Segnala messaggio:*
 

Re: L'arma a carico dell'Ivp

Oggetto: Re: L'arma a carico dell'Ivp
da asterisco su 26/5/2009 19:47:24

X itaca che dice: Scusa ma penso proprio che se ti sequestrano l'arma tu non possa lavorare: questo lo dici te!

X Bafometto che dice: Interessante sarebbe capire quali procedure hanno interrotto questo corretto sistema, ed invertire la rotta nei contratti a seguire: i datori di lavoro son riusciti a scrollarsi di dosso questi costi, xchè i contratti non prevedevano che tali costi fossero a carico dell'IVP ma nei contratti si parlava genericamente di equipaggiamenti, e cmq i contratti non possono derogare la legge, nella specie la 110/1975 Art. 22 a tale proposito ho letto un parere ( 'parere' ) della commissione paritetica che ai nostri tempi credo corrisponda agli enti bilaterali, in forza della citata legge tuonavano il mancato rispetto di legge e quindi la guardia doveva pagare da sè ( parere loro ) e soldi nostri, lo stesso principio ( ieri pagavo io da domani paga te ) vale per altre dotazioni facenti parte l'equipaggiamento ( già menzionate in questa stanza ), ogniuno di voi racconta la sua ma non mi sembra il caso che l'infermiere debba comprarsi le garze di tasca propria xchè così è sicuro di qualcosa, o che il metalmeccanico va in banca a fare un prestito x comprarsi il tornio, o che la G.p.G. si compra il navigatore sat. xchè l'IVP non lo fornisce, e non raccontate che chi si compra il sat. è bravo xchè a mio parere quello bravo è colui che si compra la divisa, il sat. l'arma, il GAP, fa la benzina al veicolo, paga i danni al veicolo e magari anche l'assicurazione, non sta mai in malattia e non prende mai i permessi, ma che cosa state dicendo? penso che siam tutti d'accordo che l'arma non la debba pagare la G.p.G. e mettiamola come proposta ccnl magari prima dei lampeggianti tanto cari a qualcuno che conosco che pur di averli pagherebbe volentieri di tasca propria ma và là artisti da piano bar, forse è meglio pensare al patrimonio nazionale e salvare la medusa rosa che somiglia vagamente ad un collega che conosco.

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate