Segnala messaggio:*
 

Re: CCNL SECURITY :GUARDIE GIURATE ???

Oggetto: Re: CCNL SECURITY :GUARDIE GIURATE ???
da lazarusita su 9/5/2012 13:51:15

Premetto da subito che ho letto di fretta il contratto siglato e depositato e, benche' sia giusto pretendere dalla triplice che vengano prese le distanze in forma scritta, penso che questo pasticcio ci riguardi solo in parte e prenda dentro anche il Ministero dell' Interno per la parte riguardante il TULPS, fra le altre cose recentemente riformato.
Questo contratto lo vedo come riferito principalmente alle aziende di servizi di portierato e investigative, con il pasticcio che sono state incluse anche le guardie giurate, ma solo ed esclusivamente per quanto riguarda la sorveglianza armata, non c'e' nessun riferimento a trasporto valori o interventi su allarme. Quindi per me la questione e', come fanno queste aziende a poter decretare delle guardie?? A questa domenda dovrebbe rispondere il Ministero, in quanto nel contratto non c'e' nessun riferimento agli IVP e che sappia io, al di fuori degli IVP, nessuno puo' far decretare guardi che svolgano servizio presso proprieta' di terzi.
La sostanza e' che per me il contratto andrebbe impugnato solo per la parte riguardante le guardie giurate da parte di Triplice, Associazioni datoriali e Ministero dell' Interno, lasciandolo invariato per portieri, stewart e le altre categorie di lavoratori che non sono incluse sotto egida IVP nel TULPS.

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate