Segnala messaggio:*
 

Re: L'arma a carico dell'Ivp

Oggetto: Re: L'arma a carico dell'Ivp
da Igor su 26/5/2009 21:32:28

Mi raccomando, occhio a non confondere le suddette "meduse" con le "BALENE", anch'esse appartenenti ad una specie protetta ... dalla natura, però !

asterisco, io sarei più propenso ad un contributo per l'acquisto dell'arma, piuttosto che ad una modifica della legislazione per consentire il comodato della stessa (cosa abolita in quanto poco pratica e per niente affidabile): anche se non ho ben capito se il risultato finale della tua ipotesi fosse questo o meno.

Credo che l'acquisto (e la scelta) delle armi da parte degli IVP, porterebbe ad avere in dotazione quintali di ferraglia e basta: allo stato di cose attuale, almeno, i più coscienziosi riescono a portarsi a casa qualcosa che potrebbe tornargli utile e non un inutile pezzo di metallo.

Comunque, dopo aver avuto modo di confrontarmi con i rappresentanti di alcune associazioni settoriali ed essendo consapevole dello scarsissimo potere contrattuale dei sindacati, in materia di vigilanza privata, credo che per riuscire a "strappargli" una simile concessione, dovranno prima cambiare moltissime cose.

Igor

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate