Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi

« 1 ... 11 12 13 (14) 15 16 17 »


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4497
Offline
sgt1, senza andare off topic, riguardo allo "sparo in aria", trovi qualcosa di interessante qui

Data invio: 23/6/2008 12:12
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4497
Offline
Torniamo al "nostro" assalto.

Data invio: 23/6/2008 17:38
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Maestro
Iscritto il:
24/3/2008 20:43
Da Puglia
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 342
Offline
Personalmente dico solo che in determinate situazioni bisogna trovarsi da attori e non "da spettatori in differita" per poter giudicare.
Troppo facile dare giudizi dando meriti o demeriti a chi, libero dal servizio e con un bimbo in macchina, decide di intervenire mettendo in discussione se stesso, suo figlio, la sua serenità.
E non credo che l'ispettore abbia operato per protagonismo o per prendersi l'encomio o la medaglia dal Ministro....
La cultura dell'impunità, a mio giudizio, va combattuta anche a costo di qualche inevitabile sacrificio.
Rispondendo ad Opel ed agli altri colleghi "critici" dico che sinceramente sembrate più dei vecchi ed imbranati burocrati che operatori di sicurezza. Secondo me, il vostro credo è:-"popò mio parato e salvato, gli altri posson pure schiattare".
A proposito di questo, faccio un parallelo ricordando ciò che vissi a Mogadiscio il 2 luglio del 1993 al ceck point Pasta. La storia è nota ai più e si sa quante giovani vite perirono quel maledetto giorno. Ebbene, quella mattina ero di guardia proprio lì, non con l'istituto di vigilanza ma come militare di leva della Folgore. Vent'anni li avrei compiuti ad ottobre... Ci sparavano da tutte le parti, potevamo a mala pena rispondere ad un fuoco di copertura perchè i cecchini si facevano scudo con donne ed ai bambini. Non avevamo copertura dal cielo perchè (abbiamo saputo dopo giorni) da Roma non arrivava l'autorizzazione a far sparare gli elicotteri. Stavamo soccombendo, gli RPG ci cadevano a pochi metri ormai, io gli altri, eravamo terrorizzati ed in attesa di qualcuno che ci salvasse. Personalmente ero convinto di morire. Ad un certo punto da lontano vedemmo una colonna di nostri carri armati che si avvicinava. Il capitano che era con noi, con un coraggio degno di medaglia uscì allo scoperto e fermò il secondo della colonna. Il capo carro affacciatosi dalla torretta disse che non ci potevano far salire perchè stavano facendo una manovra di accerchiamento ed aveva l'ordine di non mettere nessuno a bordo.
A quel punto il capitano puntò l'AR in faccia al capo carro dicendogli che se non ci avesse fatti salire lo avrebbe sparato in testa. Eravamo rimasti una quindicina. Salimmo su due carri e ci salvammo. Per la cronaca, per anni ho avuto incubi notturni in cui pensavo di essere rimasto al ceck lì da solo.
Ecco, penso che tanti genietti che qui scrivono sciorinando esperienze e conoscenze di PS e quant'altro, sono il capo carro che voleva proseguire lasciandoci morire come cani....

Data invio: 23/6/2008 23:28
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Primo della classe
Iscritto il:
1/5/2008 15:09
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 155
Offline
"NON CONOSCO L' IMPOSSIBILE",sono con te fiamma

Data invio: 24/6/2008 0:06
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Guru
Iscritto il:
26/6/2007 17:03
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 2959
Offline
fiamma176 ognuno ha detto quello che pensava, ed il primo pensiero è andato alla salute del collega, sicuramente meno che ai delinquenti che hanno perpetrato l'azione delittuosa.
Io avrei reagito in un modo, quell'altro in un altro, tu in un altro modo.
Poi , come sono andate le cose , effettivamente le indagini lo chiariranno.
Altri colleghi, che hanno servito lo Stato ,hanno detto il loro pensiero, giusto o (sbagliato) che sia , ma noi chi siamo per giudicare l'operato degli altri?
Si deve Rispettare, chi dice le proprie opinioni.
Io, rispetto le tue !!

Data invio: 24/6/2008 0:07
_________________
L'Utopia mi spinge ad affermare che con persone giuste -al posto giusto- si potrebbero raggiungere miglioramenti delle problematiche nel Mondo...Tant'è ...Che Non è Così!
Io dico: la vita è una sola, la si deve rispettare!!
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Esperto
Iscritto il:
10/6/2008 5:43
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 711
Offline
...mi trovo daccordo con quanto dice David PX4, non siamo quì per giudicare l'operato degli altri ma per esprimere liberamente le nostre opinioni e soprattutto rispettando le idee altrui..
Fiamma176 l'esperienza in ambiente bellico che tu hai vissuto certamente ti ha forgiato e lasciato un impronta indelebile, sicuramente diversa da chi la Guerra (per fortuna)non sa neanche da che parte cominci pur avendo servito lo Stato, ma non deve e non può rappresentare una colpa.
Altri come te in questo sito hanno vissuto esperienze di Guerra non sei il solo, ma non per questo vanno a puntare il dito contro chi ha un opinione diversa...

Questo è uno dei punti di un decalogo che forse dovresti aver sentito..
SII SERIO E MODESTO

Hai promesso di comportarti da Ardito. Ti abbiamo creduto. Basta così. E' inutile far mostra della tua decisione con parenti, amici, superiori e compagni. Non si fa, di una promessa così bella, lo sgabello per la tua vanità personale. Solo i fatti parleranno.


Un saluto

Data invio: 24/6/2008 6:23
_________________
Cave ad sum " Attento sono presente!!"
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Esperto
Iscritto il:
2/12/2007 1:56
Da Texas
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 1493
Offline
@Fiamma176

Beh io fortunatamente l'esperienza della guerra non l'ho vissuta . Rispetto la tua opinione , Fiamma176 , ma credo che un esempio tratto da una scena di guerra non si possa applicare ad una rapina in ambito cittadino ( seppur violenta ... e questa non lo era fino all'intervento maldestro dell'ispettore ).

Capisco che più di un collega si alzi la mattina e si infili la divisa pensando poi che fuori dalla porta ci sia la guerra ma io non lo credo , pur essendo uno strenuo sostenitore della professionalità per quanto riguarda la prevenzione ( e non la repressione ) .

In ogni caso , viva la libertà di opinione , sempre .

ps. Sono ancora in attesa della risposta da parte di CIVISRIMINI e ADMIN al mio invito alla coerenza per un civile e costruttivo confronto ( come sempre ) .

Data invio: 24/6/2008 11:35
_________________
Abraham Lincoln può aver liberato tutti gli uomini ma Samuel Colt è quello che li ha resi uguali .
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Maestro
Iscritto il:
24/3/2008 20:43
Da Puglia
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 342
Offline
Non scrivo per far polemica, sarebbe inutile e poco costruttiva.
Personalmente non mi alzo la mattina pensando che dietro l'uscio ci sia la guerra.
Dirò di più, i casini cerco di tenerli alla larga, ma mai da codardo.
Sappiamo che gli agenti ed ufficiali di PS sono in servizio h24.
Quella mattina l'ispettore ha deciso di intervenire.E' andata come tutti sappiamo, e forse sarebbe potuta andare peggio...O meglio, senza spargimenti di sangue buono e cattivo.
Di certo il buon portiere di condominio col figliolo idraulico, che per fare la rapina s'era messo in ferie, hanno dato l'esempio a tanti loro accoliti che le rapine possono anche finire con un funerale da protagonista!!!
Non voglio fare il sapientone, essere immodesto o risultare antipatico.
I colleghi del mio istituto hanno contato quattro morti in assalti a blindati nel 93' a Ceglie Messapica il primo ed alla Grottella di Copertino nel 99' dove in un solo colpo ne sono caduti

Data invio: 24/6/2008 12:42
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Maestro
Iscritto il:
24/3/2008 20:43
Da Puglia
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 342
Offline
Tre. Più tutta una seria di assalti andati quasi sempre a buon fine per i banditi ma fortunatamente senza altre vittime.
Sapere quello che ha fatto quell'ispettore a Napoli mi ha fatto godere.....
E dirò di più, tanti miei colleghi han gioito. Solo chi rischia per davvero la propria pelle potrà capire....
Le modalità operative dell'intervento, lasciamole giudicare agli inquirenti ed alla magistratura poi.
Di sicuro via WEB lo abbraccio e lo ringrazio il buon ispettore.
Se avesse tirato dritto avremmo commentato un altro assalto, un'altra rapina ai nostri danni.

Data invio: 24/6/2008 12:48
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4497
Offline
fiamma176, un minimo di buon senso suggerisce che reagire da solo, armato con appresso una bambina (tua figlia) ad una una rapina ad un portavalori con una persona sotto tiro di un "schizzato" con una pistola per mano, è cosa certo da evitare!

Nessuno dice di coprirsi egoisticamente il proprio popò, ma in questo caso vuole proprio dire che è del popò altrui che te ne freghi altamente, voglia per inconsapevolezza o per mero menefreghismo, il risultato non cambia.

In un lavoro di squadra, proprio come tu riferisci di aver partecipato, dove la vita di uno è legata anche all'altruismo del compagno, un simile comportamento fa acqua da tutte le parti!

Qui non si parla affatto di cultura di impunità: i delinquenti vanno assicurati alla giustizia e quando dovuto si reagisce, difendendosi. Ma la disfatta dell'evento criminoso a danno dei beni e la cattura dei responsabili, non va anteposta alla sicurezza di innocenti. Mai e poi mai!

Se così fosse, nel tuo caso a Mogadiscio non sarebbe stato proprio il caso di dire: "Arrivno i nostri!" Dio ne scampi!

Il sottoscritto, quello che potrebbe sembrarti un vecchio ed imbranato burocrate piuttosto che un operatore di sicurezza si è fatto la scorza prorpio nei blindati, un po' prima della tua avventura al ceck point Pasta. L'avventura proprio in servizi similmente operativi, non è ancora finita.

So cosa vuole dire conflitto a fuoco. Tra cui l'esperienza di tre guardie tête–à–tête con 15 balordi armati fino ai denti.

Delle guardie, due hanno cambiato mestiere. La mala organizzata locale, aveva letto i nomi e gli indirizzi sui quotidiani, dopo che avevamo mandato in malora una rapina ultra-miliardaria non certo cercando di pararsi il deretano ognuno per proprio conto.

In questo caso un buon GAP anche fuori servizio e un paio di cannoncini portatili ti fanno capire che proprio lustrare poltrone con il c.ulo, non è il tuo mestiere.

Se vuoi dare sicurezza, inizia col garantirla a chi ti stà vicino e non si può difendere: sia il cliente, il passante, la bambina che si sente protetta o il collega che conta su di te.

Per tutte le guardie, cliccate qui

Data invio: 25/6/2008 2:20
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva
« 1 ... 11 12 13 (14) 15 16 17 »

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate