Segnala messaggio:*
 

Re: gli assalti

Oggetto: Re: gli assalti
da xxxxxxxxxx su 9/7/2010 2:35:56

Non credo che tribals87 faccia riferimento ad una percentuale di sicurezza totale considerando l'insormontabile margine di rischio, ma ad una inadeguata forma di sicurezza dimostrata!

Facendo riferimento al mio primo intervento è evidente che per motivi di costi i servizi sono organizzati diversamente da come si crede, dove appunto non è la sicurezza che fa da padrona ma il risparmio!

Stai pure certo che le aziende non si danno la zappa sui piedi e i conti tornano sempre pure con le assicurazioni.

Bisogna mettersi in testa che la professionalità e la sicurezza ha costi maggiori proporzionalmente al grado di capacità.

Le aziende - nel migliore dei casi - filano nel limite degli ordinamenti che regolano il servizio: e già questi sono molto scarsi e non tengono di sicuro conto delle problematiche base qui esposte.

Infine, quelle che tu credi "fughe" in questo sito, sono semplici nozioni affatto riservate o simili.

Chi vuole assaltare un furgone ha purtroppo ben altre possibilità sottomano per rifarsi. Pecche mai rivalutate dallo stato e ben accette per i motivi sopra descritti dalle aziende.

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate