Segnala messaggio:*
 

Re: IN PUGLIA CI HANNO DICHIARATO GUERRA

Oggetto: Re: IN PUGLIA CI HANNO DICHIARATO GUERRA
da FFS su 28/8/2012 12:27:12

Fino a quando "noi tutti" non ci fermiamo per davvero, tutti questi discorsi propositivi non servono a nulla.
La situazione è lampante: siamo solo carne da macello... e anche di seconda scelta!
Oltre alle regole, ai mezzi, ai vari protocolli d'intesa, ai controlli (inesistenti) ci vuole la presenza delle Istituzioni in affiancamento.
A che serve ora (come al solito) cercare i buoi scappati?
Se la situazione non cambia, è ovvio che ci tocca adeguarci e cercare di portare sempre e comunque la pellaccia indenne a casa.
Addirittura, ci potrebbero fornire i furgoni con il ribaltamento, così da liberarci del carico al minimo sospetto di assalto, per non creare ulteriori problemi.
E' una caricatura ma la realtà è proprio questa: facciamo solo ridere.
Ora faranno i soliti accertamenti su cosa?
Sui tanti particolari del "sistema prevenzione" che non hanno funzionato e poi?
Tutto ritornerà a girare come prima, i colleghi penseranno a fare gli straordinari a gogò e la Prefettura invierà la circolare (scontata) che ci avvertirà di prestare massima attenzione nel corso di tale servizio.
Che altro dire: cà nisciun è fess!

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate