30% della quota giornaliera della normale retribuzione
di cui all’art. 105 CCNL nel caso in cui il recupero del riposo avvenga
entro il settimo giorno.

Appena trovo l'altro che dice che devono pagare il disagio lo metto...

Data invio: 31/7/2011 18:00
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Maestro
Iscritto il:
23/5/2010 18:51
Da trieste
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 245
Offline
dall'articolo che riporti:
"Qualora il recupero di dette ore avvenga dopo i trenta giorni successivi, dovrà essere corrisposto un risarcimento danni pari al 40% della quota oraria"
penso che sia impossibile, perché vanno a calcolare il recupero nelle ore superiori alle 11 ore di riposo nei giorni seguenti, quindi in 30 giorni è impossibile non recuperare a meno di non lavorare 13 ore al giorno. Io la interpreto così, ma mi farebbe piacere che mi venisse che avere torto, qualcuno mi sa spiegare come si potrebbe calcolare il recupero in altro maniera, io non ho trovato risposte plausibili,voi? qualcuno ha mai avuto il risarcimento descritto?

Data invio: 4/8/2011 2:11
_________________

Beati gli assetati di giustizia, perché saranno giustiziati.

Angelo Cecchelin (1894 – 1964)
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4497
Offline
1. Gli articoli riportati non fanno riferimento ad un eventuale risarcimento per “un cambio del turno senza preavviso” ma a soluzione inerenti i titoli degli articoli medesimi: bisogna che il cambio del turno influisca anche nei riposi, il che non è scontato pure se il cambio del turno può avere causato comunque un disagio familiare al lavoratore. In breve, il nostro ccnl non tratta specificatamente la questione.

2. l’orario individuale di lavoro può essere modificato dal datore di lavoro per specifiche esigenze tecniche, organizzative e produttive, ma pur sempre nel rispetto delle modalità previste dalla contrattazione collettiva o aziendale, qualora fossero ivi indicate. Dato che - come visto al sopra punto 1. - ciò non avviene, bisogna fare riferimento alle segreterie sindacali con interventi del momento che possono riversare in vertenze e pareri di Autorità del Lavoro semmai chiamate in causa.

3. Non esiste uno specifico regolamento che imponga all’azienda il preavviso di 24 ore per il cambio turno; tuttavia ci sono specifiche sentenze finali che ribadiscono il disagio causato al dipendente, quindi la necessità di una comunicazione dei turni di lavoro in un tempo “ragionevole” ormai divenuto fisiologico come accennato: da qui una regolamentazione che dovrebbe essere ormai scontata ma che purtroppo non lo è. Comunque, in caso di vertenza, l’Autorità del lavoro riconosce come sopra scritto.

4. In caso di cambio turno dell’ultimo minuto, consiglio di protestare ma di accettare il disagio e impugnare immediatamente l’ingiustizia nelle sedi opportune, soprattutto quando in modo ravvicinata e ripetitiva in un certo periodo, altrimenti si possono rischiare nell’immediato provvedimenti disciplinari anche molto gravi, da aggiungere nella causa.

5. MAMMAU, l’articolo non si pone il problema di dovere recuperare le ore in modo monetario ma di doverle recuperare in modo fisiologico e se ciò non avviene, scatta l’indennizzo, che può succedere anche e soprattutto per incuria o comodità sui turni dell’azienda, incurante della possibilità di farti recuperare le ore mancanti, magari quando più gli garba, altrimenti a tempo indeterminato.

6. Il problema del “cambio del turno senza preavviso” è altro tra le tante questioni rimaste indefinite riguardo la turnistica, riportata sul contratto nazionale: evidente che è preferibile giocare sull’ignoranza dei dipendenti che difficilmente muovono vertenza, preferndo subire, anche perché spesso vincolati (ricattati) con turni e orario, oppure più subdolamente da contratti a tempo determinato o periodi di prova. Il nostro beneamato sindacato lo sa e continua imperterrito a fare il gioco del “padrone”, senza muovere alcuna garanzia per i lavoratori, neppure per le fasce più deboli, ne facendosi paladini di questi.

Data invio: 4/8/2011 13:28
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: cambi turni, preavviso.
Allievo
Iscritto il:
27/10/2009 16:27
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 117
Offline
Comunque da qualche parte l'ho letto almeno che non era un cip...anche perche ho certato queela voce e non l'ho più trovata...

Data invio: 4/8/2011 16:07
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva
(1) 2 »

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate