Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



Sicurezza a Opicina. Nuova proposta di vigilanza privata come possibile soluzione
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da Piemonte
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 834
Offline
Situazione ancora in equilibrio precario sul fronte sicurezza a Opicina, centro dell’altopiano, oggetto di scorribande e furti che spesso si ritrova ad essere anche nel mirino dei vandali. Da qui la nuova proposta di un progetto pilota per incrementare la sorveglianza nel paese, da attuare attraverso un servizio di vigilanza privata, pronto ad intervenire in ogni situazione.

A ribadire la necessità di una svolta, non ultimo l’episodio avvenuto nella notte tra mercoledì 27 e giovedì 28 febbraio, che ha visto coinvolte alcune auto parcheggiate nei pressi della stazione ferroviaria, colpite dai vandali. Danneggiate 4 auto: una Renault Clio, una Peugeot, una Mercedes e una Renult Twingo. Amara la sorpresa per i proprietari, che si sono ritrovati a fare i conti con la carrozzeria rigata, i finestrini forzati e i vetri del lunotto infranti.



Nasce così l’idea di Roberto Jory di una collaborazione con Sicuritalia, gruppo leader nel campo della sicurezza, un servizio aggiuntivo finalizzato a unire gli sforzi comuni e a garantire la piena sicurezza della zona, proposta che non vuole sostituirsi al lavoro svolto dalle Forze dell’Ordine, ma integrare la presenza della volante che sembra non essere sufficiente a scoraggiare i malviventi. Un segnale forte e chiaro che la comunità, coinvolta in primis, vuole mettere in campo a tutela della proprietà privata e del benessere della cittadinanza del luogo.



Da quanto emerso dai fatti di cronaca e dalle segnalazioni dei residenti, da tempo la zona è interessata da furti, riconducibili all’azione di gruppi di nomadi, i quali sottraggono solitamente oggetti facili da rivendere per un ricavo immediato e furti con scasso probabilmente ad opera di bande organizzate provenienti da oltre confine. L’iniziativa vuole quindi fornire i mezzi per una vigilanza del territorio continuativa, che andrebbe ad affiancarsi alla rete del cosiddetto Neighborhood watch –controllo di vicinato attivo– che permette ai residenti di segnalare soggetti e situazioni sospette attraverso un gruppo whatsapp.

Il servizio offerto dal gruppo Sicuritalia mette a disposizione una guardia giurata automunita, a sorveglianza del territorio, coprendo un arco di 12 ore, dalle 8 alle 20, fascia oraria indicata dalle Forze dell’Ordine come quella più soggetta ad effrazioni. Soluzione che permetterebbe di aggirare il problema legato al pronto intervento da parte della Polizia che solo nel caso di evidenti segni di scasso entra nell’abitazione, rimanendo altrimenti in attesa del proprietario o della pattuglia del servizio di vigilanza. Dall’attivazione dell’allarme, gli agenti di sorveglianza che sono autorizzati ad entrare nell’edificio per verificare la situazione, impiegano in media 15 minuti dalla sede per giungere sul posto. Con la nuova proposta di controllo diretto sul territorio, le tempistiche di intervento verrebbero più che dimezzate, andando ad eliminare così tutte le problematiche legate al traffico e ai semafori, che durante il giorno non permettono una risposta immediata, impedimento che invece di notte risulta notevolmente ridotto grazie alle strade più libere. La pattuglia di Sicuritalia con base a Opicina, sarebbe infatti in grado di intervenire sul posto in uno-due minuti.

Un altro valore aggiunto di questo servizio giornaliero, sarebbe dato dal passaggio continuo da parte dell’operatore sull’intera zona di controllo, permettendo allo stesso di ambientarsi, imparando a distinguere i residenti e le persone che normalmente frequentano la zona dagli individui estranei, potenziali malintenzionati. L’iniziativa ha già trovato un riscontro più che positivo da parte della cittadinanza, “Sarebbe bello grazie a questo progetto evitare di arrivare ad un punto di non ritorno, dove per sentirsi al sicuro in casa propria, le persone decidano di acquistare un’arma” ha commentato il signor Jory promotore dell’iniziativa.

Alcune persone stanno cercando di strumentalizzare questo progetto, insinuando che possa configurarsi una qualche forma di discriminazione, ma Roberto Jory assicura che l’unica cosa che si vuole promuovere con questa iniziativa è un coinvolgimento maggiore per la sicurezza comune da parte di tutti. A Opicina nel frattempo rimangono in attesa che il Comune scelga i punti ottimali dove posizionare le telecamere fortemente volute dai cittadini e già richieste nel 2018.

https://www.triesteallnews.it/2019/03/ ... come-possibile-soluzione/

Data invio: 1/3 23:34
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: Sicurezza a Opicina. Nuova proposta di vigilanza privata come possibile soluzione
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1864
Offline
___"Il servizio offerto dal gruppo Sicuritalia mette a disposizione una guardia giurata automunita, a sorveglianza del territorio, coprendo un arco di 12 ore, dalle 8 alle 20, fascia oraria indicata dalle Forze dell’Ordine come quella più soggetta ad effrazioni".___

Scommetto che sarebbe una sola gpg a svolgere tale servizio continuativo di 12 ore!
Complimenti, bella proposta, davvero!

Data invio: 2/3 8:04
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate