In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva

« 1 (2) 3 4 5 ... 16857 »


Verona, gli spari dopo una lite sulla strada: guardia giurata ferisce un nomade
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21735
Offline
Verona, gli spari dopo una lite sulla strada: guardia giurata ferisce un nomade

Sparati diversi colpi di pistola. Il testimone: «Ho visto l’uomo con la pistola fuggire»




di Francesco Sergio (ha collaborato Davide Orsato)
VERONA Sangue e paura martedì sera in via Villafranca, nel quartiere di a Santa Lucia. Erano circa le 18 quando i residenti hanno sentito il rumore di alcuni spari provenire dalla strada. Uno di loro, molto allarmato, ha perciò chiamato la polizia. Sul posto sono subito arrivate le volanti, la Squadra mobile e la Scientifica, che ha provveduto a delimitare la strada per i rilievi. Sul luogo della sparatoria, è giunta anche la polizia locale. Secondo le prime ricostruzioni, ancora parziali, due uomini - uno è una guardia giurata italiana di 46 anni, l’altro sarebbe un nomade - si sarebbero incontrati poco prima del civico 87. La loro conversazione sarebbe poi sfociata in una lite. La guardia giurata sarebbe stata minacciata dal nomade e a quel punto avrebbe estratto la pistola aprendo il fuoco. I proiettili esplosi hanno colpito l’uomo al braccio destro e all’addome, ma è riuscito comunque a mettersi in fuga a bordo di un’auto, forse guidata da un’altra persona. L’auto sarebbe poi riuscita a raggiungere il pronto soccorso dell’Ospedale di Borgo Roma e il ferito è stato poi portato all’Ospedale di Borgo Trento dove è stato operato nella notte. La guardia giurata, dopo aver sparato, ha chiamato il 113 dicendo agli agenti che c’era stata una sparatoria. L’uomo è stato quindi rintracciato dagli agenti delle volanti e accompagnato in Questura per gli accertamenti. Verrà sentito dalla Squadra mobile. Resta da capire se gli agenti siano riusciti a risalire a lui dalla targa dell’auto o lo abbiano raggiunto nelle vicinanze.
I curiosi

Sul luogo della sparatoria, mentre la Scientifica procedeva ai rilievi, sono arrivati anche molti curiosi e dai balconi degli appartamenti, che danno sulla strada, si sono affacciati diversi residenti. «Lavoro qui vicino - afferma Mirko - Ho sentito un rumore come di motorino vecchio che s’accende e una sgommata di un auto che è partita a forte velocità». «Stavo andando nell’orto qui vicino a casa - racconta Severino Filippi, residente della zona - Uscendo ho visto un’Alfa station wagon scura parcheggiata davanti al passo carrabile con una donna all’interno. Mi è sembrato strano, ma sono andato verso l’orto. A quel punto, ho sentito gli spari. Quando sono arrivato in strada, l’auto non c’era più. C’era però un uomo che non avevo mai visto prima che teneva un’arma in mano mentre fuggiva verso le scale che portano in via Valeggio». Per Filippi, che abita nel quartiere da molti anni «è una zona tranquilla. Non è mai successa una cosa del genere prima».
https://corrieredelveneto.corriere.it/ ... 1a15e.shtml?refresh_ce-cp

Data invio: 12/6 12:30
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Sventata rapina ad un furgone portavalori a Bologna
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21735
Offline
Sventata rapina ad un furgone portavalori a Bologna

Continua su: https://newsmondo.it/sventata-rapina-f ... tavalori-bologna/bologna/
Sventata una rapina ad un furgone che doveva ritirare migliaia di euro dalle sale slot della zona di Bologna e Argelato. FUNO DI ARGELATO (BOLOGNA) – Sventata a Bologna dai Carabinieri di San Giovanni in Persiceto e del nucelo investigativo di Rovigo la rapina ad un furgone portavalori. Il furgone, di un’azienda di Ravenna, era incaricato di ritirare gli incassi delle slot machine. Migliaia di euro. PUBBLICITÀ I Carabinieri hanno arrestato quattro uomini di origine siciliana che stavano per colpire la rapina a Funo, frazione di Argelato, in provincia di Bologna. Gli uomini sono stati fermati e arrestati sulla tangenziale di Bologna. L’arresto dei quattro rapinatori I quattro sono stati individuati dai Carabinieri dopo diversi accertamenti e grazie all’aiuto dei sistemi di videosorveglianza e ad un software in grado di riconoscere le targhe delle auto. I militari hanno quindi individuato diversi veicoli utilizzati dai pregiudicati, tutti abitanti in provincia di Rovigo o di Bologna, e hanno dato il via all’operazione. Carabinieri Carabinieri Il 6 giugno 2019, quindi, i quattro sono stati individuati e i militari hanno deciso di agire per impedire la rapina. Questo anche per evitare di mettere a repentaglio vite umane. I quattro uomini sono stati individuati e arrestati alle 8 di mattina del 6 giugno 2019 all’uscita del casello di Bologna Arcoveggio. La banda era composta da 41enne, un 47enne, un 61enne e un 64enne, tutti portati al carcere di Dozza. I quattro sono stati arrestati con l’accusa di rapina in concorso e denunciati per furto d’auto e poi sono stati L’obiettivo dei rapinatori I quattro uomini avevano organizzato la rapina ad un furgone che avrebbe dovuto contenere migliaia di euro, frutto della raccolta dalle sale slot. Nell’auto dei quattro è stato trovato tutto l’occorrente per la rapina: una pistola scacciacani senza tappo rosso, un taglierino e travestimenti per non farsi riconoscere. I Carabinieri sono ancora a lavoro per accertare che non ci fossero altri complici, magari collegati ad altre rapine della zona.

Continua su: https://newsmondo.it/sventata-rapina-f ... tavalori-bologna/bologna/

Data invio: 11/6 18:30
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Vigilante aggredito alle spalle da un ladro
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21735
Offline
Vigilante aggredito alle spalle da un ladro

Una guardia giurata, durante il giro di controllo notturno all’hotel Corte Cavalli di Ponti sul Mincio, è stata aggredita e colpita con un colpo di bastone alle spalle da uno sconosciuto
PONTI SUL MINCIO. Una guardia giurata, durante il giro di controllo notturno all’Hotel Corte Cavalli di Ponti sul Mincio, è stata aggredita e colpita con un colpo di bastone alle spalle da uno sconosciuto. E’ successo nella notte tra lunedì 10 e martedì 11 giugno poco dopo la mezzanotte. L’uomo era a piedi, per il consueto giro di ispezione della struttura, come ogni notte.

All’improvviso qualcuno, alle spalle, lo ha colpito con una bastonata sulla schiena, facendolo cadere a terra. La guardia non è svenuta, nonostante il dolore si è rialzata subito da terra, ma non ha fatto in tempo né a vedere né a fermare l’aggressore, probabilmente un ladro disturbato mentre cercava di penetrare all’interno della struttura alberghiera.

Ha cercato di capire dove il ladro fosse fuggito, ma questo si era già dileguato nell’oscurità. Il vigilante ha quindi allertato i carabinieri e una pattuglia di Castiglione si è precipitata sul posto. Ci sono indagini in corso.

https://gazzettadimantova.gelocal.it/m ... dro-1.33561794?refresh_ce

Data invio: 11/6 18:29
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Rende, sventata rapina in banca. Guardia giurata mette in fuga i malviventi
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21735
Offline
Rende, sventata rapina in banca. Guardia giurata mette in fuga i malviventi

Due malfattori avevano fatto irruzione nella filiale Mediocrati di Roges. Sul posto sono giunti i carabinieri
di Salvatore Bruno
martedì 11 giugno 2019
16:54
Si sono introdotti nella filiale Bcc Mediocrati di Via Kennedy a Roges di Rende armati di taglierino, ma l'addetto alla vigilanza, un agente della Torpedine, li ha messi in fuga sventando la rapina. L'episodio si è verificato nelle prime ore del pomeriggio. I due malviventi, dopo aver eluso il controllo del metal detector all'ingresso, hanno minacciato gli impiegati intimando loro di consegnargli il denaro. Uno dei due malfattori ha anche puntato l'arma contro un funzionario. In quel momento però è sopraggiunto l'agente, pistola alla mano, costringendo i due alla fuga. Si sarebbero allontanati a piedi. Sul posto per i rilievi sono giunti i carabinieri.

https://lacnews24.it/cronaca/Rende-sventata-rapina-in-banca_89787/

Data invio: 11/6 18:27
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: Rispetto per le GPG
Matricola
Iscritto il:
4/1 18:45
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 6
Offline
Dal 06 di giugno sono diventato una GPG , volevo farvelo sapere perché per me e' un grande onore, sono felice di essere entrato a tutti gli effetti nel vostro mondo . Buon lavoro a tutti.

Data invio: 11/6 4:00
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: Guardie Vigilanza privata in Veneto: Civis acquisisce Serenissima
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/2/2007 23:45
Da provincia BAT
Gruppo:
Utenti registrati
Addetto ai Sondaggi
Messaggi : 1822
Offline
Difficile dire se queste mega fusioni in atto porteranno dei miglioramenti nella nostra categoria.
Di certo è che ci sono molti IV piccoli/medi che per forza di cose, saranno costretti a fondersi in grossi gruppi.
Questo è dovuto per razionalizzare i costi di gestione (C. O., adeguamento alle norme del D. M 56/2015 e del prossimo provvedimento ministeriale auspicato dal sottosegretario Nicola Molteni).
I cambiamenti ci saranno non per "vera" volontà degli imprenditori, dei politici o del ministero dell'Interno ma per adeguarci alle norme comunitarie (troppe sanzioni pagate negli ultimi anni).
Un po' di pulizia ci vuole in questa galassia di centinaia di IV, spesso fuorilegge e amministrati da persone dubbie o prestanomi messi al posto di comando per nascondere i veri "filibustieri" che manipolano da dietro le quinte.

Data invio: 10/6 19:47
_________________
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo. (Lao Tzu)
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Guardia giurata ferisce il figlio 13enne della compagna: voleva difendere la madre
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21735
Offline
Guardia giurata ferisce il figlio 13enne della compagna: voleva difendere la madre
Di
Marco Spartà -
10/06/2019
A, guardia giurata di 45 anni, ha sparato al figlio 13enne della propria compagna ferendolo al braccio. Il ragazzino era intervenuto per difendere la madre durante un litigio dall’uomo visibilmente ubriaco.

Una guardia giurata di 45 anni, , con in un pugno una pistola ed in preda ai fumi dell’alcool aveva ingaggiato una lite con la propria compagna. Il figlio di quest’ultima, di soli 13 anni, per difenderla è stato colpito al braccio da un proiettile esploso dall’uomo. Il giovane ferito è corso in strada in cerca di aiuto lungo la via Marco Aurelio, a Milano, dove è caduto davanti ad un bar chiuso mentre sua madre gridava disperatamente cercando aiuto. Angelo di Matteo ha provato a fuggire, ma è stato immediatamente intercettato da una pattuglia della Radiomobile: l’uomo alla vista degli agenti ha gettato l’arma e si è lasciato ammanettare.
Guardia giurata spara al figlio 13enne della compagna: aveva provato a difendere la madre

Una lite tra la madre ed il suo compagno alla quale un ragazzino di 13 anni voleva porre fine: questo il motivo per il quale il giovane è stato colpito al braccio da un colpo di pistola. A, 45 anni guardia giurata, visibilmente ubriaco impugnava una pistola durante la discussione con la propria compagna avvenuta in presenza del figlio di quest’ultima. Il ragazzo nel tentativo di placare gli animi si è beccato una pallottola. Spaventato è corso in strada, percorrendo la via Marco Aurelio, a Milano, fino all’angolo con Via Pietro Crespi. Giunto in prossimità di un bar chiuso il ragazzo è caduto e la madre ha urlato chiedendo aiuto. A, invece, ha tentato la fuga verso via Giocosa, ma lì è stato immediatamente intercettato da una pattuglia: l’uomo che in un primo momento ha puntato la pistola contro gli agenti ha poi lanciato via l’arma e si è lasciato ammanettare.

Il 13enne è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Niguarda, dove i medici hanno accertato che le sue condizioni sono gravi, ma che non è in pericolo di vita. Il proiettile, infatti, lo ha colpita al braccio destro non ledendo organi vitali. La madre del ragazzo, come riporta la redazione del Corriere della Sera ha dichiarato che al momento dell’arrivo del 118 lei era sola con il figlio e che le sue preghiere di aiuto erano rimaste inascoltate: “Non si è avvicinato nessuno a darci aiuto. Io urlavo e mio figlio stava per svenire”.
Guardia giurata ferisce il figlio 13enne della compagna, la madre del ragazzo: “Deve morire in carcere”

La madre del ragazzo, 41 anni di origine straniera ma da molto tempo in Italia, come riportato dalla redazione del Corriere della Sera ha dichiarato all’arrivo dei soccorritori: “Ora deve morire in carcere, gli devono dare l’ergastolo. Il mio compagno era ubriaco, era andato a prendere una pizza, aveva bevuto e aveva un’altra bottiglia a casa. Se l’era presa con me, per questo sono uscita e ho detto a mio figlio, che era con un amico, di non rientrare. Gli ho detto di stare fuori, poi è sparito. Io mi sono messa ad urlare, sapevo che A poteva fargli del male“. Tuttavia, il ragazzino sembra che abbia comunque provato a dissuadere il 45enne, provando a strappargli via la pistola: a quel punto sarebbe partito il colpo. La donna ha, poi, proseguito dicendo: “Io volevo buttarmi su di lui, strappargli la pistola. Se avessi preso l’arma gli avrei sparato. Poi ho pensato che avrei lasciato solo mio figlio, praticamente l’avrei lasciato orfano e mi sono preoccupata solo per lui. Per le sue condizioni“. Il padre biologico del ragazzo è, infatti, deceduto due anni fa.
A in carcere: tentato omicidio

A è stato immediatamente tratto in arresto ed accusato di tentato omicidio. Nel corso della scorsa notte l’uomo è stato sentito dagli inquirenti. Resta ancora da capire quali siano state le cause che hanno condotto il 45enne a sparare al ragazzo, sempre che non si sia trattato di un incidente. Gli inquirenti ora indagano nel passato della coppia per scoprire se si erano già verificati tali episodi o se siano state sporte in passato denunce nei confronti dell’uomo. Il giovane 13enne, intanto, non è in pericolo di vita: ha riportato la frattura di un omero ed ha avuto una prognosi di 60 giorni.

https://www.tuttomotoriweb.com/tutte-l ... ifendere-la-madre/182031/

Data invio: 10/6 19:44
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: come mai avete scelto di diventare un GPG ?
Donatore GuardieInformate Moderatore
Iscritto il:
29/7/2007 14:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 4082
Offline
Da premettere che non sono più GpG, lo diventai, per avere l'illusione di avere un lavoro meno sedentario di quello che sono tornato a fare, a conti fatti, paga non eccessivamente dissimile, stress uguale, vita sociale vicina allo 0 entrambi lavori, ci tornerei a determinate condizioni, stessa tipologia di contratto a tempo indeterminato che ho praticamente da sempre in entrambi i settori, e paga più alta...condizioni che le volte che ho fatto colloqui di lavori in altri ivp, quando la mia esperienza di Guardia era terminata, hanno solo fatto tremendamente incazzare il responsabile delle assunzioni...Fate vobis

Data invio: 10/6 18:42
_________________
Vivo la vita per dominarla...non per esserne schiavo!
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: Il Corpo Vigili Giurati acquista Securpol per 3,6 milioni
Donatore GuardieInformate Moderatore
Iscritto il:
29/7/2007 14:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 4082
Offline
Leggendo queste notizie, a me che sono, almeno per ora fuori da questo settore, che si vada verso la creazione di massimo 10/15 macro ivp in tutta Italia, cosa che tanto auspicavo ai tempi che ero Gpg...saluti

Data invio: 10/6 18:18
_________________
Vivo la vita per dominarla...non per esserne schiavo!
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: Guardie Vigilanza privata in Veneto: Civis acquisisce Serenissima
Donatore GuardieInformate Moderatore
Iscritto il:
29/7/2007 14:54
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi : 4082
Offline
Questo qui per quello che era il mio ex ivp, è il secondo cambio gestione in 2/3 anni...io ne sono fuori da almeno 5, spero per i pochissimi amici che ho ancora li, in un miglioramento, sulla carta considerato il nome dell'acquirente sicuramente si, ma a dire il vero anche il precedente che subentrò al mio ex datore di lavoro non era affatto un nome piccolo G.s.i Protevo...In bocca al lupo alle Gpg Civis/Serenissima....

Data invio: 10/6 18:14
_________________
Vivo la vita per dominarla...non per esserne schiavo!
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum



 Top
« 1 (2) 3 4 5 ... 16857 »



[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate