Segnala messaggio:*
 

Cassazione: vietato spiare il lavoratore anche se è un fannullone

Oggetto: Cassazione: vietato spiare il lavoratore anche se è un fannullone
da alcatraz su 22/7/2007 0:40:02

E' sempre vietato spiare il lavoratore, anche se è un fannullone! E' quanto chiarisce la Corte di Cassazione (Sentenza 15892/2007) mettendo al bando il ricorso esasperato a mezzi tecnologici per controllare le attività dei dipendenti. Simili iniziative da parte delle aziende, spiega la Corte, finiscono per annullare "ogni forma di garanzia della dignita' e della riservatezza del lavoratore".
Anche se la vigilanza sul lavoro può essere necessaria per evitare condotte illecite dei lavoratori, il controllo va mantenuto "in una dimensione 'umana' e cioe' non esasperata dall'uso di tecnologie" che violano la privacy del dipendente stesso.
La Corte ha così annullato il licenziamento di un dipendente Eni che si era reso responsabile di gravi inadempienze ed era stato "scoperto" grazie al "badge" di ingresso nel garage aziendale. Tale meccanismo consentiva di controllare gli orari di entrata e di uscita dei dipendenti.
Tel apparecchiatura, spiega la Corte, non era stata concordata con le rappresentanze sindacali né autorizzata dall'ispettorato del lavoro. Di qui la reintegra nel posto di lavoro.

Fonte: studiocataldi.it

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate