Segnala messaggio:*
 

Re: AUTOVELOX - Come rovinare un vigilante

Oggetto: Re: AUTOVELOX - Come rovinare un vigilante
da dani su 23/7/2010 9:37:55

Più leggo e meno capisco dove vuole arrivare la g.p.g. di oggi, io ho iniziato a lavorare come guardia nel 1991, e avevamo ford fiesta 1.8 diesel con vetri elettrici, e gomme con battistrada nuovo 195, poi sono arrivate le punto, battistrada ridotto e manutenzione minima del veicolo, ora abbiamo le panda, cosidette city car, senza nessun accessorio, gomme rigorosamente CINESI, e lisce. Il punto è questo, in un settore in calo come il nostro (non di guadagno), ma di rispetto verso chi lavora, vale la pena anche di correre ? Presumo e credo di non sbagliare di tanto, che oramai la guardia giurata, sia l'ultima categoria lavorativa, non abbiamo contratto, non abbiamo sindacati, e lavoriamo tutti i giorni dell'anno sotto pagati. Tralasciando la mia passione verso il mio lavoro, che ritengo utile alla società pubblica e privata, posso giurare che a volte (il più delle volte), mi vergogno di dire la mia professione. Il rispetto del c.d.s. è obbligatorio da parte nostra, e nessun favoritismo dovrebbe essere fatto dai vari organi di Polizia. Chi corre lo fa solamente per far vedere al proprio datore di essere migliore del collega, una gara continua (non solo sulla strada), per superare il collega, questa è purtroppo la nuova guardia giurata, una persona armata che tralascia la vigilanza per portare a termine zone vaste come il Texax, andare piano guardarsi intorno significa vigilare, chi corre ha i paraocchi. Ma non cambierà mai niente, anzi per colpa dei colleghi (che siamo tutti noi), andremo sempre più in basso.

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate