In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva

« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 16976 »


L’assalto alla guardia giurata e il bottino da 46 mila euro: tre arresti
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Durante il servizio di prelievo del denaro presso i punti vendita Ferdico

Sarebbero gli autori di una violenta rapina ai danni di una guardia giurata, a cui hanno sottratto circa 46 mila euro. A finire in manette sono tre ladri professionisti, Vincenzo Patti, Giuseppe Aliotta e Sergio Giannone, soggetti gravati da precedenti di polizia anche specifici. Gli agenti a seguito di indagini coordinate dalla procura della Repubblica di Palermo, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Palermo nei confronti dei tre presunti rapinatori.
I tre malviventi sono accusati di aver compiuto il 3 dicembre del 2018, una rapina ai danni di una guardia particolare giurata durante l’espletamento del servizio di prelievo del denaro presso i punti vendita delle attività commerciali dell’azienda “Ferdico”. Con il volto parzialmente travisato, hanno atteso l’uscita della guardia dal punto vendita sito in via La Marmora per bloccarlo e sottrargli la borsa contenente la somma di 46.460 euro, nonché l’arma in dotazione custodita nella fondina.
Le indagini, intraprese dalla sezione “Reati contro il patrimonio” della Squadra Mobile, si sono avvalse della visione dei sistemi di videosorveglianza, posti nelle immediate vicinanze dell’attività commerciale, lungo le vie di fuga dei rei e nei diversi punti vendita in cui la guardia giurata si era recata per prelevare gli incassi. La visione delle immagini ha fornito agli investigatori elementi utilissimi, poiché ha immortalato il passaggio di un’auto e di uno scooter Honda SH nelle vicinanze di due punti vendita “Ferdico” presso cui la guardia si era recata per effettuare i prelievi degli incassi.
Gli accertamenti espletati sulla targa di uno dei mezzi ha permesso di risalire all’identità di uno dei presunti autori. Gli investigatori hanno così avviato capillari attività sia di acquisizione e successiva analisi dei tabulati relativi al traffico telefonico dei presunti autori, sia attività d’intercettazione telefonica ed ambientale, le cui risultanze hanno confermato gli indizi raccolti e di ampliare il novero dei soggetti coinvolti nella rapina.

https://www.monrealepress.it/2020/06/2 ... 46-mila-euro-tre-arresti/

Data invio: 24/6 12:09
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: Viene derubato sul bus e gli si ferma il cuore: guardia giurata lo salva
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Ottimo lavoro!!
Complimenti al collega!!

Data invio: 22/6 14:58
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Calvi: arrivano i vigilantes contro rifiuti, vandali e schiamazzi notturni
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
A Calvi arrivano i vigilanti privati per supportare il Comune nel servizio di controllo del territorio. Lo ha deciso la giunta guidata dal sindaco, Armando Rocco, a seguito di alcune denunce e segnalazioni giunte all’Ente.
In particolare, si legge nell’atto, negli ultimi tempi persone estranee sono entrate nel Comune al fine di vandalizzarlo. Non solo: l’area del Teatro Comunale e la zona retrostante la scuola dell’infanzia spesso nelle ore notturne vengono frequentate da persone che con schiamazzi ed altro creano disagio ai residenti.
Le preoccupazioni, però, sono anche di matrice ambientale visto che in più parti del territorio comunale spesso vengono versati rifiuti, anche speciali e pericolosi, con conseguenti ingenti costi per la rimozione a carico della comunità.
Il Comune, spiega la delibera, è sfornito di personale dipendente con la qualifica di vigile urbano e che le relative funzioni vengono svolte da dipendente di altro Comune per 12 ore settimanali. Per questi motivi c’è la necessità di avvalersi di personale addetto alla vigilanza.
Per questo è stato stabilito di affidare ad una ditta con personale idoneo l’incarico di vigilanza al fine di evitare ulteriori problemi alla comunità.La spesa massima che potrà essere sostenuta è pari a 30mila euro.


http://www.ntr24.tv/2020/06/22/calvi- ... li-e-schiamazzi-notturni/

Data invio: 22/6 14:57
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Movida a Torino, più vigilantes tra i dehors per scongiurare gli assembramenti
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Assembramenti nell’area pedonale del weekend in lungo Po Cadorna e ritorno della movida selvaggia in piazza Santa Giulia. Se venerdì sera tutto era andato per il verso giusto, sabato c’è stato di nuovo qualche intoppo. Sia nella zona piazza Vittorio, sia sul Lungo Po, sia tra Vanchiglia e Vanchiglietta, ma in quest’ultimo caso dopo l’orario di chiusura dei locali fissato alle 2. Domani nuovo punto della situazione in prefettura per oliare ancora la macchina e trovare la soluzione c he possa accontentare tutti, locali, residenti e clienti. I titolari del Lungo Po Cadorna, dove si è sperimentata l’area pedonale sono disponibili ad incrementare il numero dei vigilantes per allentare la pressione e invitare le persone a tenere il giusto comportamento anche per contrastare il Covid. «Sapevamo che era una situazione complessa - dice l’assessore al Commercio Alberto Sacco - la disponibilità ad aumentare la sorveglianza da parte dei gestori è importante. Poi discuteremo degli orari dei locali, se riportali alle tre di notte come in passato o tenere le due. E se estendere ad altre zone la sperimentazione della pedonalizzazione volante » . Sacco sottolinea anche i lati positivi: « Con questa area pedonale serale abbiamo contrastato il rumore e ridotto gli assembramenti. Rispetto a quello che era successo settimane fa, rissa compresa, la situazione è migliorata ». Anche il prefetto Claudio Palomba è soddisfatto: « Faremo il punto della situazione e individueremo i miglioramenti del caso, non darei una lettura negativa. In piazza Vittorio mi sembra che le cose siano andate abbastanza bene. È comunque una sperimentazione ».
Dopo settimane di movida ordinata e rispettosa delle regole soprattutto i residenti di Vanchiglia e Vanchiglietta hanno visto un ritorno alla situazione molesta del pre- Covid. « Ritorno al passato - rimarca il presidente della Circoscrizione 7, Luca Deri - Ce l’avevamo fatta insieme ai gestori dei locali. Per tre settimane dopo la fine del lockdown la movida si è svolta in modo ordinato con controlli accurati da parte delle forze dell’ordine a dimostrazione che la " buona movida" esiste. Ora sembra che sia finito tutto». Tra piazza Santa Giulia e largo Rossini sono saltati distanziamento sociale e anche buona educazione. Video e foto girati all’1.45 e alle 2.45, postati sui social dallo stesso presidente della Circoscrizione, documentano le differenze. «Mi chiedo se i decreti valgano solo di giorno, per chi va in posta, in farmacia o chiede di venire in circoscrizione. Probabilmente alcuni credono che il Covid19 sia meno contagioso nelle ore notturne » , aggiunge Deri che torna a chiedere controlli nella zona: « Ci vogliono maggiori controlli, lo chiedo alla sindaca e al prefetto».
«Siamo stati lasciati soli», è il grido d’allarme di chi gestisce i locali in piazza Santa Giulia. «Fino a qualche giorno fa i controlli c’erano ed erano assidui e con un numero importante di addetti, l’altra sera non c’era nessuno » . La mancanza di controlli sarebbe uno dei motivi della movida molesta. Domani si tireranno le somme in tempo per il prossimo weekend. Il Comune, anche se mercoledì si festeggia San Giovanni, ha deciso di non fare il bis della pedonalizzazione sul lungo Po. Si andrà a venerdì, quando si introdurranno gli aggiustamenti.

https://torino.repubblica.it/cronaca/2 ... _assembramenti-259862643/

Data invio: 22/6 14:56
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Guardia giurata di Trentola uccisa, archiviata l’indagine su ‘Igor il russo’
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Trentola Ducenta – Il gip del Tribunale di Ravenna ha disposto l’archiviazione per il primo, in ordine cronologico, degli omicidi attribuiti in Italia a Norbert Feher, alias Igor il russo, il serbo di 39 anni condannato all’ergastolo in appello per due omicidi avvenuti nell’aprile 2017 e per altri delitti.

Si tratta del delitto del metronotte Salvatore Chianese, originario di Trentola Ducenta e residente a Osteria (Ravenna) che fu ammazzato con una fucilata in faccia la notte tra il 29 e il 30 dicembre 2015 durante un giro di ispezione alla cava ‘Manzona Vecchia’ alle porte della citta’ romagnola. Lo scrive il Resto del Carlino.
La procura aveva chiesto l’archiviazione, dopo l’analisi dei tabulati telefonici: era emerso che Igor era passato da aree limitrofe a quella del crimine, ma non era certo che fosse avvenuto il giorno del delitto o nei giorni vicini. Anche gli accertamenti su un’armeria di Ravenna che avrebbe potuto vendere i pallettoni all’uomo, non hanno portato a elementi utili.
Igor era passato da aree limitrofe a quella del crimine, ma non era certo che fosse avvenuto il giorno del delitto o nei giorni vicini. Anche gli accertamenti su un’armeria di Ravenna che avrebbe potuto vendere i pallettoni all’uomo, non hanno portato a elementi utili.
Lo stesso vale per le dichiarazioni rilasciate da un ex compagno di cella di Igor, l’ex buttafuori di Lugo Luigi Scrima, che era in Spagna nei giorni della fuga del serbo. Da ultimo, le armi trovate al momento del suo arresto nel Paese iberico non corrispondono ne’ a quella usata per uccidere Chianese ne’ a quella rapinata alla vittima.
Ed era stata proprio la rapina della pistola a un altro metronotte con modalita’ identiche, a far scattare gli accertamenti su Igor: a Consandolo, nel Ferrarese, il 30 marzo 2017 contro una guardia giurata, intervenuta in una piadineria, era stato sparato un colpo di avvertimento all’auto. L’uomo si era quindi steso a terra ed era stato rapinato.

https://www.cronacacaserta.it/omicidio ... giurata-igor-russo/64211/

Data invio: 22/6 14:54
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Alla stazione Eav di Scampia l’area giochi per Francesco Della Corte, vigilante ucciso in metro
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Questa mattina, alla stazione Eav di Scampia, area Nord di Napoli, è stata inaugurata l’area giochi dedicata a Francesco Della Corte. L’uomo, 51 anni, lavorava come guardia giurata alla stazione della Linea 1 della metropolitana di Piscinola, quando venne aggredito da tre ragazzini il 3 marzo del 2018: morì circa due settimane dopo in ospedale.
È stata inaugurata questa mattina, all'esterno della stazione Eav di Scampia, periferia Nord di Napoli, l'area giochi per i bambini dedicata a Francesco Della Corte, la guardia giurata di 51 anni uccisa nella stazione della Linea 1 della metropolitana di Piscinola, poco distante, da una baby gang. Questa mattina, alla presenza del presidente dell'Eav Umberto De Gregorio e del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, l'area giochi è stata inaugurata. Proprio il governatore campano, sulla sua pagina Facebook ufficiale, ha pubblicato le fotografie e ha scritto: "Una bella mattinata a Scampia: nella stazione Eav recuperata, la più bella stazione della linea metropolitana, abbiamo inaugurato l'area giochi per bambini dedicata a Francesco Della Corte, il vigilante ucciso due anni fa a pochi metri di distanza. Dopo la piazza, la stazione, oggi l'area giochi: prosegue l'opera di riqualificazione urbana della Regione Campania a Scampia".
L'omicidio di Francesco Della Corte
Il 3 marzo del 2018, Francesco Della Corte, 51 anni, guardia giurata, viene aggredito da tre ragazzini nella stazione Piscinola della Linea 1 della metropolitana: i tre, all'esterno dello scalo ferroviario, gli fracassano la testa nel tentativo di rubargli la pistola. Della Corte viene ricoverato in condizioni disperate all'ospedale Cardarelli, dove purtroppo muore il 15 marzo, dopo circa due settimane di agonia. Il giorno successivo, il 16 marzo, i tre ragazzini che hanno aggredito il vigilante vengono arrestati: si tratta di un 15enne, un 16enne e un 17enne. I tre minorenni, a circa un anno dal delitto, sono stati condannati a 16 anni e mezzo di reclusione.

https://napoli.fanpage.it/alla-stazion ... igilante-ucciso-in-metro/
https://napoli.fanpage.it/

Data invio: 22/6 14:51
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Evade dai domiciliari ed in tribunale importuna una guardia giurata: in manette un 50enne algherese
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Il pregiudicato è nuovamente nei guai

Continuano i servizi di controllo del territorio per la prevenzione e il contrasto della criminalità diffusa, in particolare nei confronti dei soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.
Ieri pomeriggio, un equipaggio della squadra Volante è accorso presso il Tribunale di Cagliari in seguito a una richiesta di aiuto da parte di una guardia giurata che cercava di trattenere un soggetto in evidente stato di alterazione psico-fisica.
Arrivati immediatamente sul posto gli Agenti hanno identificato l’uomo, Fabrizio Usai Carluccio, 50enne algherese ben noto alle Forze di Polizia, il quale poco prima si era presentato all’ingresso del Tribunale pretendendo di effettuare una telefonata al proprio avvocato con il cellulare della guardia giurata che si trova al filtraggio di ingresso del palazzo. La guardia ha dapprima spiegato con calma all’Usai che non era possibile esaudire la sua richiesta, poi visto l’atteggiamento sempre più insistente e molesto dell’uomo, si è trovato costretto a richiedere l’intervento della polizia.
I poliziotti hanno inoltre scoperto che l’Usai risultava evaso già dall’11 giugno scorso dagli arresti domiciliari. Pertanto l’uomo è stato tratto in arresto per evasione e, terminati gli atti di rito, trattenuto presso le locali camere di sicurezza in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.

https://www.sardegnalive.net/news/in-s ... nette-un-50enne-algherese

Data invio: 22/6 14:50
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Viene derubato sul bus e gli si ferma il cuore: guardia giurata lo salva
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Una guardia particolare giurata dell’istituto di vigilanza Ksm in servizio nella sede centrale di Catania delle Poste ha salvato un uomo di 37 anni, originario di Chiaramonte Gulfi nel ragusano, che ieri pomeriggio aveva chiesto aiuto dopo essere stato derubato degli effetti personali mentre si trovava sul pullman di linea.

Colto da malore per un arresto cardiocircolatorio, l’uomo si era recato alle poste per avere aiuto. L’intervento della guardia giurata, che immediatamente gli ha praticato un massaggio cardiaco, è stato risolutorio. Pochi istanti dopo il muscolo cardiaco è ritornato a pulsare, e l’uomo è stato ricoverato al Garibaldi dopo un intervento dei medici del 118.

https://catania.gds.it/articoli/cronac ... 9-4c5b-9f02-4470dd3fa3f2/

Data invio: 22/6 14:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Vecchio Pellegrini: 62enne aggredisce guardia giurtata
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Vecchio Pellegrini, Guardia giurata aggredita da un uomo di 62 anni presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli: intervengono gli agenti della Polizia di Stato.

La notizia è stata diffusa dall’ufficio Stampa della Questura di Napoli questa mattina tramite una nota destinata alla stampa che riportiamo di seguito:
Ieri mattina gli agenti del Commissariato Montecalvario, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti presso il pronto soccorso dell’ospedale Vecchio Pellegrini per una lite.
I poliziotti sono stati avvicinati dalla guardia giurata che ha raccontato di essere stato aggredito verbalmente e di aver ricevuto uno schiaffo da un uomo per futili motivi.
L’uomo, V.P., 62enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per resistenza ad incaricato di pubblico servizio e lesioni.

https://napoli.zon.it/vecchio-pellegri ... gredisce-guardia-giurata/

Data invio: 22/6 14:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Tenta rapina in tabaccheria, bloccato da guardia giurata
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
23/6/2016 13:01
Da Parma
Gruppo:
Utenti registrati
Staff
Collaboratore
Messaggi : 712
Offline
Arrestato dalla polizia ferroviaria all’interno della stazione Milano Centrale.

MILANO – È accusato di tentata rapina a una tabaccheria l’italiano di 29 anni arrestato dalla polizia ferroviaria all’interno della stazione Milano Centrale.
L’episodio
I poliziotti, dopo aver sentito urla provenire dall’interno della tabaccheria, sono intervenuti in pochi istanti, mettendo le manette al rapinatore che, nel frattempo, era stato immobilizzato da una guardia giurata. L’uomo, poco prima, dopo aver afferrato una commessa e averle immobilizzato le braccia con una mano, si era messo a rovistare all’interno della cassa per rubare il denaro. Le grida della donna e della sua collega hanno richiamato l’attenzione di una guardia giurata che si trovava lì vicino e che, dopo essere stata spinta, è riuscita a bloccare il rapinatore fino al successivo intervento degli agenti della Polfer che lo hanno arrestato.

https://giornaledeinavigli.it/cronaca/ ... to-guardia-giurata-video/

Data invio: 22/6 14:46
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum



 Top
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 16976 »



[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate