In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva

(1) 2 3 4 ... 16802 »


Napoli, i baby killer del vigilantes irridono così la giustizia
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 622
Offline
Napoli, i baby killer del vigilantes irridono così la giustizia: "Tanto tra tre mesi siamo fuori"

I tre minorenni colpevoli dell’omicidio di Francesco Della Corte: "Tanto non ci fanno nulla"
Di Franco Grilli

Era il 16 marzo quando quei minorenni picchiarono a sangue un vigilantes di 51 anni, mandandolo in coma. La vittima, Francesco Della Corte, morì dopo due settimane in un letto d’ospedale per le lesioni subite nella brutale aggressione. Ora saltano fuori intercettazioni telefoniche choc dei baby killer, svelate da Il Mattino. Chiacchierate nelle quali la gang di Chiaiano (Napoli) rideva come se nulla fosse successo, come se non avessero fatto proprio niente.

"Tanto non ci fanno nulla […] tre o quattro mesi e siamo fuori". E anche: "Speriamo che non schiatta", riferendosi proprio al povero Della Corte, che purtroppo non ce l’ha fatta.

A incastrare i giovani erano state le telecamere della stazione di polizia di Chiaiano, che avevano ripreso tutto la violenza commessa ai danni del metronotte. Un omicidio senza senso, commesso per "noia": "Erano le tre di notte, trovammo la cornetteria chiusa, avevo degli spinelli, forse preso dall'euforia decidemmo di aggredire il vigilante che ogni notte passava all'esterno della metropolitana".

http://m.ilgiornale.it/news/2018/10/2 ... iustizia-tanto-t/1591254/

Data invio: Oggi alle 6:59
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Tentano furto di rame, 51enne fermato e arrestato dopo l’inseguimento
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 622
Offline
Nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 ottobre tentano furto alla ditta Azimut di Sariano di Gropparello (Piacenza), ma vengono interrotti dall’arrivo di una pattuglia Ivri.

Durante un controllo delle guardie giurate due ladri sono stati sorpresi mentre cercavano di caricare cavi di rame su un furgone. Uno dei due si è subito dato alla fuga a piedi, il secondo, un 51enne bulgaro, è salito sul mezzo ed è stato bloccato dopo un rocambolesco inseguimento che ha coinvolto sei pattuglie Ivri insieme ai carabinieri del radiomobile.


La sua fuga si è conclusa nei pressi dell’imbocco del casello di Piacenza Sud, quando nell’affrontare una rotonda a causa dell’alta velocità ha perso il controllo del mezzo finendo contro un guard rail e poi contro due auto delle guardie giurate.

L’uomo, con precedenti alle spalle per furto, è stato fermato e arrestato con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso. La refurtiva è stata recuperata e consegnata ai legittimi proprietari. Altri accertamenti sono in corso da parte dei carabinieri.

https://www.piacenzasera.it/2018/10/te ... t-persona-fermata/269802/

Data invio: Oggi alle 6:55
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Udine: partono ufficialmente le ‘ronde’
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 622
Offline
Al via questa sera le pattuglie gestite da guardie giurate nelle ‘zone calde’ della città

Dopo i rinvii, a Udine sono ufficialmente partite le ‘ronde’, i controlli voluti e predisposti dal sindaco Pietro Fontanini con lo scopo di presidiare le zone più pericolose della città o quantomeno quelle ritenute tali dai residenti. I controlli – che saranno affidati al Corpo vigili notturni – dovevano partire il 15 ottobre ma, come spesso accade, la burocrazia aveva messo i bastoni tra le ruote al progetto, che, quindi, è slittato di una settimana. Da oggii, quindi, i vigilantes sorveglieranno il capoluogo friulano dalle 18 alle 24 per cinque mesi, fino a fine febbraio.

In campo ci saranno tre squadre da due uomini ciascuna, in costante contatto con la centrale della Polizia Locale. In caso di richiesta d’intervento, saranno proprio gli uomini del Comando di via Girardini a gestire la situazione, attivando nel caso le Forze dell'Ordine.

"Arrivano dei professionisti, che dovranno garantire maggiore sicurezza ai cittadini”, aveva spiegato il sindaco Fontanini annunciando l’avvio dei controlli. “Opereranno soprattutto nelle ore serali, il momento più delicato, quando abbiamo registrato i maggiori problemi, specie nella zona della stazione. Lì tanti residenti ci hanno segnalato criticità e mancanza di sicurezza”.

L’amministrazione comunale, la scorsa settimana, si era confrontata con il Questore Claudio Cracovia e con i responsabili della vigilanza privata per dare avvio al servizio e chiarire, nel dettaglio, cosa potranno fare o meno le guardie giurate.

“Non si tratta di una forma di controllo del territorio perché questo spetta esclusivamente alle Forze di Polizia”, ha precisato il Questore. “Ciò non toglie che ulteriori punti di segnalazione a noi non possono che tornare utile. Le guardie particolari giurate, per regime giuridico, possono esercitare solo attività di vigilanza, ma non hanno poteri d’intervento”, precisa Cracovia. “E’ giusto che non vadano a sovrapporsi alle attività sul territorio o, peggio ancora, ad indagini sotto copertura. Serve, quindi, un minimo di coordinamento che in questo incontro cercheremo di mettere a regime”.

http://www.ilfriuli.it/articolo/Crona ... partono_ufficialmente_le_‘ronde’/2/187854

Data invio: Oggi alle 6:49
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Ubriaco e drogato al volante provoca incidente al Gianicolo: muore una guardia giurata
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 622
Offline
Ubriaco e drogato al volante provoca incidente al Gianicolo: muore una guardia giurata, 5 feriti. Arrestato 21enne

di Elena Panarella

Ancora un incidente mortale nella notte a Roma. La vittima è J.B., 50 anni, guardia giurata e addetto alla sicurezza, (addosso aveva ancora la divisa). Cinque i feriti trasportati in ospedale, non in pericolo di vita: due donne al Gemelli e due uomini al Santo Spirito. Un altro ferito, in codice giallo al San Camillo.




Lo scontro è accaduto intorno alle 4 nella passeggiata del Gianicolo, all’altezza di piazzale del Faro. Coinvolte due auto e una moto Vespa guidata dalla vittima. Danneggiata anche una macchina in sosta. Dai primi rilievi della polizia locale, sembra che si siano scontrate la Vespa e una delle auto e poi sono state coinvolte le altre. La vittima è deceduta poco dopo in ospedale, al San Camillo. Tutte le persone coinvolte sono state sottoposte agli esami tossicologici sull’assunzione di droga e alcol. Alla fine per uno di loro G.M., 21 anni, alla guida della Peugeot il pm ha disposto l'arresto per omicidio stradale con l'aggravante per essere risultato positivo all'alcol e al droga test.

Sono in corso rilievi per accertare la dinamica esatta dell’incidente. La strada è stata chiusa al traffico e riaperta solo verso le 11.30 di questa mattina. Sul posto oltre al meticoloso lavoro degli uomini del 118 è intervenuta per i rilievi del sinistro la pattuglia infortunistica mortali del XIII gruppo Aurelio della Polizia locale. In aiuto anche altre 10 pattuglie dei gruppi Trevi, Prati, Tintoretto, Marconi e Gpit.

https://m.ilmattino.it/primopiano/articolo-4054259.html

Data invio: 21/10 22:25
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Boati nella notte, fatti saltare due sportelli bancari nella Bassa
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 622
Offline
Bancomat fatti saltare nella notte a Palazzolo e Latisana

Colpite le filiali di "PrimaCassa Fvg" di Palazzolo dello Stella e Civibank di Latisana

Due sportelli bancomat sono stati fatti saltare nel cuore della notte nella Bassa Friulana.

Palazzolo
Il primo episodio si è verificato a Palazzolo dello Stella, in via Nazionale 45, alla filiale di PrimaCassa Fvg. Poco prima delle 3 una pattuglia del corpo dei Vigili Notturni è intervenuta in seguito a una segnalazione che parlava di “furto, rapina e incendio”. Sul posto, vista la gravità della situazione, anche una seconda unità del gruppo di vigilanza privata. I malviventi hanno prima forzato la porta d’ingresso dello sportello e poi fatto esplodere la cassa bancomat, impossessandosi delle banconote trovate all’interno. Al momento non è possibile effettuare una stima dei danni causati.

Una dinamica identica si è verificata a Latisana, dopo le 3, alla Civibank di via della Stazione, con il bancomat fatto saltare in aria. Su entrambi i casi indagano i carabinieri della Compagnia di Latisana, che si sono occupati di effettuare i rilievi.

Potrebbe interessarti: https://www.udinetoday.it/cronaca/banc ... e-palazzolo-latisana.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/UdineToday/131006693676317

Data invio: 20/10 16:10
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Vigilanza Privata, Filcams-Cgil: “Nessuna conciliazione. Avanti con lo sciopero”
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
5/8/2016 23:57
Da TORINO
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Messaggi : 622
Offline
“Questa mattina, si è consumato l’ennesimo strappo con l’Istituto di Vigilanza notturna e diurna di Catanzaro.” A renderlo noto è Luigi Scarnati, Segretario generale Filcams-Cgil Calabria, che precisa che: “Nel corso della riunione convocata presso la Prefettura di Catanzaro, quale tentativo di raffreddamento e conciliazione richiesto dalla Filcams Cgil Calabria, si è cercato di affrontare i nodi della vertenza, facendo presente le criticità esistenti quali la permanenza dei ritardi nell’erogazione salariale e la violazione delle norme contrattuali in merito al godimento dei riposi e delle ferie maturate e non godute, così come la retribuzione delle ore di straordinario. Ma non solo: è stata una nostra esplicita richiesta la convocazione di un tavolo alla presenza degli enti pubblici appaltanti, e più precisamente dell’Inps Regionale, della Regione Calabria, della Sacal, delle Aziende Sanitarie di Vibo Valentia e Crotone,dell’Eni e del Tribunale di Vibo Valentia.”

“La risposta in merito dell’azienda, - dichiara Scarnati - attraverso il suo rappresentante legale, è stata per noi inaccettabile e per nulla esaustiva, visto lo stato di prostrazione a cui sono costretti i lavoratori. A questo punto, dopo mesi di trattative e mobilitazioni di protesta, nel tentativo di richiamare anche l’attenzione degli enti appaltanti i servizi di vigilanza privata, riteniamo che la misura sia ormai colma".

"Come Filcams Cgil Calabria, dunque, ci prepareremo anche attraverso la consultazione dei lavoratori del settore, nei territori di Cosenza, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, ad avviare tutte le procedure necessarie per l’indizione di uno sciopero. Come sindacato di categoria,- conclude - riteniamo fondamentale che nel settore della vigilanza siano garantite norme e regole certe, che servono anche a garantire la sicurezza dei lavoratori, condizioni di lavoro dignitose e soprattutto un salario giusto e retribuito.”

http://www.cn24tv.it/news/181242/vigi ... anti-con-lo-sciopero.html

Data invio: 20/10 1:18
_________________
Cadi sette volte, rialzati otto.
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: Settore sicurezza privata in crescita: Provincia di Roma al comando, ecco gli ultimi dati
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
8/11/2010 6:25
Da Lombardia
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Donatori
Messaggi : 6233
Offline
Mha,non mi pare che per quanto riguarda gli istituti di vigilanza il lavoro sia in aumento, ma posso sbagliarmi...

Data invio: 19/10 21:18
_________________
Open in new window
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: Aggressione in pronto soccorso, Alberti: Taser alle Guardie Giurate”
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
8/11/2010 6:25
Da Lombardia
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Donatori
Messaggi : 6233
Offline
Dateci una qualifica degna, no taser che non serve a nulla...

Data invio: 19/10 21:16
_________________
Open in new window
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


Re: I banditi assaltano la Zeleco e aggrediscono le guardie giurate con l'estintore: sparatoria in via R
Donatore GuardieInformate
Iscritto il:
8/11/2010 6:25
Da Lombardia
Gruppo:
Utenti registrati
Collaboratore
Donatori
Messaggi : 6233
Offline
Incredibile! Comunque complimenti ai colleghi dell'Ivri...!...

Data invio: 19/10 21:14
_________________
Open in new window
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum


I banditi assaltano la Zeleco e aggrediscono le guardie giurate con l'estintore: sparatoria in via R
Webmaster
Iscritto il:
4/1/2007 19:21
Da VERONA
Gruppo:
Webmasters
Utenti registrati
Messaggi : 21614
Offline
I banditi assaltano la Zeleco e aggrediscono le guardie giurate con l'estintore: sparatoria in via Robuschi




Una banda di almeno otto incappucciati ha preso di mira il magazzino di scarpe, accessori e cinture di lusso: il personale dell'Ivri ha sparato tre colpi di pistola in aria, i malviventi sono scappati




Redazione
19 ottobre 2018 12:10 “


I banditi assaltano la Zeleco e aggrediscono le guardie giurate con l'estintore: sparatoria in via Robuschi

Una banda composta da almeno otto persone incappucciate ha assaltato, nella notte tra il 18 e il 19 ottobre, il magazzino della ditta Zeleco di via Robuschi, che si occupa della produzione di scarpe, cinture a accessori di lusso in pelle. E' il terzo colpo in due anni: nel 2016 i malviventi erano riusciti a portarsi via 2 milioni di euro di merce, nel 2017 circa 800 mila euro. In questo caso però per la banda qualcosa è andato storto: sul posto sono arrivati due guardie giurate dell'Ivri che sono state aggredite con un estintore e, in risposta e come segno di intimidazione, hanno sparato tre colpi di pistola in aria. Dopo pochi minuti sono arrivati gli uomini delle Volanti della Questura di Parma che hanno effettuato un sopralluogo e stanno indagando sull'episodio.

Nella zona di via Manara i furti di questo tipo non sono nuovi: nei precedenti casi i banditi erano riusciti ad entrare, arrivando perfino a bloccare gli accessi a via Robuschi con alcuni furgoni. In questo caso i malviventi sono entrati da una finestra ed hanno aperto i portoni del capannone, con l'intento di entrare con un furgone e portare via tutta la merce possibile. Verso l'1 e 40 di notte è scattato l'allarme alla centrale operativa dell'Ivri: le telecamere erano state manomesse utilizzando probabilmente la schiuma di un estintore.

Dopo pochi minuti sul posto sono arrivate due guardie giurate per controllare la situazione. La banda, composta da almeno otto persone con abiti neri e il volto travisato, era ancora presente: dopo qualche istante dal loro arrivi i due addetti alla sicurezza sono stati aggrediti con un estintore. A quel punto il personale dell'Ivri ha reagito, sparando tre colpi di pistola in aria come segno di avvertimento. I banditi si sono dati alla fuga: sono scappati nelle vie circostanti ed hanno fatto perdere le loro tracce. I banditi sono riusciti comunque a rubare alcuni campionari dei prototipi. Sul posto sono arrivati i poliziitti delle Volanti che hanno avviato le indagini: verranno visionate le immagini delle telecamere per cercare di risalire all'identità dei banditi.

Verso le 4 di notte è scattato l'allarme in una seconda ditta della zona, la Inco. Due persone travisate hanno cercato di introdursi all'interno dell'azienda: dalle immagini delle telecamere si vedono due banditi strisciare fino all'ingresso, per cercare di evitare il dispositivo di allarme che è comunque scattato all'apertura del portone. A quel punto i malviventi sono scappati a mani vuote. Poco dopo i poliziotti hanno trovato un furgone abbandonato vicino al luogo della rapina: il mezzo è risultato rubato e la polizia Scientifica sta effettuando alcune verifiche per capire se si tratta di quello utilizzato dai banditi.



http://www.parmatoday.it/cronaca/assa ... rate-con-l-estintore.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/ParmaToday

Data invio: 19/10 13:19
Crea PDF dal messaggio Stampa
Topic | Forum



 Top
(1) 2 3 4 ... 16802 »



[Ricerca avanzata]


Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate