Segnala messaggio:*
 

Re: Una mia curiosità da sempre, fucile a pompa in servizio,

Oggetto: Re: Una mia curiosità da sempre, fucile a pompa in servizio,
da xxxxxxxxxx su 25/11/2010 1:31:46

L'arma lunga come il 'fucile a pompa' è autorizzato solo in servizi di scorta e in zone agricole, comunque al vaglio del Questore e comunque ancora, su richiesta dell'ivp.

Puoi quindi accordare la richiesta con l'azienda, unitamente alle spese (non indifferenti) di procedura. Infatti, il porto fucile per difesa (a gpg) l'istituto non è obbligato a fornirtelo, se non su ordine del questore stesso (raro) per determinati servizi come sopra. In questo ultimo sporadico caso, succede tutto come per il PDA per pistola.

Per il rilascio e il rinnovo della Licenza, il candidato è soggetto ad ulteriori simili aggiornamenti obbligatori presso sedi di TSN autorizzate al tiro con il fucile desiderato, come (anche per il Libretto) per il normale PDA per pistola. Tutto sempre a spese della guardia se non conciliato diversamente con l'istituto. Due aggiornamenti con CAT e RPA alternati, compiuti ognuno con cadenza quadrimestrale. Libretto dei tiri anche in questo caso. Numero dei colpi, idem.

In genere le aziendee (e i questori) non ostacolano simili richieste. Ma altrettanto spesso, solo se a carico completo del richiedente. Ovviamente arma e munizionamento comprese.

Pubblicita

Disclaimer

"Questo portale viene aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica né un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali link o collegamenti posti all'interno del portale o del forum di discussione, o per i siti che forniscono link o collegamenti alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che questo portale fornisca eventuali collegamenti a siti esterni non implica tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli utenti sono i soli responsabili dei contenuti, contributi e commenti pubblicati; i moderatori si impegnano a rimuovere o oscurare i contenuti considerati falsi, lesivi di altrui dignità o diffamatori, ma data la natura interattiva degli strumenti utilizzati è impossibile operare un controllo in tempo reale di tutto il materiale pubblicati dagli utenti. Per segnalazioni o richieste di rimozione contenuti scrivere una mail all'indirizzo admin@guardieinformate.net con oggetto "Richiesta rimozione contenuti" "

Police Privacy di Guardieinformate