Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!
Iscritti
Membri:
Oggi: 2
Ieri: 2
Totale: 13464
Ultimi: marcomaini

Utenti Online:
Anonimi : 29
Iscritti : 0
Totale: 29
Iscritti Online [Popup]
Fai una donazione!
Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla Newsletter: Inserisci la tua mail

Attendi la mail di conferma
o clicca qui per cancellarti

Facebook

Condividi

Gruppo GuardieInformate

Il Blog delle GpG
I.v.p. in Italia
Clicca qui per cercare un IVP in Italia



Portavalori.net
Pubblicita'!!

Video guardie giurate


Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi


 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva  Registrati per inviare messaggi



C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Matricola
Iscritto il:
18/2/2008 18:36
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 57
Offline
Salve a tutti avrei una domanda da porvi,il contratto provinciale nostro prevede che l'istituto fornisca alla gpg la somma di 400 euro per l'acquisto dell'arma per il servizio,io arrivo da un altro istituto di un altra provincia quindi no ho avuto il passaggio diretto ma mi sono licenziato e poi loro mi hanno assunto dopo 3 mesi,premetto che io posseggo un arma mia e che inizialmente l'ho usata per il servizio in attesa che mi venisse data un arma dall'istituto ma loro hanno fatto finta di niente e quindi siccome mi chiedevano il modello e il numero di serie della mia arma per dichiararla alla questura siamo andati avanti a botta e risposta via lettere ma senza nessun esito facendo notare da parte mia l'articolo che parlava chiaro riguardo questi 400 euro che l'istituto doveva darmi,alla fine mi hanno detto che se la questura riteneva la mia arma idonea al servizio i 400 euro mi venivano negati,ora chiedo a voi se è giusto che io debba usare la mia arma privata per il servizio e rovinarla a mie spese o secondo voi loro mi devono fornire un arma o i 400 euro per l'acquisto,premetto che nell'istituto dove lavoravo prima mi hanno dato loro un arma per il servizio,attendo una vostra risposta in merito grazie.

Data invio: 8/1/2010 0:53
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4503
Offline
Premesso che l'ivp non compete possedere dati alcuno di eventuale arma in tuo possesso;

e che il CCNL prevede l'anticipo a carico del'ivp e il rimborso (tutto) a rate del dipendente;

se il CIP prevede regole di migliore favore, come l'erogazione di tale cifra senza fare cenno a clausole qui in questione,

l'azienda non deve interessare altro che fornirti i soldi contrattati.

Come per qualsiasi questione di contratto, le sedi opportune cui eventualmente rivolgersi sono quelle sindacali e del lavoro.

Ma visto che l'azienda a ritenuto coinvolgere la questura, starei al gioco e la coinvolgerei in tutto per tutto, spiegando al questore che l'istituto ha rimandato le responsabilità alle autorità di PS....

Data invio: 8/1/2010 1:07
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4503
Offline
... se sei in prova o a contratto determinato, ti consiglio di pensarci un bel poco sù.

Data invio: 8/1/2010 1:09
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Allievo
Iscritto il:
4/6/2009 15:15
Da Reggio Calabria
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 115
Offline
ciao a tutti,
questa è una questione ke gira molto in tt gli ivp,
dire ke l'arma la devi comprare x me è l'unica soluzione.
Anke xke loro non hanno nessun diritto di andare a sbirciare la tua posizione armi in PS.

Data invio: 8/1/2010 18:18
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Maestro
Iscritto il:
3/4/2008 21:03
Da milano
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 386
Offline
ciao , concordo parzialmente con le 2 risposte, ma vorrei chiarire una cosa, che forse al collega postante non è ben chiara, effettivamente l ivp dovrebbe anticipare una cifra( 400 euro)per l acquisto di un arma, ma la somma va restituita chiaramente a rate ,trattenuta sullo stipendio, ecco dal discorso mi pareva che il collega chiedesse la somma come se la cosa fosse una donazione obbligata da parte dell ivp, sicuramente mi sbaglio,ma dallo scritto forse si intende male la cosa,,quindi visto che l arma ultimamente è diventata personale ,ritengo che la richiesta del collega sia lecita ,ma ce un malintendimento con l ivp , che sicuramente pensa che larma in possesso al collega sia da considerarsi come strumento di lavoro, mentre il collega intende tenerla x uso personale, quindi intende acquistarne un altra x uso lavorativo,cosa che ritengo piu che lecita. In quanto al discorso che l ivp non debba mettere il naso nei possedimenti armieri delle singole gpg, concordo, ma mi sembra che ci sia (almeno da noi a milano )una clausola questurile che pressapoco dice che l arma usata x il servizio sia quella dichiarata all ivp ,e che per le esercitazioni sia quella scritta sul libretto di tiro (se differente), al che si evince quindi che posso possedere piu armi , sempre nei limiti consentiti, ma non posso portare in servizio un arma diversa tutte le sere, ma solo quella dichiarata al ivp e che non posso esercitarmi al poligono con un arma non dichiarata sul libretto di tiro, chiaramente x le esercitazioni ufficiali ,,
IO mi sentirei di ribadire che forse non ce il <<mancato rispetto >> ma forse un malintendimento delle parti ,,gpg ,ivp,,anche perche non vedo dove sia il problema dare un acconto che viene restituito,

Data invio: 8/1/2010 21:56
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Matricola
Iscritto il:
18/2/2008 18:36
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 57
Offline
Vi trascrivo la parte del contratto provinciale:

Divisa ed equipaggiamento

Come previsto dal C.C.N.L. art.119 l'uniforme,l'equipaggiamento e gli strumenti di protezione individuali saranno forniti,nella loro completezza,a spese del datore di lavoro.Il contratto integrativo provinciale prevede la sottoscrizione di un accordo aziendale entro 30 giorni dalla data di stipulazione del presente C.I.P.,tra ogni singolo IVP la RSU/RSA riguardante le modalità di distribuzione di quanto previsto al comma precedente.
Come previsto dal C.C.N.L. art 119 IVP anticiperà sotto forma di acconto alla GPG di nuova assunzione una cifra x l'acquisto dell'arma senza oneri immediati,che x gli IVP della provincia di Sondrio è di 400 euro.
Contemporaneamente IVP sottoscriverà assieme alla GPG una dichiarazione nella quale chiarisce che la cifra di 400 euro è x l'acquisto dell'arma.
Trascorsi i 5 anni di effettivo servizio l'importo sarà considerato premio fedeltà e quindi non più esigibile dall'istituto.
Qualora la GPG decida di cessare il proprio rapporto di lavoro prima dei 5 anni dovrà restituire l'importo anticipato dall'IVP o potrà essere consegnata previo accordo alla successiva GPG nel rispetto delle norme di legge.

Data invio: 8/1/2010 23:46
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Maestro
Iscritto il:
3/4/2008 21:03
Da milano
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 386
Offline
ciao, ecco vedi hai chiarito un punto del cip che ce nel tuo ivp (provincia) ,cosa che non è chiaramente in tutti gli ivp,, quindi allora si deduce che stanno tentando di targiversare su un loro regolamento interno,,infatti in alcuni ivp o ti danno l arma ,che comunque restituirai a licenziamento avvenuto , o ti facilitano l acquisto con un acconto che devi comunque restituire, quindi vedi un contratto interno violato che andrebbe fatto rispettare, non conoscendo la tua posizione contrattuale chiedo, provare con un azione sindacale anche solo meeramente informativa??

Data invio: 9/1/2010 0:28
Crea PDF dal messaggio Stampa


Re: C.C.N.L -C.I.P NON RISPETTATI COSA FARE?
Guru
Iscritto il:
21/12/2007 13:07
Gruppo:
Utenti registrati
Utente Vip
Messaggi : 4503
Offline
oreste, non è che in alcuni ivp fanno così in altri cosà. Il CCNL prevede un semplice anticipo per l'acquisto dell'arma da parte dell'azienda, previa soluzione a rate da parte del dipendente.

I contratti integrativi non ripetono quanto riportato nel nazionale (come intendi nel tuo prima intervento), ma possono solo ordinare regole di "migliore favore", quindi poteva essere solo pacificamente inteso che la cifra non andava restitutita.

Il particolare aggiunto dall'autore del thread e quello che ulteriormente specifica che la "cifra non restitutita", salvo previo licenziamento, è intesa come premio produzione.

Per quanto riguarda il libretto dei tiri e l'arma utilizzata nelle esercitazioni, è il regolamento UITS, quale ente demandato dallo Stato all'ordinamento dei tiri per i possessori di porto d'armi per difesa, che impone l'utilizzo dell'arma di servizio. Semmai le questure si rifanno a questa regola, altrimenti non ordinata da nessuna altra parte.

Comunque, che sia la quesura o l'ivp a pretendere questa necessità, ancora una volta l'azienda è esente al controllo e non è autorizzata ad acquisire i dati pertinenti. E' come volesse sapere se montiamo in servizio con munizionamento regolare...

I libretti sono ordinati alle aziende non per controllare l'arma delle gpg, ma meramente per verificare che i dipendenti siano a titolo con degli aggiornamenti a carico delle aziende e non da meno per facilitare alle autorità preposte un fattibile controllo.

Quindi, tornando alla discussione, l'azienda deve sganciare i 400 soldoni senza preoccuparsi di cosa e di come, eventualmente pretendendo lo scontrino o copia di questo che giustifichi l'acquisto dell'arma. Saranno poi le autorità preposte al bisogno, verificare che l'arma trascritta nei libretti corrisponda a quella usata in servizio, oltre tutto gli unici che possono pretendere per giustificati motivi un simile controllo.

Non per questo, la gpg può avere più armi idonee, usate tutte, alternativamente negli aggiornamenti e portate in servizio; per esempio un 357 mg per le scorte con un 38 sp come arma di beck-up; un calibro 9 per servizi comuni.

Nessuno potrebbe ridire niente.

Data invio: 9/1/2010 19:09
Crea PDF dal messaggio Stampa



 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 Registrati per inviare messaggi



Invia la tua risposta?
Account*
Nome   Password    
Messaggio:*


Non puoi inviare messaggi.
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Pubblicita'
In ricordo dei colleghi deceduti e uccisi in servizio