Segnala messaggio:*
 

Nel 1994 uccise un vigilantes....

Oggetto: Nel 1994 uccise un vigilantes....
da BEPPEX su 12/4/2019 16:47:16

In Corsica faceva il cuoco: ad Ajaccio viveva con una falsa identità e conduceva una vita all’apparenza normale. Ma in Italia era ricercato per l’omicidio di un vigilantes avvenuto nel 1994 a Milano. Luigi Bestetti - 67 anni originario del Vco - è stato estradato oggi in Italia dalla Francia e, dopo l’atterraggio a Fiumicino, è stato portato in carcere.


Luigi Bestetti nel 1994 aveva ucciso un vigilantes durante un assalto a un furgone portavalori blindato nel quartiere degli Olmi. Nel 2009 la corte d’appello di Milano lo aveva condannato all’ergastolo, ma dell’uomo si erano perse le tracce. Bestetti, ricercato dalle polizia di tutta Europa, era inserito nell’elenco dei latitanti più pericolosi. Questo fino a luglio quando la gendarmeria francese lo ha arrestato ad Ajaccio, dove viveva sotto falso nome e faceva il cuoco. Durante la perquisizione a casa gli erano state trovate anche due pistole, segno di come l’uomo fosse ancora pericoloso. L’uomo, scortato dal personale del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia, è atterrato oggi all’aeroporto si Fiumicino.
https://www.lastampa.it/2019/04/12/ver ... LWTGwWO0zexdM/pagina.html

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate