Segnala messaggio:*
 

Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo

Oggetto: Re: Napoli. Assalto a portavalori, e ci ri-siamo
da opel1972 su 26/6/2008 10:43:33

@ sgt1:

ti rispondo incollando di seguito il mio intervento che ho fatto

QUI

Una volta , nel 1994 , fresco di secondo corso e nomina come agente effettivo nella polizia di stato mi trovai in un pattugliamento con orario 19/01 coinvolto in un servizio di concerto con la squadra mobile .
Nello specifico arrivò via radio un ordine di fermare e controllare con una scusa qualsiasi un'auto dove era segnalata la presenza a bordo di alcuni rapinatori armati .
Che ficata ... pensai io ,irruento e pieno di voglia di stra-fare come ero nei primi anni di servizio quando la saggezza ( che non vuol dire pigrizia ) ancora non avevano preso piede dentro di me .
Era tutto pronto al casello . Colleghi di rinforzo appostati con giubbotto e mitra dietro i new jersey e una pattuglia nel classico schema da posto di controllo con il capo macchina a fermare le auto con la paletta e il gregario poco distante con giubbotto e mitra .

La tensione saliva di momento in momento in attesa dell'auto con i rapinatori .

Ma all'ultimo arriva il contro ordine ... non fermarla e lasciarla passare !

Ma come ???? Io non capivo , maledicevo dentro di me l'operatore della sala radio e l'ufficiale che aveva dato il contro ordine .
Anche perchè quello era il periodo della mia gioventù in polizia quando prendevo servizio con quasi il desiderio che succedesse qualcosa di "operativo" per poter dimostrare a me stesso e agli altri quanto valevo o credevo di valere .
Ho poi imparato che il valore di un poliziotto si esprime non nella quantità di cartucce esplose in servizio o encomi appesi al muro ma nelle vite umane salvate ( che è la cosa più importante e irripetibile ) .
Insomma tornando all'appostamento volevo anche disubbidire al contro ordine ma poi ho fatto quanto ordinatomi e ho fatto passare l'auto in questione che ha pagato il pedaggio e poi ... udite udite ... fu fermata in un tratto di tangenziale deserto da un'auto della squadra mobile e senza colpo ferire .

Poi mi spiegarono che il contro ordine era arrivato in quanto la presenza del casello con casellanti e auto di passaggio era stata ritenuta troppo pericolosa come situazione e si era optato per un fermo da operare a discrezione degli agenti della Mobile ma in un tratto di strada deserto .

Ho quindi capito che senza colpo ferire e con il sorriso tra i denti ( senza coltello tra i denti ... LOL ) si può benissimo fare il proprio dovere anzi proprio tra i criminali specialmente quelli italiani che ancora hanno un certo codice comportamentale quando li arresti in questo modo loro molto raramente reagiscono .
Basta vedere le varie catture dei latitanti che molto raramente vedono l'uso delle armi .
Come se il criminale apprezzi più il lavoro di intelligence che la forza bruta dello stato .

Capite ora perchè , secondo me , l'ispettore ha esagerato ??

In ogni caso ribadisco che ognuno la pensa come vuole .

Ciao

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate